Comunicati

 

Il caso dell'Istituto "Ferraris" di Brindisi nel comunicato del Liceo "Fermi-Monticelli"

Come è noto, dal 24 ottobre il Liceo “Femi-Monticelli” di Brindisi ospita, nelle ore pomeridiane, presso la sede del triennio del Liceo in Via Nicola Brandi 14 (ex “Belluzzi”), ben 23 classi dell'IPSIA “G. Ferraris”. Tale situazione si è venuta a creare a seguito della richiesta di ospitalità per 15 giorni, rivolto al Dirigente Scolastico Anna Maria Quarta, per le vie brevi telefoniche, dal Dirigente de11'USP nel pomeriggio del 19 ottobre 2016, mentre era in corso in Prefettura un incontro istituzionale (Prefettura, Ufficio Scolastico Regionale e Provinciale, Provincia di Brindisi), senza però che vi fosse stata alcuna preventiva concertazione, netta quale, avendone la possibilità, il Dirigente Scolastico avrebbe potuto illustrare tutte le conseguenze e problemi logistici e gestionali del Liceo.

Il Liceo Scientifico “Fermi-Monticelli”, infatti, già dall'inizio dell'anno scolastico sta profondendo il massimo dell'impegno, grazie anche alla generosità di tutto il personale coinvolto, per evitare disservizi e problematiche di varia natura derivanti dal trasferimento effettuato nei mesi estivi dai locali di Viale Porta Pia a quelli di Via Nicola Brandi. Si è comunque ritenuto doveroso non accampare oggettive e riscontrabili ragioni di difficoltà, che avrebbero potuto coscientemente portare a rifiutare questa forma di solidale disponibilità nei confronti di un altro Istituto, che si trova in fase di gravissima emergenza, solo perché l'invito al1'ospita1ità rivolto riguardava un tempo di permanenza delle classi dell'IPSIA di sole due settimane e quindi fino al 5 novembre 2016.

Desta stupore e allarme la nota pervenuta dall' Ufficio Scolastico Provinciale, in data 26 ottobre, dalla quale si evince che la sistemazione delle classi dell'IPSIA “Feia‘aris” presso il Liceo è di 30 giorni e non 15, corri e concordato in via informale nel pomeriggio del 19 ottobre. Tale comunicazione trova confeiwa nelle notizie che in queste ore si apprendono da alcune fonti giornalistiche, secondo le quali un vizio di forma avrebbe fatto slittare al prossimo Consiglio di Amministrazione della Cassa Ragionieri la firma del contratto di locazione della struttura di Viale Porta Pia da adibire a sede del “G. Ferraris”. Si vuole pertanto far giungere ai soggetti che hanno la responsabilità di garantire la effettiva praticabilità dell'accordo raggiunto, la gravissima preoccupazione del Dirigente Scolastico e della Istituzione Scolastica che rappresenta. Per tutto ciò si chiedono necessarie e immediate garanzie, che, nella forma e nella sostanza, possano scongiurare nei fatti un allarmante scenario, che vedrebbe due istituzioni scolastiche, nel giro di pochi giorni, nella oggettiva impossibilità di garantire il pieno diritto allo studio ai propri studenti. Si sottolinea che gli studenti del Liceo hanno manifestato nei fatti un elevatissimo grado di responsabilità, di sensibilità verso le problematiche altrui e di senso civico, dimostrando a tutti di aver acquisito piena consapevolezza del loro ruolo di cittadini attivi, ma non si può pregiudicare il loro diritto ad una adeguata e piena offerta formativa già programmata anche in orario pomeridiano. 11 Dirigente Scolastico vuole rassicurare studenti, genitori, docenti e tutto il personale, che eserciterà ogni azione di controllo perché l'accordo di ospitalità provvisoria sia rispettato. Contir1uei‘à ad infor mare sugli sviluppi della situazione, sempre con grande senso di responsabilità e collaborazione, non esitando a coinvolgere tutti i soggetti attivi del Liceo, qualora fossero confermati gli elementi di preoccupazione oggi pubblicamente espressi. (Il Dirigente Scolastico Anna Maria Quarta)





 

Parlare al cuore dei giovani e dei loro genitori è l'obiettivo che si prefigge la Fondazione PesciolinoRosso negli incontri di Brindisi previsti per mercoledì 26 ottobre.

"Seguite il vostro sogno ragazzi",on queste parole papà' Gianpietro, partendo dalla storia di suo figlio Emanuele, non smette di infondere speranza durante i suoi 500 e più incontri nel giro di tre anni in ogni parte d'Italia, in tour nelle scuole, nelle spiagge, nelle discoteche. Una testimonianza di vita che aiuta ad abbattere il muro che spesso si crea tra genitori e figli, con l'obbiettivo di incentivare un dialogo aperto e costruttivo e riscoprire la bellezza dello stare insieme.

Papà Gianpietro, presidente della Fondazione Ema Pesciolinorosso, parlerà di ciò che accadde a suo figlio, cercando come sempre di entrare nel cuore di tutti i presenti.

Interverrà anche mamma Teresa con la sua testimonianza per ricordare l'adorato figlio Mattia ad un anno dalla sua scomparsa, al quale l'evento è dedicato. Sarà un incontro da ricordare sia per figli che per genitori.





 

L'istituto Comprensivo "Centro 1" organizza la "Festa dell'accoglienza" 2016
Venerdì 14 ottobre alle ore 9.30 gli alunni del prestigioso istituto di Corso Roma allieteranno gli ospiti
con musica, canti, danza e rappresentazioni artistiche all'insegna di un'autentica scuola multidisciplinare

Brindisi - “Crescere Insieme“, Festa dell’accoglienza 2016. Quando un bambino crea, la sua fantasia riempie l’universo intero.

L’Istituto Comprensivo Centro 1 di Brindisi celebrerà venerdì 14 ottobre 2016 la Festa dell’ accoglienza. La manifestazione, fortemente sostenuta dalla Dirigente scolastica Clara Bianco, intende favorire la conoscenza reciproca , la socializzazione e l’aggregazione tra tutte le componenti dell’Istituto e le famiglie attraverso la creatività, la fantasia, le capacità espressive degli allievi della scuola. Al termine di questo primo mese di attività, che per alcuni ha rappresentato l’ingresso in un nuovo ciclo di studi, l’augurio è che bambini,ragazzi, genitori ed educatori, tenendosi idealmente per mano, si avviino tutti insieme verso questo nuovo anno scolastico facendo si che ogni momento vissuto a scuola li renda cittadini partecipi, solidali, consapevoli e responsabili.

Il programma si articolerà in diversi momenti e spaziando dalla musica alla danza, dal canto alla rappresentazione grafico-pittorica, dalla poesia alla recitazione, coinvolgerà i giovani discenti, i loro insegnanti ed i loro genitori in un caleidoscopio di colori e suoni che vedranno protagoniste tutte le discipline scolastiche.

Si cominceràcon i canti corali dei piccoli della Scuola dell’ Infanzia, subito dopo, gli alunni della Scuola Primaria interpreteranno , sempre in formazione corale, alcune delle più belle canzoni dei film della Disney. Le classi della Scuola Secondaria parteciperanno con diversi balletti, un’ orchestra di diamoniche ed interpretazioni canore solistiche e corali delle hit del momento. Uno spazio importante sarà dedicato alla poesia con la recitazione di pensieri e versi sul significato e l’importanza della scuola, composti dagli allievi delle classi prime della secondaria. La manifestazione sarà aperta dall’ Inno nazionale eseguito dall’Orchestra Giovanile della scuola Virgilio che interverrà in diversi momenti dello spettacolo. I genitori e tutti coloro che, anche al di fuori della scuola, volessero assistere, sono invitati nel cortile del plesso “Perasso” a partire dalle ore 09.30





 


San Vito dei Normanni arricchisce l'estate con il prestigioso evento "Musica al Chiostro"

Giovanni Di Mauro, Vanessa Sotgiu ed il talentuoso Giuseppe D'Agnano
si esibiranno venerdì 29 luglio alle ore 20 presso il Chiostro dei Domenicani

SAN VITO DEI NORMANNI (Italy) - Il programma musicale di stasera esordisce con il celebre “Cantabile” in re maggiore del grande violinista e compositore genovese Niccolò Paganini che il nostro ospite oboista siciliano Giovanni Di Mauro aveva già incluso nel suo 2° disco dal titolo “Paganini con l’oboe” registrato nel 2009. Tutte le opere non originali per l’oboe nelle mani del Maestro Giovanni Di Mauro non hanno subìto un processo di tipo trascrittivo ma semplicemente adattativo infatti le tonalità e la tessitura globale dei pezzi adattati rispecchiano fedelmente le caratteristiche musicali della partitura originale. Giuseppe D'Agnano suonerà il 5° concerto di August Lebrun accompagnato dalla pianista Vanessa Sotgiu


Sarà poi la volta delle “Tre romanze” opera 94 di Robert Schumann che nella scarnissima letteratura musicale dell’oboe sono e resteranno fra le perle più belle mai composte nel genere cameristico. In quest’opera da un punto di vista artistico il pianoforte non resta relegato alla sola funzione di strumentoaccompagnatore ma insieme all’oboe è co-protagonista del linguaggio musicale ed espressivo come del resto solo un grande musicista e compositore come Schumann fu in grado di fare.

Intermezzerà la serata un giovane oboista Giuseppe D’Agnano studente di oboe presso la sezione staccata di Ceglie del Conservatorio di"Tito Schipa" di Lecce e allievo del Maestro Antonio Simeone. Giuseppe D'Agnano suonerà il 5° concerto di August Lebrun accompagnato dalla pianista Vanessa Sotgiu docente di pianoforte presso lo stesso conservatorio pugliese. Lebrun insigne virtuoso tedesco dell’oboe di fine settecento con i suoi 6 concerti per oboe e orchestra ha regalato a questo strumento tra le pagine più belle della sua storia sia dal punto di vista formale che virtuosistico. In ognuno dei tre movimenti inoltre è caratteristico l’inserimento di una cadenza di “oboe solo” in cui l’esecutore di solito può scegliere di propria inventiva una variante della cellula tematica.

Dopo Lebrun ritorna sulla scena il M° Giovanni Di Mauro che a conclusione del concerto eseguirà una sua composizione per oboe e pianoforte dal titolo “La rosa dei venti” che insieme alle sue altre creazioni musicali vuole conferire all’oboe una nuova linfa vitale nella speranza che questo strumento possa essere valorizzato maggiormente nei palinsesti concertisti in cui strumenti come il violino e il pianoforte dominano quasi interamente la scena musicale.

Giovanni Di Mauro è uno degli strumentisti a fiato italiani che ha scelto un percorso musicale su un terreno di rottura col repertorio tradizionale per oboe, spingendosi ad eseguire brani al di là di certe delimitazioni convenzionali. Attraverso un’originale operazione trascrittiva e dopo un lungo processo di ricerca e di affinamento di registri difficilissimi per l’oboe, ha registrato 2 dischi, “The Unusual Oboe” (2006) e “Paganini con l’Oboe” (2009), nei quali l’artista esegue varie “Sonate” di Francis Poulenc, il famoso studio caratteristico “Le Api” di Antonino Pasculli, “Il Volo del Calabrone” di Nicolaj Rimski-Korsakov, tre brani di Astor Piazzola ed infine alcuni tra i pezzi più noti del repertorio violinistico del grande Niccolò Paganini. Con il suo “Paganini con l’oboe” (2009) ha valicato i limiti di uno strumento assai delicato come l’oboe elevandone le possibilità esecutive fino all’impensabile tanto da interpretare i pezzi del compositore genovese nelle stesse tonalità originali da lui scritte e con virtuosismi che non risentono dell’assenza delle doppie corde del violino e degli effetti di doppio staccato normalmente resi agevoli nel violino con i colpi d’arco. Grazie alle sue interpretazioni, ha permesso di far apprezzare l’oboe in una luce diversa rispetto a quella convenzionale probabilmente come fece nel lontano ottocento il suo conterraneo Antonino Pasculli. Il compositore statunitense Daniel Léo Simpson gli ha dedicato il suo “Concerto per oboe in Sol Minore” (Oboe Concerto in G Minor) che è un omaggio al virtuosismo strumentale e al gusto per il contrappunto fugato. A cominciare dal 2013 ha iniziato a comporre per il suo strumento e per il pianoforte potendo oggi contare su un nuovo repertorio per l’oboe grazie a opere musicali come “5 Riflessioni”, “La rosa dei venti”, “Carillon”, “Le formiche”, “L’arca di Noè” e “Universo”. E’ spesso invitato da importanti musicisti e compositori a partecipare all’incisione di lavori discografici nell’ambito di generi musicali disparati data la sua versatilità all’improvvisazione e grazie alla diffusione internet è menzionato nei più importanti spazi web dedicati all’oboe e agli oboisti di rinomanza mondiale.

Giuseppe D’Agnano studia al 7° corso di oboe presso il conservatorio “ Tito Schipa “ di Lecce sede staccata di Ceglie Messapica, sotto la guida del M° Simeone Antonio. Ha fraquentato vari corsi di perfezionamento con M° Giovanni Di Mauro e il M° Paolo Pollastri. Ha partecipato a numerosi concorsi nazionali classificandosi sempre nei primi posti .

Vanessa Sotgiu è laureata con il massimo dei voti e lode in Pianoforte e in Maestro Collaboratore presso il Conservatorio “Tito Schipa” in Lecce. Vincitrice di primi premi in numerosi concorsi nazionali ed internazionali. Ha studiato con Maestri di chiara fama quali A. Ciccolini, F. Thiollier, L. Prats. Ha frequentato la “Sommer Akademie” di Salisburgo. Collabora da anni con il “Balletto di Puglia” di T. Candeloro, con il Balletto del Sud di Fredy Franzutti, con l’orchestra della Fondazione ICO “Tito Schipa” di Lecce e la “Soncino Percussion Academy”. Ha ricoperto il ruolo di Pianista collaboratore nella 43°, 44° e 45° stagione lirica presso il Teatro Politeama Greco di Lecce. Si esibisce in Italia e all’estero in qualità di solista e in formazioni da camera. Ha preso parte nell’allestimento di varie opere liriche in festival tenutisi in Germania e in Italia. Si è esibita alla Biennale di Venezia Musica 2014 in qualità di pianista in ensemble nell’opera contemporanea “Kater i Rades - Il naufragio” su musiche di Admir Shkurtaj e diretta da Pasquale Corrado. Ha ricoperto il ruolo di maestro collaboratore al ballo presso il teatro dell’Opera di Roma. In qualità di Solista si è esibita con l’Orchestra del Teatro dell’Opera di Tirana, diretta dal M° Ciko. Ha inciso per l’etichetta Nireo “Poemi sinfonici” di Liszt per due pianoforti con il M° Libetta, “Carl Czerny - musiche per pianoforte a sei mani” e “L’albergo delle grazie” e per l’etichetta Anima Mundi l’opera “Kater i rades”. Presidente di “Radio Classica Pugliese”, la prima web radio dedicata alla musica barocca, classica, jazz, contemporanea, nuovi linguaggi, progetto vincitore del bando regionale Principi attivi 2012. E’ docente di pianoforte principale presso il Conservatorio “T. Schipa” di Lecce.





 

Brindisi: lo stabilimento Sanofi compie 50 anni. Produzione per 50 milioni di euro ed esportazioni per 23 milioni di euro nel 2014: un’eccellenza del settore farmaceutico in Puglia. I dati tratti dal volume “Il contributo di Sanofi Italia al Paese”presentato presso il Comune di Brindisi alla presenza di Istituzioni ed esperti

BRINDISI (Italy) - Produzione per 50 milioni di euro ed esportazioni per 23 milioni nel solo 2014. Lo stabilimento farmaceutico Sanofi di Brindisi celebra 50 anni di attività presentando a Istituzioni ed esperti del comparto farmaceutico e biotecnologico in Puglia i dati tratti dalla prima edizione de “Il Contributo di Sanofi Italia al Paese”, realizzato da Sanofi con il supporto di KPMG Advisory. (Continua)

Oltre ai dati relativi alla produzione, in base allo studio condotto da KPMG il sito di Brindisi ha avuto un impatto sull’economia del Paese pari a 38 milioni di euro sul PIL (+ 0,65%) e 15 milioni di euro sui contributi fiscali (+ 0,36%). Il contributo all’occupazione è stato di 459 occupati tra diretti e indiretti (per ogni lavoratore del sito di Brindisi ce ne sono + 0,9 che lavorano nel sistema economia a livello Paese).

Siamo orgogliosi del valore che Sanofi porta al nostro territorio. Il sito di Brindisi, attivo dal 1966, attrae investimenti, crea occupazione e indotto. Contribuiamo allo sviluppo dell’economia del territorio grazie al ruolo strategico che il sito di Brindisi ha all’interno del mondo industriale di Sanofi in Italia e nel mondo. Gli investimenti messi in campo per lo sviluppo del sito lo dimostrano. Siamo un polo di eccellenza specializzato nella produzione e sviluppo di antibiotici esportati in tutto il mondo. Una eccellenza dimostrata anche dalla partecipazione a progetti in collaborazione con le istituzioni nazionali, le università e gli enti di ricerca: lo stabilimento infatti ospita anche un Centro Biotecnologico che è parte integrante del Distretto Biotecnologico della Regione Puglia insieme all’Università di Bari, Lecce, Foggia e altre aziende pugliesi che costituiscono una rete permanente di collaborazioni scientifiche e di sviluppo dei processi produttivi. Giovanni Morelli, Direttore Stabilimento Sanofi Brindisi

In Italia Sanofi conta su una presenza industriale importante e fortemente radicata nel territorio. L’industria farmaceutica è un settore strategico per la salute e la ricchezza italiana, fattore chiave della crescita e di esportazione. L'Italia, dopo la Germania, è il secondo paese in Europa per presenza produzione farmaceutica, con un impatto significativo per l'occupazione. Con la sua capacità di produrre e di innovare, l’industria farmaceutica in Italia è una leva importante di sviluppo. Tuttavia, il contributo dall'industria farmaceutica è ancora largamente sottovalutato. I farmaci sono visti principalmente come un costo, e non come un valore per la salute. Come settore, dobbiamo impegnarci per migliorare la percezione del valore che portiamo al Paese. Questo è il motivo per cui abbiamo realizzato questo studio che analizzagli impatti economici, sociali e ambientali e racconta il grande contributo di Sanofi al Paese. Alexander Zehnder, Presidente e Amministratore Delegato di Sanofi Italia

Incontro presso il Comune di Brindisi - In occasione della presentazione dei dati sull’impatto del sito di Brindisi al sistema economico italiano, si è svolta la tavola rotonda“Prospettive e sviluppo del comparto farmaceutico e biotecnologico in Puglia”. Presenti: Angela Carluccio, Sindaco di Brindisi;Jean-Paul Seytre, Console Generale di Francia a Napoli;Alexander Zehnder, Presidente ed Amministratore Delegato di Sanofi Italia;Loredana Capone, Assessore allo Sviluppo Economico – Competitività, Attività economiche e consumatori, Energia, Reti e Infrastrutture materiali per lo sviluppo, Ricerca Industriale e Innovazione - Regione Puglia; Mario Loizzo, Presidente del Consiglio regionale Puglia.

Alla tavola rotonda hanno preso parte anche: Salvatore Tomaselli, Senatore, Membro della Commissione permanente Industria, commercio, turismo; Vittorio Zizza, Senatore, Vicepresidente della Commissione permanente Territorio, ambiente e beni ambientali; Roberto Perrone, Direttore del Dipartimento di Farmacia-Scienze del Farmaco dell’Università di Bari; Federico Pirro, Docente di storia dell’industria all’Università di Bari; Antonio De Vito, Direttore Generale di Puglia Sviluppo S.P.A.; Giuseppe Marinó, Presidente di Confindustria Brindisi; Giovanni Morelli, Direttore dello stabilimento Sanofi di Brindisi.

Il contributo di Sanofi Italia al Paese - Nel 2015 Sanofi ha prodotto la prima edizione dello studio “Il Contributo di Sanofi Italia al Paese”, con il supporto della società di consulenza KPMG Advisory, per misurare il contributo economico e sociale di Sanofi in Italia. Gli effetti dell’attività di Sanofi Italia sono stati misurati e classificati in termini di impatti economici, generati dal business (PIL e contributi fiscali ) e impatti sociali, generati sulla società, che si traducono in occupazione creata sul territorio nazionale e distribuzione di reddito alle famiglie.





 

L’I.C. Sant’Elia-Commenda, dal 17/05/2016 al 23/05/2016, ospiterà N° 16 alunni francesi che saranno coinvolti, in orario curriculare, nelle attività della scuola e, in orario extracurriculare, in diverse visite guidate alla scoperta della città, in attività sportive con squadre di altre scuole del territorio e in diversi laboratori creativi progettati con i docenti e gli studenti della scuola Secondaria di Primo grado. Gli alunni francesi saranno accompagnati dalla Dirigente Claire De Crispin De Billy e dall’ insegnante Mathieu Ricard del College privé Notre-Dame di Baraqueville. In data 18 maggio 2016, alle ore 9.30, presso l’Aula Magna “Sandro Pertini” della Scuola Secondaria di primo grado, in Via Mantegna 23, gli alunni francesi saranno formalmente accolti dal Dirigente Scolastico Lucia Portolano e dal Provveditore agli studi Dott. Vincenzo Melilli. La mattinata trascorrerà all’insegna dei canti popolari locali. Il tema scelto dalle due scuole, infatti, riguarda le tradizioni e i costumi del territorio brindisino e pugliese. Gli alunni saranno ospitati da alcune famiglie del quartiere Sant’Elia che hanno accolto con entusiasmo la proposta di avvicinarsi per sette giorni alla cultura francese. Le famiglie ospitanti e i docenti coinvolgeranno gli ospiti francesi nelle visite ai luoghi storici della città, nella visita alla Cantina Sociale di Sandonaci e in alcuni momenti di relax presso i parchi cittadini. Un torneo di pallavolo e un triangolare di calcetto coinvolgeranno gli ospiti, gli alunni dell’I.C. Sant’Elia-Commenda e alcuni alunni di altre scuole, nel pomeriggio del 20 maggio 2016. La lingua con cui gli alunni si scambieranno le informazioni e socializzeranno sarà l’inglese. Un progetto di gemellaggio fortemente voluto dall’I.C. Sant’Elia-Commenda, che in questi ultimi anni sta indirizzando la sua azione educativo-didattica verso una dimensione sempre più europea.





 

CAMMINARE IN SICUREZZA
Cronaca di una mattinata speciale - A spasso con i vigili

Le docenti della scuola dell’infanzia Modigliani 16 hanno organizzato, in collaborazione con il comando dei vigili urbani di Brindisi, il giorno 13/05/2016, dalle ore 10.00 alle ore 12.00, un’uscita didattica per le strade del quartiere Sant’Elia alla “scoperta” degli spazi stradali e della loro funzione, delle regole e dei comportamenti adeguati ai pedoni.

Le attività legate all’educazione stradale consentono ai bambini di comprendere che la strada è un bene culturale e sociale di cui tutti possono godere; che essa è un luogo di traffico e di vita che presenta occasioni stimolanti per conoscere persone e ambienti diversi, ma presenta anche rischi e pericoli se non si rispettano corrette norme di comportamento. L’interiorizzazione di alcune regole fin dalla prima infanzia assume un significato fondamentale nel percorso di crescita del bambino, in qualità di futuro cittadino e utente consapevole e responsabile del sistema stradale. In questo contesto s’inserisce l’ iniziativa “Camminare in sicurezza” che ha avuto inizio con l’attività denominata “pedibus” in cui i bambini, da veri protagonisti della strada, in modo divertente, hanno r esplorato il quartiere camminando “in sicurezza”. Il “pedibus”, formato da gruppi di bambini (passeggeri) con indosso una casacca rifrangente, da “autisti” ( le maestre) e “controllori” (vigili urbani) è partito dal capolinea (il plesso Modigliani 16) e si è mosso lungo le strade del quartiere dopo aver ricevuto l’ok dagli agenti della Polizia Municipale: il Maresciallo Caiulo Lorenzo e il Maresciallo Antonio Attanasio. I bambini, lungo il percorso, hanno ascoltato con grande entusiasmo le spiegazioni degli agenti e imparato tante cose utili sulla sicurezza stradale: si attraversa la strada sulle strisce pedonali; si cammina vicino al muro e non s’ invade la corsia delle automobili quando si procede lungo la strada; bisogna fermarsi quando il semaforo è rosso e procedere quando è verde; fare attenzione ai segnali stradali. Durante l’attraversamento delle strade del quartiere, gli automobilisti si sono fermati incuriositi e la gente ha salutato allegramente i bambini che hanno risposto cordialmente al saluto. Dopo aver percorso tutto il tragitto stabilito, si è tornati al capolinea (il plesso). I bambini e le docenti hanno ringraziato gli agenti per la loro gentilezza e professionalità e soprattutto per la bella esperienza.





 





 

IPSIA "G. Ferraris": al via il progetto "SCUOLA DENTRO/FUORI. TEATRO CARCERE E DINTORNI"

BRINDISI - (Italy) - Si svolgerà giovedì 07 aprile 2016, alle ore 17.30, presso l'Aula universitaria di Palazzo Granafei-Nervegna, la Tavola Rotonda sul tema SCUOLA DENTRO/FUORI. TEATRO CARCERE E DINTORNI. Il teatro come crescita umana e riscatto sociale", organizzato dall'Istituto Professionale Industria e Artigianato "G. Ferraris" e dalla Compagnia TeatroDellePietre di Marcantonio Gallo, con partner di eccezione la Casa Circondariale di Brindisi.

Tale incontro rappresenta la fase di avviamento di un progetto MIUR che, per l'originalità e l'innovatività dei percorsi formativi, ha tributato all' l'IPSIA "G. Ferraris", il riconoscimento di unica scuola su scala nazionale destinataria di un finanziamento di 51 mila euro. E proprio la Dirigente Scolastica del "Ferraris" Rita Ortenzia De Vito aprirà i lavori dell'incontro che vede in platea i maggiori rappresentanti delle istituzioni dello Stato nonchè di associazioni e aziende territoriali.

Il progetto nasce con l'obiettivo di valorizzare il vissuto spesso problematico dei nostri ragazzi, facendo leva sulla loro carica emotiva e sulla valenza "catartica" di una disciplina capace di esprimere peculiarità ancestrali della natura umana attingendo all'irrazionale, all'istintivo, alla dimensione più pura dell'animo umano talvolta deprivato del riconoscimento della digntà, dell'autostima, della fiducia nelle proprie potenzialità. E nessun altro interlocutore risulta più idoneo di un individuo, quale il detenuto, che, sulla sua pelle, ha vissuto le lacerazioni degli affetti negati, del fallimento esistenziale, della privazione del bene più grande: la libertà.

"L'urgenza di intervenire e attivare processi di recupero, inclusione, cittadinanza attiva, destinati agli studenti a rischio di deprivazione valoriale ed esistenziale e l'esperienza maturata dal Teatro Delle Pietre con individui che si sono persi nel tunnel dello svilimento umano e sociale, ora in fase di recupero e riscatto, ha dato origine al Progetto SCUOLA DENTRO/FUORI: Carcere & Dintorni" dichiara il Dirigente Scolastico Rita Ortenzia DE VITO, nell'ottica di portare umanesimo e arte, ma anche attenzione ai valori umani e relazionali in una scuola che si sta impegnando per offrire opportunità di crescita e miglioramento civico e sociale prima ancora di formare alle competenze professionali".

La valenza formativa dell'iniziativa è assurta all'attenzione del Prefetto di Brindisi Dott. Annunziato Vardè che presenzierà alla Tavola Rotonda a testimonianza di uno stato presente e attento alle esigenze e ai disagi delle giovani generazioni, sempre più disilluse da un possibile cambiamento e rassegnati ad una vita priva di modelli positivi e di punti di riferimento stabili e sicuri. All'evento, patrocinato dal Comune e dalla Provincia di Brindisi, dalla Camera Penale di Brindisi, dall'Ordine degli Avvocati di Brindisi, dal CSV "Poiesis", da ENEL Cuore, parteciperanno oltre che Rita Ortenzia De Vito Dirigente scolastico dell'IPSIA "G. Ferraris", Anna Maria Dello Preite, Direttrice della Casa Circondariale di Brindisi, e Marcantonio Gallo col suo staff della Compagnia TeatroDellePietre, il Vincenzo MELILLI (Dirigente UST Brindisi), Pietro ROSSI (Garante regionale diritti detenuti), Giovanna LONGO (Ufficio Esecuzioni Penali Esterne), Fabio DI BELLO (Presidente Camera Penale "O. Melpignano"-BR) Cosimo LODESERTO ( Ordine degli Avvocati), Isabella LETTORI (CSV "Poiesis"), Angelo DI GIOVINE (Affari Terrotoriali ENEL).




 

L'istituto Comprensivo Sant'Elia: Attraverso il teatro l’inglese prende vita!
L’Istituto Comprensivo Sant’Elia-Commenda, la scuola plurilingue di Brindisi, da diversi anni all’avanguardia per l’insegnamento delle lingue comunitarie, presenta per il secondo anno il TIE, laboratorio teatrale in inglese, in collaborazione con BELL BEYOND, ENGLISH LANGUAGE LEARNING.

BRINDISI - (Italy) - Lunedì 4 aprile, in orario scolastico, si comincia con la scuola primaria nei plessi Crudomonte, Leonardo Da Vinci e Via Mantegna, mentre sabato 23 aprile sarà il turno della secondaria di primo grado di Via Mantegna 23. Gli spettacoli teatrali seguiti da workshop sono tenuti da attori madrelingua specializzati. Lo scopo di questo progetto è creare opportunità per tutti i bambini e i ragazzi per esplorare la lingua inglese attraverso la creatività, la crescita personale, affinando le proprie capacità di relazionarsi agli altri! Attraverso il teatro l’inglese prende vita e regala agli studenti una nuova prospettiva per il suo uso.

Inoltre, al contrario di altre attività tradizionali usate per l’insegnamento di una lingua straniera che utilizzano solo la parte sinistra del cervello, il Teatro sviluppa anche la creatività, grazie alle “theatre activities” abbinate allo spettacolo che coinvolgeranno tutti i bambini partecipanti. Il teatro è il mezzo perfetto per imparare l’inglese con tutti i sensi attraverso le emozioni!

Sono ancora tante le novità che la scuola sta organizzando per i suoi alunni: il gemellaggio (scambio di visite in Italia e Francia) con un College francese nel mese di maggio; l’ENGLISH SUMMER CAMP nel mese di giugno, un’ esperienza che l’Istituto Comprensivo Sant’Elia-Commenda ha presentato per la prima volta in assoluto a Brindisi, lo scorso anno. Visto il successo, l’esperienza sarà riproposta. In data 7 aprile, presso l’Aula Magna di Via Mantegna 23, si svolgerà una riunione informativa a cui sono invitati tutti i genitori . Un treno a gran velocità che non ha intenzione di fermare la sua corsa…verso il successo!!!





 

L'istituto Comprensivo Sant'Elia ospita la rappresentazione teatrale "L’istruttoria" di P. Weiss
Sabato 5 marzo ore 11.00 presso la Scuola Media "Mantegna"

BRINDISI - (Italy) - Una nuova ed interessante collaborazione per l’IC Sant’Elia-Commenda, quella con Il Laboratorio Teatrale Frescobaldi presso la Scuola di Musica Girolamo Frescobaldi di Brindisi che vedrà la messa in scena, Sabato 5 marzo, alle ore 11.00 nell’aula magna Sandro Pertini del plesso Mantegna della Scuola Secondaria di primo grado, dell’opera teatrale L’istruttoria, oratorio in undici canti, del drammaturgo tedesco Peter Weiss. L’istruttoria è uno dei più alti esempi di teatro documento che la drammaturgia contemporanea abbia prodotto.

Atto di denuncia contro i criminali nazisti dei campi di sterminio, questo testo venne scritto da Peter Weiss dopo aver assistito al processo celebrato a Francoforte tra il 1963 e il 1965. Qui, per la prima volta, la Repubblica Federale Tedesca affrontò in maniera impegnativa la questione delle responsabilità individuali, dirette, imputabili a esecutori di ogni grado, attivi nei recinti del lager di Auschwitz. Il processo ebbe dimensioni proporzionate alla sua importanza: nel corso di 183 giornate vennero ascoltati 409 testimoni, 248 dei quali scelti tra i 1.500 sopravvissuti al lager.

L’autore assistette a molte sedute del processo di Francoforte, trasformando in poesia i verbali di deposizione di torturatori e deportati. Vide i volti e le espressioni degli imputati e dei testimoni, assistette al tentativo di far rientrare negli schemi della giustizia umana crimini non solo senza precedenti, ma inconcepibili. In un momento in cui si dimentica facilmente o si riscrive la storia secondo criteri arbitrari e spregiudicati, il teatro si dimostra in grado, con questo e altri spettacoli, di coniugare impegno civile e poesia, nel rispetto delle testimonianze e dei documenti.

Proprio questa “necessità” di ricordare, di soffrire e di emozionarsi, sempre e non solo nelle commemorazioni istituzionali, ha spinto di concerto Il Direttore della Scuola Frescobaldi Camillo Fasulo e il Regista della pièce Mino Profico attore e conduttore del Laboratorio suindicato ad adattare il testo e metterlo in scena in questa ulteriore occasione di riflessione. “La rappresentazione sarà un pugno nello stomaco per gli spettatori” afferma il regista, a causa della crudezza dei contenuti, del linguaggio e delle immagini rievocanti l’inferno dei lager. Verranno interpretati solo sette degli undici canti. Il taglio interpretativo non sarà imparziale, attori e spettatori saranno coinvolti nell’unanime condanna dell’olocausto. Gli studenti delle classi terze della SSPG, ai quali è destinata la rappresentazione diurna dell’opera, saranno al contempo pubblico di un teatro e di un’aula di tribunale.

Per questo motivo la sensibilità degli alunni è stata sollecitata anche con un’iniziativa “grafica” di grande valore formativo ed educativo: la produzione di pannelli esplicativi dei canti che verranno interpretati. L’attività è stata ideata e coordinata dal prof. Cristian Attolico, docente di Arte e Immagine del plesso di via Mantegna ed eseguita da alcuni alunni delle classi terze. I pannelli saranno esposti all’interno dell’aula magna e saranno una sorta di “guida” visiva della rappresentazione. Mino Profico, come attore, con la sua Compagnia Recinti-Tèmenos è attualmente impegnato in una tournèe nazionale con il testo “ Falcone e Borsellino” storia di un dialogo scritto dal Giudice Francesca Mariano-Testo ufficiale del centro Studi Paolo Borsellino.

La piece teatrale “L’istruttoria” sarà ripetuta nel pomeriggio, di domenica 6 marzo, alle ore 18.00, presso la sala espositiva del Bastione San Giacomo in Via Nazario Sauro a Brindisi.




 

IPSIA "G. Ferraris": dalle officine alla "Scrittura per strada" di W. Lazzarin

BRINDISI - (Italy) - I ragazzi dell'IPSIA "G. Ferraris" lasciano per un giorno le officine e si tuffano nella "Scrittura per strada"!!! Tutto pronto per l’evento in programma presso l’IPSIA “G. Ferraris, mercoledì 24 febbraio alle ore 17:00, presso la sede coordinata di Fasano, e giovedì 25 febbraio alle ore 10.00 nella sede centrale di via Adamello a Brindisi, quando Walter Lazzarin, scrittore emergente, incontrerà ragazzi e adulti per presentare il suo ultimo lavoro dal titolo Il drago non si droga.

Per la seconda volta in Puglia Walter prosegue il suo viaggio “letterario” lungo le vie e le piazze di tutta Italia, continuando il progetto dal nome Scrittore per strada. "Una iniziativa coraggiosa- come lui stesso dice- mettersi in gioco per la strada, incontrare i passanti, comporre per loro tautogrammi con una macchina da scrivere!" Si, perché Walter ha ripreso in uso, ha riesumato uno strumento di scrittura ormai obsoleto, cioè una Olivetti lettera 32, con la quale, accompagnato dall’inseparabile Drago, resta seduto per terra per intere giornate, in attesa che qualcuno si fermi, magari incuriosito dalla sua presenza e da quello che compone.

E così i ragazzi dell'IPSIA "G. Ferraris" accoglieranno lo scrittore, seduti per terra nel cortile interno della scuola, per un incontro "informale" alla ricerca di un ponte che unisca la formazione al lavoro, caratteristica dell'indirizzo di studi dell'Istituto, e la formazione umana e sociale, su cui la nuova politica dirigenziale punta per rinnovare i percorsi formativi. Durante l'incontro gli alunni dell’Istituto intervisteranno l’autore e leggeranno le loro riflessioni sui temi affrontati nel racconto, analizzato e letto con attenzione in classe.

In particolare durante l’evento nella sede di Fasano, sarà presentata l’associazione culturale In Moto,che avrà sede proprio all'interno della Scuola: iniziativa promossa da alunni e docenti del “Ferraris” e progettata per offrire corsi di formazione di vario tipo (dall’informatica alla lingua inglese, dai laboratori di lettura e scrittura creativa ai nuovi programmi di intelligenza artificiale); essa promuoverà svariate iniziative culturali aperte alla partecipazione della cittadinanza fasanese e non, offrendo azioni di crescita e sviluppo per l'intero territorio...il tutto allietato dalla tromba del grande musicista fasanese Vincenzo Deluci. Un Grazie speciale alla prof.ssa Vita Ventrella promotrice dell'evento. (Il Dirigente scolastico Rita Ortenzia DE VITO)




 

Presentazione della nuova dotazione tecnologica dell’unita’ operativa di radioterapia
dell’ospedale Perrino di Brindisi

BRINDISI - (Italy) - Si è svolta oggi 19 maggio 2015 alle ore 11.30, la Conferenza Stampa per la presentazione della nuova dotazione tecnologica dell’Unità Operativa di Radioterapia dell’Ospedale Perrino di Brindisi, alla presenza del Direttore Generale della ASL BR Giuseppe Pasqualone, il Direttore di Radioterapia Dr. Maurizio Portaluri, il Fisico Medico Dr.ssa Giovanna Natali e il Coordinatore Sanitario Dr. Marcello Vinella, con la partecipazione del management aziendale, dell’Area Tecnica, i primari e il personale dell’Ospedale ed alcuni rappresentanti degli Ordini professionali sanitari. Un nuovo acceleratore lineare ed una nuova TAC-simulatore sono stati acquisiti alla dotazione tecnologica del Servizio Ospedaliero. Si tratta di un apparecchio per radioterapia, "Trilogy" della ditta Varian che sostituisce il precedente macchinario, presente nei maggiori ospedali oncologici del Paese, in grado di effettuare le più moderne e selettive metodiche dinamiche di irradiazione (intesità modulata, volumetrica, radioterapia guidata dalle immagini, gating respiratorio, stereotassica).

L'acceleratore, tra l'altro, è in grado di controllare la posizione del tumore o della zona da irradiare immediatamente prima dell'erogazione delle radiazioni. L'Unità Operativa di Fisica Sanitaria sta già effettuando la calibrazione dell'apparecchio ed i primi pazienti potranno iniziare la terapia per il mese di luglio prossimo. Inoltre è stata installata ed è già in uso una TAC-simulatore dedicata ai pazienti della radioterapia per l'impostazione dei trattamenti. E' un apparecchio Siemens a 20 strati che migliorerà notevolmente la precisione delle cure.

Con l'occasione è stata anche ammodernata tutta l'area trattamenti della Palazzina Radioterapia dalla ditta Stitem Srl di Bari, con particolare cura dell’accoglienza degli ambienti. Nella sala “bunker” è stato installato un cielo luminoso e nella sala d’attesa una gigantografia retroilluminata del porto di Brindisi. Gli ammalati troveranno così un ambiente più ospitale e distensivo.

La Radioterapia, con la Chirurgia e l'Oncologia Medica, concorre alla guarigione del 45% di tutti i tumori ed ha un ruolo importante nel sollievo dai sintomi nel 60% di pazienti non guaribili. Nella nostra provincia i nuovi casi di tumore nel 2008 sono stati circa 2000 (fonte Registro Tumori Regione Puglia). Nel 2014 in questo Servizio sono stati trattati oltre 800 pazienti.




 

MOSTRA FOTOGRAFICA "IL LAVORO CHE C'E', IL LAVORO CHE NON C'E' "
Inaugurazione Primo Maggio ore 11.00 - Apertura dal 1 al 15 maggio 2015 ore 18.00-20.00
Tra le opere esposte spiccano quelle di Ida Santoro vero talento "comunicativo d'immagine"

BRINDISI - (Italy) - Gustavo Zagrebelsky ha scritto che “anche la cultura è lavoro, spesso duro lavoro, non evasione o diletto”. E’ con questo spirito, quello di saldare la vecchia immagine del lavoro con le dinamiche della moderna comunicazione, che Left Brindisi, l’associazione culturale che fa riferimento ai valori e al patrimonio della Sinistra, ha chiamato sei fotografi brindisini a compiere un reportage sul “Il lavoro che c’è e il lavoro che non c’è”.
Il progetto è sintetizzato in una mostra che sarà inaugurata il Primo Maggio, festa del lavoro, alle ore 11, nel salone della sede di Left in via Congregazione n. 3, nel centro storico della città, con il patrocino del Comune, della Cgil, della Cna e dell’Ance.

La mostra resterà aperta sino al 15 maggio e potrà essere visitata ogni giorno dalle 18 alle 20. Il catalogo (Hobos Edizioni, stampa Locopress) potrà essere acquistato presso la mostra. Prima dell’inaugurazione, ripristinando un’antica tradizione in uso anche a Brindisi, la Banda Giovanile Città di Mesagne diretta dal maestro Carlo Pezzolla percorrerà i corsi principali, sino alla scalinata che delimita l’inizio di via Congregazione, suonando l’Inno Nazionale insieme alle tradizionali musiche del movimento dei lavoratori.

Nel catalogo della mostra, riferendosi al lavoro dei fotografi (Nico Barile, Federica Bruno Stamerra, Rossana Carparelli, Arianna D’Accico, Damiano Malorzo e Ida Santoro, tutti già noti per precedenti impegni culturali), il professor Massimo Guastella, docente dell’Università del Salento, scrive che si tratta di “un’elaborazione estesa, non solo reportage ma anche valenza estetica, che si pone come scopo un laboratorio di gruppo, nel rispetto di ognuna delle individue sensibilità e sua personale visione; di fatto realizzata a dodici mani, attraverso l’uso del bianco e nero e di una postproduzione unificata. Emerge lo spirito collettivo con cui è stata affrontata questa esperienza, in una sintesi integrata di stili, creatività e modi di vedere e fotografare.” L’argomento, osserva ancora Guastella, è stato trattato “con distacco, ma si registra un’azione condivisa e sentita con passione nelle 99 fotografie selezionate. Vi rientrano i diversi luoghi lavorativi, anche spazi non convenzionali, e le testimonianze di una vita quotidiana e vissuta nella routine o pure all’insegna del precariato o della circostanza transitoria…”.





 





 

Concerto di Primavera
Arie del Belcanto e canzoni sacre
di Mozart, Puccini, Bellini, Händel

 

 

 

 

 


Natalija Hormuth (soprano)
Dominik Hormuth (piano)
Domenica, 26. aprile 2015, ore 19,00
Santuario Santa Maria del Casale (vicino all’aeroporto di Brindisi)
www.via-nautica.com
 



 

Le ACLI di Brindisi organizza un seminario sul Servizio Civile Nazionale 2015
Giovedì 9 aprile ore 18 presso il Salone di Rappresentanza di Brindisi

BRINDISI - Le Acli Provinciali di Brindisi in collaborazione con i Giovani delle Acli Provinciali e l’Unione Sportiva Acli di Brindisi, organizzano il 9 aprile p.v. alle ore 18:00, presso il Salone di Rappresentanza di Brindisi, un seminario informativo dal titolo “Attivamente social: il Servizio Civile Nazionale. Opportunità, progetti, prospettive”, L’incontro è mirato a promuovere, tra i giovani di età compresa tra i 18 ed i 28 anni, il bando ordinario 2015 del Servizio Civile Nazionale e, nello specifico, i progetti attivati presso le Acli Provinciali brindisine. Il seminario sarà condotto dalla Coordinatrice Prov.le dei Giovani delle Acli di Brindisi, Chiara Romano che approfondirà in maniera dettagliata il Bando del SCN 2015 ed i progetti attivati dalle Acli brindisine, offrendo anche una linee-guida alla compilazione della domanda di partecipazione. L’incontro sarà anche un’occasione per ascoltare le testimonianze di due “Civiliste”, nonché componenti dei Giovani delle Acli di Brindisi, Alessandra Medico e Federica Caniglia, che racconteranno la propria esperienza svolta durante il Sevizio Civile Nazionale 2014, presso le Acli di Brindisi. Un appuntamento da non perdere per conoscere un’opportunità ed essere attivamente social! La cittadinanza è invitata a partecipare.





 

Convegno "I comitati unici di garanzia - pari opportunità donna e lavoro"
Venerdì 27 marzo ore 16.00 Palazzo Nervegna Brindisi

BRINDISI - Venerdì 27 marzo 2015 dalle ore 16.00 alle 19.00, presso la Sala Universitaria di Palazzo Nervegna a Brindisi, si svolgerà il Convegno "I Comitati Unici di Garanzia - Pari Opportunità Donna e Lavoro" promosso dal CUG della ASL BR in collaborazione con il Comune e la Provincia di Brindisi, l’ARPA e Inner Wheel Brindisi.

Dopo i saluti delle Autorità, Mimmo Consales, Sindaco di Brindisi, Giuseppe Pasqualone, Direttore Generale ASL BR, Maurizio Bruno, Presidente Amministrazione Provinciale, Dina Nani, Consigliere Provinciale di Parità, Fausta De Carlo, Presidente Inner Wheel Brindisi, seguiranno gli interventi di Giuseppina Scarano e Alberta Natola, Presidente e Referente di Gruppo Pari Opportunità ASL BR, Maria Rosaria Rubino, Presidente CUG Comune di Brindisi, Anna Maria D’Agnano, Presidente CUG ARPA PUGLIA, e di Alessandra Pannaria, Presidente CUG Amministrazione Provinciale di Brindisi.

Il Convegno vuole affrontare le tematiche attinenti al ruolo dei CUG con particolare riferimento alla condizione della donna nel mondo del lavoro. Un’impronta tutta al femminile che vede l’evento completato da una mostra di opere pittoriche di Marinella Testoni dal titolo “Donne a Colori” e dalla lettura di poesie di Marisa Elia.

Durante i lavori sarà presentata e firmata la “Carta per le Pari Opportunità e l’Uguaglianza sul Lavoro”, una dichiarazione di intenti per la diffusione di una cultura aziendale e di politiche delle risorse umane inclusive, libere da discriminazioni e pregiudizi, capaci di valorizzare i talenti in tutta la loro diversità.

Il Comitato Unico di Garanzia è stato istituito in tutti gli Enti ed Istituzioni, come previsto dalla normativa, unificando in un solo organismo i comitati per le pari opportunità e i comitati paritetici sul fenomeno del mobbing. Ha compiti propositivi, consultivi e di verifica ed ha rapporti l’Organismo Indipendente di Valutazione delle Performance (OIV), la Consigliera Nazionale di Parità e l’Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali (UNAR). Contribuisce all'ottimizzazione della produttività del lavoro pubblico, migliorando l'efficienza delle prestazioni collegata alla garanzia di un ambiente di lavoro caratterizzato dal rispetto dei principi di pari opportunità, benessere organizzativo e dal contrasto di qualsiasi forma di discriminazione e di violenza morale o psichica per i lavoratori.





 

BiodiverSO approda a Mesagne per la terza data del tour delle province pugliesi
Sabato 28 marzo alla Masseria Canali di Mesagne (BR) una tavola rotonda e una mostra
per parlare del Progetto Regionale di valorizzazione e tutela della biodiversità pugliese

BRINDISI - LDopo le tappe di Castrignano dei Greci (LE) e Taranto il Progetto BiodiverSO giunge nel brindisino per presentare i suoi obiettivi e i risultati raggiunti fino ad ora, approfondire il tema della tutela e valorizzazione della biodiversità nel territorio. Organizzato da Agriplan srl, l'evento avrà come cornice la bellissima Masseria Canali, bene confiscato alla mafia oggi affidato a Terra di Puglia - Libera Terra che lo ha reso un luogo aperto alla comunità e molto attivo sul territorio. Oltre ai partner di progetto prenderanno parte all'incontro la Fondazione Slow Food per la Biodiversità ONLUS, il Sindaco del Comune di Mesagne Franco Scoditti, Franco Bellino per la
Regione Puglia e il Presidente del GAL Terra dei Messapi Franco Damiano. Nella Masseria Canali sarà inoltre allestita la mostra fotografica "I patriarchi della Biodiversità" curata da Eco-logica, verranno proiettati alcuni video prodotti dal Progetto e saranno esposti materiali vivi da parte di aziende partner e del territorio brindisino oltre che strumenti di ricerca come teche, vasetti di vetro e piastre per la collezione del germoplasma.

Visualizza e scarica il programma dell'evento





 

Due ruote non possono e non devono fare la “differenza”
XIV giornata nazionale dell’Unitalsi il prossimo 15 marzo

BRINDISI - L’UNITALSI di San Vito dei Normanni continua la lunga raccolta fondi destinata all’acquisto di un pulmino per diversamente abili attrezzato di pedana elettrica. Lo stesso permetterà trasferimenti più agevoli ai nostri “AMICI” e sarà a disposizione di tutta la cittadinanza sanvitese.

Tuttavia, in occasione della riqualificazione della Villa Comunale della nostra Città ed in particolare dell’area Parco giochi, abbiamo deciso di DONARE UN’ALTALENA PER BAMBINI DIVERSAMENTE ABILI attingendo dal nostro salvadanaio e confidando nell’aiuto di chi vorrà collaborare. Regalare questa emozione è un dovere e un impegno che vogliamo concretizzare. Chiunque volesse partecipare può farlo in occasione della xiv giornata nazionale dell’unitalsi il prossimo 15 marzo. Nella mattinata saremo presenti con degli stand in CORSO LEONARDO LEO e sui sagrati delle Chiese San Domenico, San Francesco e Santa Rita di San Vito.

Diversamente ci si può rivolgere ai volontari presso la sede di via Garibaldi o contattando i seguenti numeri telefonici : 3208718406 - 3403078926. Al raggiungimento della somma, le ulteriori offerte incrementeranno la raccolta fondi per l’acquisto del pulmino attrezzato. INSIEME SI PUO’, E’ PIU’ BELLO …. CORAGGIO! “In verità vi dico: tutto quello che avete fatto a uno solo di questi miei fratelli più piccoli, l’avete fatto a me” (Mt. 25, 40)





 

Brindisi, l'otto marzo in ricordo di Lea Garofalo: “Donne e mafia, tra coraggio e potere”
Sabato 7 marzo ore 18 a Palazzo Nervegna

BRINDISI - Il coraggio di Lea Garofalo raccontato da sua sorella Marisa. La donna, riconosciuta Testimone di giustizia, ammazzata dall’ndrangheta dopo avere rivelata la faida tra la sua famiglia e quella del suo ex compagno. Dedichiamo a lei la nostra riflessione sulla festa delle donne. L’associazione culturale BrindisiOggi con l’associazione Antiracket e Antimafia della provincia di Brindisi ospitano il 7 marzo prossimo alle ore 18 a palazzo Granafei Nervegna Marisa Garofalo in un incontro dal titolo “Donne e mafia, tra coraggio e potere”. Interverrà all’evento il giornalista e scrittore Paolo De Chiara, autore del libro “Il coraggio di Lea”.

Un momento di riflessione sul ruolo della donna nelle organizzazioni criminali. Un confronto tra territori. Un conflitto tra amore, violenza ed esistenza, che per qualcuno si estrinseca in accondiscendenza. Lea ha avuto il coraggio di raccontare, di rinunciare alla sua famiglia, e al suo amore, l’amore che poi l’ha uccisa.

L’evento è patrocinato dal Comune di Brindisi: interverranno inoltre: il sindaco di Brindisi Mimmo Consales, l’assessore alle Pari Opportunità Carmela Lo Martire, il presidente dell’associazione Antiracket e Antimafia della provincia di Brindisi Paride Margheriti el’avvocato dell’associazione Pasquale Fistetti.

L’intervista a Marisa Garofalo sarà condotta da Lucia Portolano, direttore del giornale on line BrindisOggi.it.





 

Comune di Brindisi: domani 30 gennaio riprende il servizio di mensa scolastica

BRINDISI - Così come annunciato ieri, è previsto per domani il riavvio del servizio di refezione scolastica. Lo confermano i responsabili della Markas dopo aver sottoscritto il contratto con la società proprietaria del Centro cottura di Zollino.

“Riteniamo che ci siano le condizioni – afferma il Sindaco Mimmo Consales – perché funzioni tutto nel migliore dei modi. Ciò non toglie che dovranno essere stabilite con chiarezza le responsabilità per quanto accaduto dal 7 gennaio sino ad oggi, a partire da quelle imputabili al precedente gestore del servizio (Ladisa) nei cui confronti proprio stamane la Giunta Comunale ha deliberato di agire attraverso la segnalazione alle apposite strutture di controllo.

Allo stesso tempo, colgo questa occasione per ringraziare personale tecnico comunale ed assessori. Così come mi sento di ringraziare alcuni esponenti politici dell’opposizione che hanno voluto offrire il proprio contributo alla risoluzione del problema. Mi riferisco a Giovanni Brigante, Massimiliano Oggiano, Mauro D’Attis e Paolo Taurino (anche nella sua qualità di genitore). Quanto al rapporto con i genitori, li invito a vigilare anche loro sul corretto svolgimento del servizio (attraverso le modalità previste), così come propongo di stabilire, a metà della prossima settimana, un incontro con gli stessi genitori per fare il punto sulla situazione”.





 

Gli studenti del "De Marco-Valzani" di Brindisi celebrano la Giornata della Memoria

Storia, memoria, testimonianza ed impegno..... per non dimenticare

BRINDISI - Flash mob alle 9.30 con un minuto di raccoglimento in memoria delle vittime della Shoah e di tutti i genocidi. A seguire una performance teatrale "Il provino di Hitler".

Nell'istituto è stata allestita una mostra "Chi salva una vita salva il mondo intero" con opere degli artisti Massimo De Gironimo, Luigi Lerna e Serena Leo con un percorso didattico realizzato dagli alunni.

Una esperienza "unica" sarà vissuta da 5 studenti del "De Marco--Valzani" che saranno ad Auschwitz con il Treno della Memoria, organizzato dalla Terra del Fuoco Mediterranea e parteciperanno alle celebrazioni in occasione del 70° anniversario della liberazione del campo di sterminio.
(Raffaela Scanni, docente)




 

Giornata della Memoria: per non dimenticare

Martedì 27 gennaio ore 9, l'istituto ospita un sopravvissuto del campo di concentramento di Dachau

BRINDISI - In occasione della giornata della memoria, in data 27/01/2015, alle ore 9.00, nell’Aula Magna “Sandro Pertini” della Scuola Secondaria di primo grado, al quartiere Sant’Elia, le classi 2A-2B-2C-3A-3B incontreranno il sig. COLOMBO AMBROGIO, militare durante la Seconda Guerra Mondiale.

Il sig. Ambrogio, per ventuno mesi, fu prigioniero nel campo di concentramento di Dachau e verrà a raccontare agli alunni dell’I.C. Sant’Elia-Commenda le sue dolorose vicende, perché nessuno dimentichi. Gli alunni rivolgeranno al sig. Colombo alcune domande, per meglio comprendere le condizioni di vita in cui versavano i prigionieri in quel campo di concentramento.

Dopo l’incontro, che avverrà alle ore 9.00, gli alunni vedranno il film “ La vita è bella” sulle cui tematiche i docenti apriranno alla fine un dibattito. All’evento saranno presenti anche i genitori.




 

Importante iniziativa culturale a Brindisi. L'autrice Silvia Palano presenta il libro "Tomba 321"

Grande successo di pubblico ieri (28 dicembre), per la presentazione del libro Tomba 321 presso la Feltrinelli di Brindisi. Il romanzo è l’opera di esordio della brindisina Silvia Palano, in passato autrice di un testo riguardante la chiesa di Santa Maria del Casale. Durante la serata il Prof. Vito Pascariello ha declamato alcuni passi del romanzo accompagnato dalla chitarra del maestro Vito Fiore. Pascariello e la Palano si conoscono da molti anni, una conoscenza maturata negli ambienti teatrali brindisini. In virtù di questo rapporto consolidato e della stima reciproca, Vito Pascariello ha chiesto a Silvia di poter portare l’opera in teatro. Non è escluso che questo possa accadere…. L’insegnante trentacinquenne, che attualmente vive e lavora in provincia di Milano, ha in passato collaborato con la curia arcivescovile di Brindisi alla stesura di un volume riguardante l’analisi di alcuni affreschi del noto santuario cittadino di Santa Maria del Casale. Il volume, tutt’ora in vendita all’interno del sacrario, è stato utilizzato anche per la formazione professionale delle guide turistiche della provincia di Brindisi.

Nel settembre del 2011 Silvia inizia la stesura di Tomba 321 che sarà appunto presentato nei prossimi giorni proprio nella sua città natale. Si tratta di un romanzo d’esordio che però ha già raccolto ampi consensi, non solo per il modo in cui viene affrontato un argomento esigente e complesso, ma anche per l’immediatezza della lettura data da una maniera “alternativa” di raccontare gli eventi. Un romanzo storico frutto in parte della fantasia dell’autrice, in parte di eventi realmente accaduti e di ricerche storiche effettuate nell’arco di circa due anni dalla Palano. L’argomento, o meglio, le vicende storiche alle quali il libro fa riferimento sono relative all’ultimo periodo nazista e che hanno portato a quello che viene definito Olocausto. Una parte del romanzo narra vicende consumatesi all’interno dei campi di concentramento, ma non nella maniera classica cui il lettore è abituato, bensì attraverso lo scorrere delle pagine del diario di un nazista che è anche personaggio-chiave della storia reale; l’altro livello del racconto è ambientato a Buenos Aires nel 1979, quando il nazista, ormai vecchio e stanco di una non-vita da rifugiato, si reca in un confessionale con la speranza di poter “rivelare” finalmente ad un giovane prete tutto quello che non è mai riuscito a confessare nemmeno a se stesso.


Ci si trova immersi in una lettura scorrevole, a tratti dura, sfrontata, incredibilmente vera che trascina il lettore in un vortice di sentimenti contrapposti. Lo sdegno, la rabbia ma anche la compassione. E nel momento in cui sembra che si arrivi alla conclusione della vicenda, gli eventi irrompono con forza, stravolgendo nuovamente il tutto e rimettendo in gioco ogni certezza. Ciò che coinvolge maggiormente è la suspence data dalla capacità descrittiva delle ambientazioni e delle situazioni. Leggendo si riescono a disegnare con la mente luoghi, persone e a dare forma concreta ad una gamma molto diversificata di emozioni.

Il finale fa riferimento ad un fatto storicamente accertato al quale si giunge grazie ad una escalation di colpi di scena che s’intersecano e si compenetrano profondamente nei due livelli del racconto, sciogliendo e svelando solo alla fine, appunto, la scelta del titolo del romanzo, che non poteva non chiamarsi che così. Solo alla fine, infatti, il lettore riuscirà a capire cosa rappresenta la famigerata tomba anonima definita solo attraverso un numero, così come, per ironia della sorte, solo numeri furono per i nazisti le vittime dell’Olocausto. Travolgente, spietato e sconvolgente fino all’ultima parola. Questo basterebbe per descrivere Tomba 321 e la capacità narrativa di Silvia Palano, nuova scoperta del panorama italiano della narrativa. (Redazione)





 

Il Presidente della Provincia, Maurizio Bruno, ha incontrato i rappresentanti degli studenti
Discussi i temi dell'edilizia scolastica, trasporti pubblici e Green card

BRINDISI - Questa mattina il presidente della Provincia, Maurizio Bruno, insieme con i dirigenti alla Pubblica Istruzione, dott.ssa Fernanda Prete, e ai Lavori pubblici, ing. Sergio Rini, ha incontrato presso il Salone dell’Amministrazione provinciale una delegazione dell’Unione degli studenti, della Consulta studentesca e dei vari istituti scolastici del territorio provinciale. I temi trattati hanno riguardato l’edilizia scolastica, il problema del riscaldamento nelle aule delle scuole, il trasporto pubblico e la Green Card.

Su tutti gli argomenti c’è stata ampia convergenza di posizioni per trovare la più idonea soluzione alle varie problematiche poste in essere dagli studenti. Il presidente Bruno e il dirigente Rini hanno fatto notare che da oggi sono ripresi a funzionare gran parte degli impianti di riscaldamento degli istituti scolastici provinciali e che entro questo sabato tutte le scuole del territorio di competenza saranno riscaldate.

Il ritardo non è da imputare agli uffici tecnici della Provincia, ma alla lunghezza dei tempi della gara specifica a livello nazionale, così come da normativa di settore, e alla stipula delle convenzioni a cui ogni Ente locale deve aderire. La Provincia di Brindisi, proprio per sopperire a questi ritardi, a maggio scorso ha avviato una propria gara, per l’importo di 2 milioni di Euro e per la durata di 2 anni, che concluderemo in queste settimane. “Nelle more – ha detto il presidente Bruno – abbiamo affidato temporaneamente, per 30 giorni, il servizio del riscaldamento attraverso un bando di gara urgente. Il servizio parte da oggi. Ma, proprio per evitare queste situazioni, ed in attesa dell’esito della gara a livello centrale, il prossimo anno la Provincia di Brindisi inizierà la propria programmazione in tal senso molto prima del’estate”.

Sul tema dell’edilizia scolastica, il presidente Bruno ha confermato che la Provincia di Brindisi è molto attenta a queste problematiche, che riguardano vari edifici scolastici, ma soprattutto l’Istituto “Majorana” di Brindisi. “Sono stati sbloccati alcuni finanziamenti – ha detto la dott.ssa Prete – che saranno utilizzati per la manutenzione egli edifici scolastici di competenza. Abbiamo già informato le varie direzioni scolastiche interessate e stiamo avviando un progetto che metta insieme l’associazione costruttori edili, la Scuola Edile e l’Ufficio scolastico provinciale per utilizzare come manodopera particolari soggetti in difficoltà, come LSU o detenuti che rispondano ai requisiti richiesti. Il tutto nell’ambito dell’iniziativa “alternanza scuola-lavoro”.

Nel frattempo, ogni istituto scolastico provinciale farà pervenire agli Uffici della Provincia un documento sullo stato dell’arte e sulle urgenze di ogni singola scuola. Il presidente Bruno si anche impegnato per esporre ogni intervento previsto di edilizia scolastica nell’ambito di un incontro generale sull’Offerta formativa che le scuole organizzeranno nei prossimi mesi nel Chiostro ex Santa Chiara a Brindisi.

Sul trasporto pubblico, poiché quest’anno non si sono registrati i tanti problemi degli anni passati, sia gli studenti intervenuti che la Provincia di Brindisi hanno convenuto di incontrarsi a gennaio, poiché il presidente Bruno ha informato che proprio oggi è stato firmato a Bari il passaggio delle quote della STP all’Ente Provincia, che diventa pertanto socio unico.

Infine, per la Green Card, la particolare tessera della Provincia di Brindisi che consente agli studenti di godere di particolari agevolazioni su determinati acquisti o per il tempo libero, la rappresentanza studentesca ha chiesto di incrementare il numero dei commercianti aderenti e di favorire una maggior comunicazione e diffusione dell’iniziativa nelle varie scuole e tra gli stessi commercianti. Il presidente Bruno e la dott.ssa Prete hanno convenuto di programmare un incontro a gennaio, coinvolgendo anche la Camera di Commercio e le associazioni di categoria, per l’operazione di rilancio della Green Card. “Al nostro avviso pubblico – ha detto la dott.ssa Prete – non hanno risposto in molti. Ora, vaglieremo ogni soluzione per incrementare il numero dei soggetti aderenti. Tuttavia, devo constatare che le 420 tessere già distribuite non sono utilizzate spesso. Se gli studenti ne faranno maggiore uso, anche i commercianti saranno più invogliati ad aderire a questa bella iniziativa.” (Redazione)





 

PEOPLE - Exhibition & Live Performance - Dario Sylè Nardelli
ZERO Via San Benedetto, 17, 72100 Brindisi

BRINDISI - Una caratteristica delle opere di Dario Sylè Nardelli è quella di non essere mai in scala con la realtà, ma di vederla sempre in una macroscopica e cosmica visione in cui fasci di colori fondamentali si alternano a colori inediti e si aprono a volte intorno a un vuoto glaciale, a un bianco che con il suo alto timbro luminoso fa emergere passaggi repentini tra la massima luce e il massimo buio, mettendoli in dialogo-contrapposizione così come il senso di omologazione e l'individualità dell'epoca in cui viviamo.

Dario Sylè Nardelli mette in fila i suoi personaggi senza identità, in posa, come in una narrazione che ha tutto il sapore della finzione, della messa in scena. Sono personaggi, non identità, appartengono alla società delle apparenze, del conformismo, del consumismo. Li riconosciamo dalle loro pose, dal loro look, non dal loro cuore.

Come in una calcomania metropolitana evoca graffiti preistorici in chiave moderna, che lascia impressi nella materia della pittura, sensibile e dinamica. Una pittura che racconta l'eco della gente, il frastuono della società. Una pittura che cita il caos della città, il suo dinamismo, la folla che si accalca ovunque, il rumore di fondo continuo, la velocità sincopata. Ma sembra farlo da lontano, osservando con un teleobiettivo, lontano da quel brulichio, da quel ritmo accelerato, dai lampi di luce artificiale, dall'insostenibile dedalo di strade e di altezze, rendendo dunque praticabile,attraverso il suo particolare punto d'osservazione, un momento per respirare, per riflettere, per poi farsi riassorbire nuovamente dal flusso dinamico della contemporaneità. E generare sempre nuove immagini dai milioni di informazioni visive che l'uomo odierno è educato ad archiviare. Forte e immediato è il carattere di ogni sua opera e le figure che agiscono sulla scena di ogni quadro appaiono ritratte un istante prima di codificarsi totalmente.

Dario Sylè Nardelli mette in fila i suoi personaggi senza identità, in posa, come in una narrazione che ha tutto il sapore della finzione, della messa in scena. Sono personaggi, non identità, appartengono alla società delle apparenze, del conformismo, del consumismo. Li riconosciamo dalle loro pose, dal loro look, non dal loro cuore. I vuoti senz'anima emergono dalle porzioni di tela priva di colore che in alcuni suoi monocromi rende ancora più vacui. La costruzione dell'opera, assume quasi la dimensione di un fumetto. Il colore raramente sottolinea il percorso interiore dell'opera, e quando accade lo fa come disperato tentativo di afferrare una gerarchia di valori inesistente, sia all'esterno che all'interno del personaggio. (Redazione)





 

25 novembre: "L'amore è un'altra cosa"...

BRINDISI - Una campagna sociale di sensibilizzazione contro ogni forma di violenza e abuso sulle donne. A lanciarla, in occasione del 25 Novembre, Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne, sono i Giovani delle Acli di Brindisi e Lecce. Filmati e videocontributi girati con unosmartphone in ufficio, in casa, per strada, nelle piazze e negli oratori, in ogni luogo di quotidianità e vita per dire basta ai soprusi con un messaggio unanime: #L’amore è un’altra cosa.

“Siamo partite dall’idea generale di amore che è così soggettiva, spesso anche travisata, da indurre una donna a credere che, se non con gesti di violenza fisica ma pressione psicologica o aggressione verbale, il proprio uomo le possa dimostrare di volerla per sé, ignorando la palese perversione di fondo e la morbosità di un rapporto simile” hanno spiegato Chiara Romano, coordinatrice provinciale Giovani delle Acli di Brindisi con delega alle pari opportunità nel coordinamento nazionale GA e Georgia Schirinzi, responsabile del coordinamento donne delle Acli di Lecce. Perché ci sono dolori più tenaci di un livido, che si nutrono di mortificazione, di manipolazione, di sottomissione. Se la violenza è nel braccio altrui, la vera arma utilizzata per colpire è l’amore, non più fine ultimo ma mezzo per far leva sulle insicurezze e arrivare al possesso. Abusi che non finiscono sulle pagine dei giornali e restano silenti nelle quattro mura della porta accanto. Storie di donne che amano troppo e si amano troppo poco.

Donne tradite dalla loro idea dell’amore, da una devozione cieca che giustifica e scagiona, che si preferisce colpevole, che si fa annientare e spegnere in nome di qualcosa che si crede più grande. Eppure, #l’amore è un’altra cosa. Complicità, sublimazione di sé, rispetto dell’altro e della sua dignità, delle sue capacità e delle sue caratteristiche uniche. Così, se la violenza nega l’esistenza e l’identità, ne sfigura la bellezza e ne vuole nascondere i tratti, le Acli sono partite proprio dai volti, spensierati e sereni, di chi dice no alla violenza. Un mosaico di sorrisi che sfidano apertamente il buio della costrizione e dei silenzi richiesti dalla brutalità. Il progetto, che si è avvalso della collaborazione di diverse associazioni salentine, quali le Acli Service di Lecce, le Arci Stranivari di Ruffano, il Bar,Tyche di Gallipoli , il Barrio Vecchio di Parabita,il Circolo Acli di Cutrofiano, il Circolo Acli di Parabita , il Coordinamento donne Acli di Brindisi, il Coordinamento donne Acli di Lecce, iGiovani delle Acli di Brindisi, i Giovani delle Acli di Lecce, la Gioventù Calcio Parabita, il Gruppo Giovani della Parrocchia San Giovanni Battista di Parabita, l’Oratorio Centro Giovanile Salesiano di Brindisi, il Parabitalife, il Patronato Acli di Brindisi, il Patronato Acli di Lecce, la Salentv, i volontari del Servizio Civile Nazionale e lo Spazio360, ha raccolto anche adesioni e collaborazioni spontanee di tanta gente comune che ha inoltrato via mail e whatsapp la propria testimonianza. Il mosaico di volti che si susseguono sono accompagnati dalla colonna sonora dal titolo “Equivalenze” di Giuseppe Romano. Tacere una violenza è diventarne complici. La condivisione virale sul web sarà quindi determinante, nella giornata del 25 novembre, per la diffusione del messaggio. Localismi che si radicano e si infrangono allo stesso tempo per testimoniare insieme che … L’amore è un’altra cosa. Qui di seguito il link del video #L'amore è un'altra cosa ...





 

Carmen Ingrosso presenta al pubblico la sua nuova opera letteraria: Mehaleon "il prescelto"
Sala della Colonna - Palazzo Nervegna, domenica 4 maggio ore 18

BRINDISI - Il prossimo 4 Maggio nella Sala della Colonna a Palazzo Nervegna, a Brindisi e 5 Maggio Teatro Paolo Grassi a Cisternino, viene presentato il libro MEHALEON “Il prescelto” di Carmen Ingrosso. Sarà presente agli eventi il protagonista del libro “Mehaleon” il Grande Guaritore, Esorcista e Maestro Spirituale, tutto il ricavato sarà devoluto in beneficienza. Il messaggio de libro unico ed inequivocabile, che ci viene consegnato, è la grandezza e la profondità dell’Amore Incondizionato del Padre: L’amore di Dio per la sua creatura e l’amore della creatura nei confronti del suo creatore. Possiamo dire che la legge di tutte le leggi che governa l’universo in una armonia assoluta è la legge dell’Amore, tutto ruota intorno ad essa e noi siamo chiamati a specchiarci ed incamerare questa stupenda energia per essere riflesso agli altri.

Mehaleon, il suo nome di battesimo (Tristano Onofri) un uomo comune, un Italiano, nato da una famiglia semplice, che ha sempre lavorato sodo, con umiltà e determinazione e pian piano ha scalato la piramide del successo diventando un grande stilista con boutique in tutta Europa. Tristano è sempre stato alla ricerca di Dio cercandolo prima lontano nei luoghi sacri del mondo e poi dentro di sè, trovandolo e riconoscendolo come unica fonte di energia sacra: “AMORE INCONDIZIONATO che permea l’Universo intero”. Egli viene messo a dura prova, (la prova del fuoco, la prova dell’umiliazione, la prova del rilascio dei beni materiali, la prova del digiuno durata 21 giorni, la prova sulla purificazione del suo corpo, etc…). Tristano diventa Mehaleon, nome che lo Spirito Santo gli ha dato. Una costante emozionante del libro è quanto ad ogni prova Mehaleon dice: “Padre fai la tua volontà non la mia”, in queste parole si percepisce forte l’abbandono totale, esse ci insegnano che a noi è celata la visione totale della nostra esistenza, ne vediamo solo un piccola parte, solo il Padre vede il nostro percorso nella sua interezza e sa di cosa abbiamo bisogno per crescere. Mehaleon con il suo Sì incondizionato, che racchiude centinaia e centinaia di no, riesce sempre a trasformare il dolore in amore, a questo punto avviene il miracolo della trasformazione in Amore Incondizionato che tutto copre, tutto scusa e tutto perdona, la materia che si redime e non oppone più resistenza, il dolore per come lo concepiamo noi non ha più ragione di esistere e si trasforma in amore. Non è facile né semplice, ma Mehaleon attraverso la sua energia cristallina che proviene da Dio Padre ci riesce, ed ama tutti gli esseri specialmente quelli più negativi, così profondamente e a tal punto che con l’aiuto del Padre li trasforma, purifica e li accompagna verso la Luce Infinita, verso la liberazione da tutte le catene dell’oscurità. Ogni liberazione rappresenta una grande vittoria. “Figliuolo” gli ha detto lo Spirito Santo in un colloquio interiore: “Non c’è guarigione se non c’è liberazione” eppure molti pensano di esserne esenti. E’ così che Mehaleon diventa il Grande Guaritore, Esorcista e Maestro Spirituale.

Mehaleon agisce con assoluta gratuità, l’amore e l’energia purificatrice del Padre, non è in vendita, non può essere comprata, non ha prezzo, perché ha un valore immenso. Nel libro si parla del Dio di tutte le genti, che abbraccia tutti i credo religiosi, che non fa distinzione alcuna, tra colore della pelle, area geografica, sesso o credo religioso. E’ un Dio che unisce in una fratellanza di tutti i popoli, non mette paletti o barriere tra le varie culture e religioni anzi appiana tutte le diversità ed eleva tutti a FIGLI DELL’UNICO PADRE. Ognuno ha il suo tempo, Dio Padre, nel rispetto del libero arbitrio, lascia che tutti i suoi figli facciano il proprio percorso spirituale come credono, aspettando pazientemente la maturazione degli animi di tutti. Quando andremo via da questa terra, non porteremo via nulla della cose materiali che ci sono state affidate, ma l’unica cosa che porteremo con noi sarà la crescita spirituale attraverso l’amore che abbiamo dato. “Nessuna anima rimarrà indietro, tutte verranno salvate” il tuo lavoro è immane, gli ha detto Padre Pio durante una canalizzazione avvenuta nella casa della Luce di Dusseldorf. Per Mehaleon coadiuvato dalla sua assistente Meha, diventano tempi di dura lotta contro la potenza nera, giorni e notti di interminabili liberazioni, trattative al limite della immaginazione; i suoi pazienti ne traggono benefici immensi e si avviano verso una guarigione totale che abbraccia corpo e anima, mentre a Mehaleon resta la felicità per aver donato la libertà dalle catene dell’oscurità a esseri convertiti a Cristo, donando quotidianamente tutti i suoi sacrifici a Dio Padre.





 

A Mesagne il primo "laboratorio di grafica 3D"
Dal 2 al 17 maggio presso Lab Creation

BRINDISI - Venerdì 2 Maggio alle ore 15 ci sarà l’inaugurazione del primo laboratorio dal basso incentrato sulla grafica 3D, il laboratorio realizzato con il contributo dell’iniziativa Laboratori dal Basso Azione della Regione Puglia cofinanziata dalla UE attraverso il PO FESR 2007-2013.
Il corso si svolgerà dal 2 al 17 di maggio, all’interno del Laboratorio Urbano Lab Creation di Mesagne, e sarà una full immersion nella quale saranno trattati gli argomenti più importanti che riguardano il mondo dell’animazione tridimensionale e come farla diventare professione.

Docenti del laboratorio saranno i due tra i più importanti tecnici internazionali del settore: Antonio De Lorenzo (Editore Imago Edizioni), Alessandro Raccuglia (Insert-Coin). Danilo Vidali (Consulente d’Impresa) curerà la parte inerente il fattore imprenditoriale del laboratorio.

Il laboratorio proposto dall’Associazione Sintesi e dall’Associazione Collettivo Musicarte sarà aperto a tutti gli interessati. Per info e prenotazioni chiamare il 3496791980, lo 0831776063 o recarsi presso il Lab Creation in via Lucantonio Resta 15 (centro storico di Mesagne). (Giorgia Argentieri)





 


CONFCONSUMATORI
CONFEDERAZIONE GENERALE DEI CONSUMATORI
FEDERAZIONE PROVINCIALE DI BRINDISI
Via Danimarca n. 29 – 72100 Brindisi
Tel. 347 – 0628721 - www.confconsumatoribrindisi.it

Guida ai diritti e doveri delle coppie conviventi e nuovo servizio del coordinamento Confconsumatori – Dalla Parte del Consumatore

Quali sono le tutele giuridiche per le coppie di conviventi? Come possono regolare i loro interessi e beni comuni? In assenza di matrimonio diventa fondamentale conoscere gli strumenti che possono definire diritti e doveri di ciascun convivente, soprattutto nel caso in cui il rapporto dovesse finire.

Per un’informazione completa sul tema, è stata redatta dal Consiglio Nazionale del Notariato insieme alla Confconsumatori ed altre associazioni rappresentative a livello nazionale dei consumatori la guida “La convivenza, regole e tutela della vita insieme”. La guida, scaricabile gratuitamente dal sito www.confconsumatori.it, fornisce consigli utili a tutelare gli interessi di coloro che, per scelta o impedimento giuridico, non sono sposati ma desiderano condividere la propria vita.

“La nostra Associazione ha deciso di collaborare nella redazione di questa importante guida – afferma l’avv. Emilio Graziuso, responsabile del coordinamento istituito tra la Confconsumatori e l’Associazione Nazionale dalla Parte del Consumatore data la rilevanza che il fenomeno della convivenza ha assunto nel nostro ordinamento ed agli interventi legislativi e giurisprudenziali, registratisi negli ultimi anni, attraverso i quali molti diritti, in passato previsti esclusivamente per i coniugi, sono stati estesi anche alle coppie di fatto”. La Guida aiuta a chiarire le differenze – in termini di diritti e doveri - tra una coppia sposata e una coppia di conviventi dando al contempo indicazioni per regolare aspetti fondamentali come la gestione della casa di residenza comune o il suo acquisto, le decisioni su mantenimento, istruzione ed educazione dei figli, l’assistenza in caso di malattia e incapacità di uno dei due partner, nonché le disposizioni sulla successione anche per quanto riguarda i figli nati fuori dal matrimonio. Inoltre, per i coniugi il testamento è un’opzione, mentre per i conviventi diventa una necessità. La Guida approfondisce, inoltre, anche lo strumento del “contratto di convivenza” attraverso il quale si possono disciplinare contrattualmente diversi ambiti della convivenza per le coppie di fatto: l’abitazione la proprietà dei beni, il mantenimento del convivente in caso di bisogno e l’assistenza per malattia sono solo alcuni esempi.

Data l’importanza che le tematiche trattate nella guida rivestono per i cittadini, la Confconsumatori e l’Associazione Nazionale Dalla Parte del Consumatore offrono, tra i propri servizi, anche informazioni e chiarimenti sulle tematiche relative ai diritti e doveri nella convivenza.

Per essere aggiornati sulle battaglie e le iniziative della Confconsumatori potete consultare il sito www.confconsumatoribrindisi.it o contattare l’associazione al numero 347 - 0628721





 

XIX giornata della memoria e dell’impegno contro le mafie

Mercoledì 12 marzo Ore 17 - Ingresso libero - Dopolavoro, piazza Crispi 38, Brindisi

BRINDISI - Mercoledì 12 marzo il Dopolavoro celebra la XIX giornata della memoria e dell'impegno contro le mafie in collaborazione con l’Unione degli Studenti Brindisi e con la partecipazione di Libera, No al Carbone, Arci e Performer school of music.
Dalle 17 si alterneranno attività di sensibilizzazione con dibattiti, pubblici e aperti a tutti, in cui si discuterà delle ecomafie nel territorio per costruire un percorso condiviso in prospettiva della manifestazione nazionale a Latina il prossimo 22 marzo.

A seguire, dopo il momento di riflessione, si esibiranno tre giovani band studentesche brindisine, i gruppi nati nell’ambito dei laboratori musicali e i musicisti di Performer school of music. La musica continua poi con la jam session a cura di Massimo D’Astore e dei docenti della Performer school of music. La giornata è un’occasione per investire e dare spazio alle giovani espressioni musicali locali, in una giornata all'insegna dei valori dell'antimafia, della giustizia sociale e della legalità.

“Pensiamo che sia molto importante discutere nelle scuole e nella città” dichiarano i rappresentanti dell’Uds Brindisi, per “comprendere quale sia il ruolo degli studenti e dei cittadini nella lotta contro le mafie”.





 


CONFCONSUMATORI
CONFEDERAZIONE GENERALE DEI CONSUMATORI
FEDERAZIONE PROVINCIALE DI BRINDISI
Via Danimarca n. 29 – 72100 Brindisi
Tel. 347 – 0628721 - www.confconsumatoribrindisi.it

Cartelle Equitalia: la “rottamazione” è possibile entro il 31 marzo 2014

C’è ancora tempo per i contribuenti che intendono beneficiare della c.d. “rottamazione” delle cartelle esattoriali dell’Equitalia,, introdotta con la legge di stabilità 2014 (articolo 1, co. 618/624). La “rottamazione”, che può essere chiesta dal contribuente entro e non oltre la data del 31 marzo 2014, consiste nel pagamento del debito in un’unica soluzione, decurtato degli interessi di mora.

Rientrano nella “rottamazione”, le tasse automobilistiche e le multe per violazioni al codice della strada mentre sono esclusi i debiti previdenziali (ovvero i debiti pendenti presso INPS e INAIL), e le somme da pagare conseguenti ad una condanna emessa con sentenza dalla Corte dei Conti. Il pagamento in sanatoria può essere effettuato presso gli uffici postali e presso gli sportelli Equitalia. Quest’ultima comunicherà, entro il 30 giugno 2014, l’avvenuta estinzione del debito.

Il coordinamento istituito tra la Confconsumatori – Federazione Provinciale di Brindisi e l’Associazione Nazionale Dalla Parte del Consumatore che ha assistito numerosi cittadini nella procedura per la “rottamazione” delle cartelle esattoriali invita, quindi, i contribuenti che abbiano ricevuto cartelle esattoriali per le quali è possibile questa forma di sanatoria, a recarsi presso gli sportelli dell’Equitalia per conoscere nel dettaglio la propria esposizione debitoria e la somma che dovrebbero versare qualora dovessero aderire allo strumento previsto dalla legge di stabilità. “Molti nostri assistiti hanno beneficiato di un risparmio notevole utilizzando lo strumento della rottamazione – afferma l’avv. Emilio Graziuso, responsabile del coordinamento istituito tra la Confconsumatori e l’Associazione Nazionale Dalla Parte del Consumatore – Come coordinamento abbiamo registrato un ulteriore dato positivo, vale a dire l’estrema disponibilità e professionalità dal personale dell’Equitalia nel fornire al consumatore tutte le informazioni utili per poter beneficiare della “rottamazione”” .

Per essere aggiornati sulle battaglie e le iniziative della Confconsumatori potete consultare il sito www.confconsumatoribrindisi.it o contattare l’associazione al numero 347 - 0628721





 

Una mostra dedicata ai 100 anni di storia sociale dell'INA

BRINDISI - Si inaugura sabato 1° Marzo 2014 alle ore 18.30 nelle sale espositive del Palazzo Granafei-Nervegna a Brindisi, la mostra “INA – Arte del manifesto” 100 anni di storia sociale. L’evento è organizzato dall’Associazione Culturale “Eterogenea” di Mesagne nell’ambito del progetto d’arte “Le Ali di Mirna”. Interverranno all’inaugurazione il Sindaco di Brindisi Mimmo Consales, Paola Miggiano della Direzione Generali-Ina Assitalia, Antonio Speciale Agente Generale di Brindisi Generali-Ina Assitalia e Carmelo Cipriani storico dell’Arte.

La mostra vuole celebrare l’incontro tra l’Istituto Nazionale delle Assicurazioni, costituito dal Governo Giolitti con la legge n. 305 del 4 Aprile 1912, e l’Arte del manifesto, arte da esso promossa per far conoscere e diffondere le sue proposte. E’ un incontro dotato di un alto senso socio-culturale perché i grandi Enti dalla lunga vita sono pezzi di storia. In questo caso di storia italiana, e naturalmente in un modo o nell’altro toccano il mondo dell’estetica, non soltanto commissionando manifesti, ma anche edificando le proprie sedi architettonicamente pregevoli e sponsorizzando importanti restauri, come quelli finanziati dall’INA per la Fontana di Trevi e per la scalinata di Trinità dei Monti.
La mostra propone l’esposizione di manifesti pubblicitari, multipli delle copie originali fatti stampare dall’INA ,espressione dell’Archivio Storico dell’INA e della collezione Salce custodita nel Museo Civico di Treviso, firmati dai più importanti illustratori e grafici dell’epoca quali Codognato, Corbella, Boccasile, Dudovich, Busi, Metlicovitz, Sepo ed altri. L’INA ha svolto con impegno costante un ruolo sociale, di cui è stata strumento indispensabile la comunicazione per raggiungere, informare,convincere i futuri utenti. Questo mezzo fu rappresentato in grandissima parte dai manifesti, di cui una accurata selezione è offerta al pubblico in questa mostra. In essi risaltano simbolicamente i valori etici e sociali dell’Italia perbene di un tempo non tanto lontano e ora piuttosto appannati: la maternità, la famiglia,la tutela della prole, il lavoro che allora era soprattutto rurale; difatti i simboli preferiti sono di natura agreste: alberi, campi seminati, fiori, fieno, spighe. Quel che spicca concettualmente è l’esaltazione di figure, quali il seminatore e l’aratore, dai gesti solenni, quasi ieratici. Né mancano riferimenti forti al passato, come la figura dell’imperatore romano che traspare dietro il legionario intento ad arare, o come la statua della Vittoria che simboleggia la garanzia di vincere i danni del tempo.

Nel 1992 il Governo avvia il processo di privatizzazione dell’INA, che nel 2000 entra a far parte del Gruppo Generali. Nel 2012 l’INA-ASSITALIA celebra il centenario e dal 1° luglio 2013 nasce GENERALI ITALIA SpA di cui il vecchio Istituto costituisce una delle anime più rappresentative, contribuendo a formare la prima Compagnia Italiana, leader del mercato europeo e mondiale delle assicurazioni. La mostra ha il Patrocinio dell’Amministrazione Comunale di Brindisi, della Presidenza della Giunta Regionale Pugliese, dell’Assessorato al Mediterraneo, Cultura e Turismo delle Regione Puglia, della Provincia di Brindisi e la collaborazione dell’Agenzia Generale di Brindisi della Compagnia di assicurazione Generali-Ina Assitalia.

La mostra potrà essere visitata dal 1° al 29 Marzo 2014 con ingresso libero e con i seguenti orari di apertura: tutti i giorni 9.00-13.00/ 16.00-20.30 escluso il lunedì.





 

Brindisi laboratorio giuridico

BRINDISI - 26 tra i maggiori studiosi ed operatori del diritto, sia a livello locale che nazionale, si sono dati appuntamento a Brindisi nei giorni 16, 17, 23 e 24 gennaio 2014, per partecipare, in qualità di relatori, al “Corso di aggiornamento e di formazione professionale” organizzato dal Centro Studi Persona, Diritto e Mercato. Il corso, il quale avrà inizio alle ore 15,00 del 16 gennaio 2014 presso il Palazzo della ex Corte di Assise di Brindisi (via Duomo n. 16/20), sarà incentrato sui temi giuridici di maggiore attualità di diritto civile, diritto penale, diritto processuale civile, diritto tributario e deontologia forense. Nelle giornate di studio, infatti, saranno affrontate problematiche particolarmente delicate e dibattute, quali, ad esempio, la responsabilità del medico e delle strutture ospedaliere, il risarcimento del danno nei sinistri stradali, la responsabilità civile in ambito familiare, il femminicidio, la nuova riscossione coatta dei tributi, la nuova procedura di mediazione, l’esecuzione forzata nei confronti della pubblica amministrazione, il filtro in appello, le controversia in materia di filiazione e le tutele collettive dei consumatori.

Data l’importanza che il corso di formazione riveste, il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Brindisi ha erogato n. 24 crediti formativi (dei quali n. 03 in deontologia) per gli iscritti all’Ordine che parteciperanno all’evento. “Con la realizzazione di questo corso di formazione ed aggiornamento professionale il Centro Studi Persona Diritto e Mercato ha raggiunto un obiettivo particolarmente importante” afferma l’avv. Emilio Graziuso, Direttore Scientifico Centro Studi Persona Diritto e MercatoPer quattro giorni, infatti, Brindisi si trasformerà in un vero e proprio laboratorio giuridico nell’ambito del quale 26 relatori provenienti dal mondo accademico, giudiziale e forense, si confronteranno sui temi giuridici di maggiore attualità”. Per maggiori informazioni 338 – 5983875.

Corso di aggiornamento e di formazione professionale
24 CREDITI FORMATIVI (DEI QUALI N. 3 IN DEONTOLOGIA FORENSE)

16 gennaio 2013 (ore 15,00 – 19,00) Il risarcimento del danno nella giurisprudenza
Introduce e modera
avv. Emilio Graziuso
Dottore di ricerca presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Bari
Direttore Scientifico Centro Studi Persona, Diritto e Mercato

“La responsabilità del medico e delle strutture ospedaliere dopo il c.d. decreto balduzzi”
prof. avv. Antonio De Mauro
Associato di Istituzioni di diritto privato presso la Facoltà di Giurisprudenza Università del Salento

“La responsabilità degli intermediari finanziari ed assicurativi”
dott. Valentino Lenoci
Magistrato presso il Tribunale di Bari


“Il risarcimento del danno nei sinistri stradali. Profili sostanziali e processuali”
dott. Pietro Lisi
Magistrato presso il Tribunale di Bari

“La responsabilità civile in ambito familiare”
avv. Gianleo G. Greco
Professore incaricato di Diritto Privato del non profit presso la Facoltà di Scienze Politiche e delle relazioni internazionali dell’Università del Salento.

17 gennaio 2013 (ore 9,00 – 13,00) Deontologia e previdenza
Introduce e modera
avv. Emilio Graziuso

“La previdenza ed assistenza forense”
avv. Colomba Valentini
Delegata alla Cassa Forense

“Avvocato e contratto di clientela”
avv. Carlo Tatarano
Avvocato del Foro di Brindisi


“L'Ordine circondariale forense e il Consiglio nazionale forense nella legge di riforma della professione di avvocato”

avv. Carlo Panzuti
Presidente del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Brindisi

17 gennaio 2013 (ore 15,00 – 19,00) La mediazione civile e commerciale dopo la l. 98/2013
Introduce e modera
avv. Emilio Graziuso

“Rapporti tra mediazione e processo”
avv. Giuseppina Fanelli
Dottoranda di ricerca in diritto processuale civile Università “La Sapienza” di Roma

“Accordo conciliativo e verbale di conciliazione: natura efficacia e rimedi”
Avv. Paola Licci
Assegnista di ricerca in diritto processuale civile Università Luiss Guido Carli di Roma

“Mediazione e P.A.”
dott. Vittorio Raeli
Magistrato della Corte dei Conti

23 gennaio 2013 (ore 15,00 – 19,00) Il femminicidio
Introduce e modera
avv. Emilio Graziuso

“Aspetti processuali del femminicidio”
dott. Milto De Nozza
Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Brindisi

“Profili problematici di diritto sostanziale nella riforma sul contrasto della violenza di genere””
avv. Gianluca D’Oria
Professore incaricato di Diritto penale nella Facoltà di Scienze della formazione, scienze politiche e sociali dell'Università del Salento

“Aspetti vittimologici e psicopatologici del femminicidio”
dott.ssa Michela Francia
Criminologa

24 gennaio 2013 (ore 9,00 – 13,00) La nuova riscossione coattiva dei tributi dopo il c.d. “decreto del fare”
Introduce e modera
avv. Emilio Graziuso

“Azioni del concessionario e sistemi di pagamento della cartella esattoriale”
prof. Fabio Aiello
Presidente dell’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Brindisi

“Notifica della cartella esattoriale e pagamento della cartella legittima”
avv. Paola Ruggieri Fazzi
Avvocato tributarista

24 gennaio 2013 (ore 15,00 – 19,00) Osservatorio sulla giustizia civile: il processo

Introduce e modera
avv. Emilio Graziuso

“L’esecuzione forzata nei confronti della Pubblica Amministrazione”
prof. avv. Giorgio Costantino
Professore ordinario di Diritto processuale civile nell’Università degli Studi Roma Tre
“Le novità in tema di esecuzione forzata”
prof. avv. Maria Laura Spada
Ricercatrice di Diritto processuale civile nell’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro” – II Facoltà di Giurisprudenza di Taranto


“Il filtro in appello”
prof. avv. Domenico Dalfino
Professore associato di Diritto processuale civile nell’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”

“Il nuovo riparto di competenza per le controversie in tema di filiazione e il rito applicabile ai sensi della l. 219/2012”
prof. avv. Barbara Poliseno
Ricercatrice di Diritto processuale civile nell’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”

“La tutela civile rispetto alle violenze familiari”
avv. Alessandro De Belvis
Docente presso l’Università Europea di Roma
Esperto in diritto di famiglia

“Le tutele collettive dei consumatori”
prof. avv. Angelo Danilo De Santis
Ricercatore di Diritto processuale civile nell’Università degli Studi Roma Tre


Interventi programmati sulle novità dalla Corte di cassazione
avv. Giovanna Ficarella – dottore di ricerca in Diritto processuale civile
avv. Fabrizio Giuseppe del Rosso – dottorando di ricerca in Diritto processuale civile





 

Distretto della Nautica, Meeting internazionale presso Camera di Commercio Brindisi

BRINDISI - La Camera di Commercio di Brindisi e il Distretto della Nautica da Diporto in Puglia, d’intesa con Unioncamere Veneto, nell’ambito della collaborazione per la realizzazione del Programma IPA Adriatico – Progetto Cluster Club, e dando seguito ai rapporti avviati nel corso degli eventi organizzati a Belgrado e a Venezia con Imprese, Soggetti Istituzionali, rappresentanti delle Camere di Commercio della Serbia, hanno organizzato a Brindisi un Meeting Internazionale che si terrà presso la Camera di Commercio di Brindisi nella giornata del 21 Gennaio 2014 a partire dalle ore 10,00.

I rappresentanti della Serbia illustreranno i loro programmi di sviluppo e di investimenti nel campo della cantieristica e del turismo nautico fluviale, della realizzazione di “marina” lungo i fiumi Danubio e Sava, nella progettazione e realizzazione di centri di svago e di benessere, nella ristrutturazione di grandi alberghi.

Il Meeting prevede una prima parte con l’illustrazione dei Programmi da parte dei Partners della Serbia, ed una seconda parte riservata ad eventuali incontri one to one con rappresentanti che operano in Puglia nel campo della cantieristica e del turismo nautico, della progettazione, realizzazione e gestione di porti turistici con annessi centri benessere e svago, nella progettazione e realizzazione di grandi ristrutturazioni.

Al fine di organizzare in maniera efficace i lavori e di agevolare l’avvio di rapporti finalizzati alla realizzazione di partenariati produttivi e commerciali, si invitano le imprese e i soggetti interessati a far pervenire al più presto una manifestazione di interesse a partecipare all’evento e ad inviare un Company Profile all’indirizzo del Distretto: distrettonautico.puglia@gmail.com




 

A Brindisi, due iniziative su tematiche ambientali, anche alla luce
dell'indagine epidemiologica di recente approvazione in Consiglio Comunale

BRINDISI - Dopo aver affrontato il problema delle malformazioni congenite e delle patologie cardiache dei neonati e dei bambini, con il Dott. Enrico Rosati responsabile della UOS di cardiologia fetale e neonatale dell'ospedale "Perrino" di Brindisi, Sì Democrazia affronta, in questo secondo incontro:

1) il problema allergie, in aumento a Brindisi e in tutto il mondo occidentale; 2) il monitoraggio e la soluzione dei problemi ambientali attraverso strumenti e mezzi idonei. Interverranno: il Dott. Augusto Arsieni, Responsabile Ambulatorio di Allergologia ASL di Brindisi; l'Ing. Mario Calamia, esperto in Osservazione e prevenzione ambientale; professore ordinario della Facoltà di Ingegneria presso l’Università di Firenze; l’avvocato Roberto Fusco, presidente di Sì Democrazia; la Prof.ssa Raffaella Argentieri, coordinatrice dell’incontro. Sala Mario Marino Guadalupi, in piazza Matteotti, 1 a Brindisi il 13 dicembre 2013, alle ore 17.00

Venerdì 13 dicembre prossimo alle ore 17.30, presso la Sala Conferenze di Palazzo Nervegna a Brindisi, si terrà l’incontro dal titolo “L’utilità sociale dell’Epidemiologia”, organizzato dall’associazione Salute Pubblica.

L’approfondimento sul tema sarà trattato da Valerio Gennaro, Epidemiologo dell'IRCCS Azienda Ospedaliera Universitaria San Martino e IST Istituto Nazionale per la Ricerca sul Cancro di Genova. Intervengono il neo Presidente di Salute Pubblica Marco Alvisi, il Medico Oncologo Maurizio Portaluri, e il Sindaco della Città di Brindisi Mimmo Consales, che ospita l’iniziativa.

La crescente richiesta di studi epidemiologici da parte di voci che si levano dalle popolazioni residenti su siti inquinati e a contatto con rilevanti rischi industriali ha reso questa branca della medicina e della statistica sempre più presente nel dibattito pubblico. Nell'epidemiologia si ripongono attese e speranze di un chiarimento e di una salvezza dalla nocività che probabilmente questa scienza può solo aiutare a raggiungere senza sostituirsi ad altri decisori abilitati.

L'epidemiologia è uno strumento di conoscenza che deve essere maneggiato con cautela e deve essere conosciuto in modo approfondito. Diversamente è possibile ottenere risultati che giustifichino e perpetuino le condizioni di pericolo o che sopravvalutino, più raramente in verità, quelle di innocuità.

Valerio Gennaro è un epidemiologo che dirige il Registro dei Mesoteliomi della Liguria e ha condotto studi epidemiologici in varie parti d'Italia. Tra i tanti uno che interessa anche la nostra realtà, almeno per similitudine, la rianalisi della coorte del petrolchimico di Porto Marghera. Così come il medico pratico emette, dopo una visita, un "referto individuale", Gennaro cercherà di spiegare come l'epidemiologo possa giungere attraverso un "referto epidemiologico" ad una diagnosi di popolazione evitando i rischi di "falsi negativi". L’incontro di approfondimento, al termine del quale seguirà un dibattito con i presenti, è aperto a tutti.





 


CONFCONSUMATORI
CONFEDERAZIONE GENERALE DEI CONSUMATORI
FEDERAZIONE PROVINCIALE DI BRINDISI
Via Danimarca n. 29 – 72100 Brindisi
Tel. 347 – 0628721 - www.confconsumatoribrindisi.it

Omessa fatturazione luce e gas: come difendersi

Numerosi utenti hanno atteso la bolletta della luce o del gas per mesi, o anni, e poi, improvvisamente, si sono visti presentare un conto fin troppo salato. Il coordinamento istituito tra la Confconsumatori – Federazione Provinciale di Brindisi e l’Associazione Nazionale dalla Parte del Consumatore sta riscontrando in tutta Italia problemi simili di prolungata omessa fatturazione delle utenze di energia elettrica e gas. Spesso l’attesa si conclude con un’unica fattura da capogiro sulla quale l’ignaro consumatore finisce col pagare anche gli interessi sulle rate. Invece l’utente può pretendere il ripristino della fatturazione e la rateizzazione, che gli spetta di diritto (senza interessi di dilazione) con un numero di rate pari ai mesi di omissione di fatturazione. É importante non rassegnarsi a questo tipo di disservizio perchè il danno è duplice: da un lato l’utente si trova ad avere di colpo un’unica fattura esorbitante e, dall’altro lato, cosa ancor più grave, per mesi non può verificare periodicamente i propri consumi e valutare anche la eventuale convenienza di altre offerte.

QUALI DANNI PER IL CONSUMATORE? - In tanti si sono rivolti al gestore che ha attribuito il disservizio ad alcune anomalie tecniche. «Non c’è assolutamente alcuna anomalia tecnica che possa giustificare la omessa fatturazione che si protrae per lunghi periodi - afferma l’avv. Emilio Graziuso, responsabile del coordinamento Confconsumatori – Dalla Parte del Consumatore - Questa cattiva gestione comporta ovviamente che, all’atto della messa a regime della fatturazione, l’utente si trova ad avere un’unica fattura esorbitante, ma cosa ancor più grave è che con tale omissione si impedisce al consumatore di poter verificare periodicamente i propri consumi e valutare anche la eventuale convenienza di altre offerte» afferma l’avv. Emilio Graziuso.

COME DIFENDERSI? - Il primo passo è sempre quello dell’invio di un reclamo scritto per ottenere il ripristino della fatturazione e la rateizzazione, che gli spetta di diritto (senza interessi di dilazione) con un numero di rate pari ai mesi di omissione di fatturazione. Il consumatore ha la possibilità di utilizzare i normali canali di reclamo e se questi non vanno a buon fine, di accedere allo strumento della conciliazione, tramite il quale sono stati risolti molti casi di omessa fatturazione. Il ricorso al Giudice in questi casi, infatti, è da considerarsi come l’ultimo rimedio da esperire.

Per essere aggiornati sulle battaglie e le iniziative della Confconsumatori potete consultare il sito www.confconsumatoribrindisi.it o contattare l’associazione al numero 347 - 0628721





 


CONFCONSUMATORI
CONFEDERAZIONE GENERALE DEI CONSUMATORI
FEDERAZIONE PROVINCIALE DI BRINDISI
Via Danimarca n. 29 – 72100 Brindisi
Tel. 347 – 0628721 - www.confconsumatoribrindisi.it

Web Cube, un disservizio a caro prezzo

Negli ultimi giorni, numerosi consumatori si stanno rivolgendo al coordinamento istituito tra l’Associazione Nazionale dalla Parte del Consumatore e la Confconsumatori – Federazione Provinciale di Brindisi per denunciare il ricevimento delle fatture emesse a loro carico da parte di un gestore telefonico esose ed assolutamente non conformi al contratto.

Più in particolare, a quanto riferito dagli utenti da loro avrebbero stipulato un contratto, tra l’altro ampiamente pubblicizzato, avente ad oggetto il servizio denominato “WEBCUBE” in virtù del quale, a fronte del pagamento di un importo bimestrale inferiore ad € 30,00, gli stessi, attraverso un apparato fornito dal gestore, da inserire nella presa telefonica, hanno la possibilità di collegarsi e navigare in internet senza limiti di tempo. Attraverso l’utilizzo, però, del WEBCUBE il consumatore si ritrova, in modo del tutto inconsapevole, ad essere indirizzato, automaticamente, su siti pubblicitari (esempio siti pornografici e di personaggi famosi), l’accesso ai quali ha un costo pari ad € 5,00 ciascuno. È stato, così, evidenziato al coordinamento Dalla Parte del Consumatore – Confconsumatori il ricevimento da parte degli utenti di fatture di circa € 200,00/300,00, a fronte di una previsione di spesa bimestrale contrattualmente pattuita in € 30,00. Sempre a quanto riferito al coordinamento, inoltre, i consumatori rimasti vittima di questo disservizio hanno cercato, inutilmente, di restituire il WEBCUBE e di sciogliere, quindi, il relativo vincolo contrattuale con il gestore ma i negozi autorizzati non hanno accettato la consegna dello stesso.

“Ci troviamo di fronte ad un ennesimo caso di disservizio che si traduce in un danno economico per i consumatori” afferma l’avv. Emilio Graziuso, responsabile del coordinamento Dalla Parte del Consumatore – Confconsumatori “Come coordinamento stiamo, quindi, valutando le più opportune azioni da intraprendere. Consigliamo, comunque, a tutti i consumatori che hanno ricevuto fatture esose per il servizio Web Cube di inoltrare dei formali reclami, attraverso raccomandata a.r. ai gestori telefonici e delle specifiche segnalazioni all’Autorità Garante delle Comunicazioni, affinchè, quest’ultimi adotti i provvedimenti ritenuti più opportuni”.

Per essere aggiornati sulle battaglie e le iniziative della Confconsumatori potete consultare il sito www.confconsumatoribrindisi.it o contattare l’associazione al numero 347 - 0628721





 

Giornata delle Nazioni Unite 2013 – 68° anniversario
“Gender Balance and Women’s Empowerment”

Venerdì 25 ottobre 2013 (10.00 – 12.30) – Salone dell’Autorità Portuale di Brindisi

BRINDISI - Venerdì 25 ottobre alle ore 10.00, l’Autorità Portuale di Brindisi ospiterà il 68° anniversario della nascita delle Nazioni Unite, organizzato dalla Base ONU di Brindisi.

Nella sua duplice prospettiva internazionale e nazionale, l’evento"Gender Balance and Women's Empowerment – La Parità di Genere e l'Empowerment delle Donne", darà risalto tanto alle iniziative poste in essere dall’ONU, quanto all’impegno con cui l’Italia sta perseguendo la diffusione della cultura di genere.

Interventi, musica, video, giochi di ruolo ed una sfilata sui generis si susseguiranno prima di un finale a sorpresa.

L’evento, patrocinato da: UNRIC, Ministero degli Affari Esteri; Regione Puglia, Comune e Provincia di Brindisi è organizzato con il coinvolgimento di UN Women, di associazioni di livello nazionale e locale, fra cui Soroptimist, Pari o Dispare, Io sono Bellissima, e di una numerosa rappresentanza di studenti di diverse fasce d’età delle scuole partecipanti di Brindisi e Mesagne.

Parteciperanno rappresentanti istituzionali nazionali, regionali e locali ed ospiti provenienti da tutta Italia.




 

Congressi cittadini e provinciali del pd

Meccanismi decisionali da migliorare nell’interesse del partito

BRINDISI - Entro il 5 novembre si svolgeranno in tutta Italia i congressi cittadini e provinciali del PD in vista del congresso nazionale che avrà luogo l'8 dicembre sotto il beneaugurante sguardo dell'Immacolata. Se la caparbietà di Matteo Renzi ha ottenuto con le cosiddette “primarie aperte” che nella scelta del segretario nazionale fosse coinvolta tutta la vasta platea di elettori e simpatizzanti del PD, a livello locale la situazione risente ancora di un modo di fare politica che sa di muffa. Si assiste infatti in queste ore ad una corsa al tesseramento che anziché essere espressione della vitalità e della capacità di attrazione del partito, rappresenta piuttosto un aspetto degenerativo della politica che coinvolge in pieno anche il PD, falsando la battaglia congressuale e spostandone la sostanza sui numeri anziché sulle idee. Temiamo infatti che molti tra coloro che si recheranno alle urne per rinnovare i vertici cittadini e provinciali non abbiano mai partecipato attivamente alla vita del partito ed ignorino addirittura i nomi del segretario cittadino e provinciale uscenti. A nostro giudizio stiamo assistendo in queste ore, a tutte le latitudini dello stivale, all'ennesimo trasformistico tentativo di un ”apparato” di lunghissimo corso di riproporsi alla guida del più grande partito nazionale per continuare a gestire una fetta consolidata del potere.

L'esigenza di modernizzare realmente il PD nasce da queste premesse e da alcune considerazioni oggettive. L'elettore tipo del partito democratico non è più quello che legge l'Unità e frequenta le sezioni di partito con le foto di Gramsci e Berlinguer alle pareti. E' piuttosto un elettore che si informa in tempo reale sui giornali on-line e che confronta e propone le sue idee sui social-network. Un partito davvero moderno deve iniziare a coinvolgere attivamente il suo elettorato utilizzando in scala sempre maggiore mezzi quali internet. E' necessario che l'elettore ed il simpatizzante possano interagire col partito locale non solo subendone le scelte ma venendo sempre più spesso coinvolti nei meccanismi decisionali con appositi blog e sondaggi on-line e con la possibilità, se lo si desidera, di potersi anche iscrivere da casa. Saranno costoro a rappresentare il reale asse portante del moderno PD e non le falangi di oscuri tesserati dell'ultim'ora perchè è preferibile un partito di 100.000 veri attivisti piuttosto che portare alle urne un milione di fantasmi acefali. L'intuizione migliore di Grillo e del suo “Movimento Cinque Stelle” è stata proprio quella di usare strategie di comunicazione adeguate ai tempi. Nel nostro caso si tratta di utilizzare queste moderne tecnologie in chiave democratica senza scadere nella sterile manipolazione e coercizione delle coscienze come purtroppo sta accadendo tra i “pentastellati” ed il loro padre-padrone. Il nostro partito nato dalla “fusione fredda” tra eredi dell'ex-PCI e della sinistra dell'ex-Democrazia Cristiana ha dato alla politica locale e nazionale molta meno energia propulsiva di quanto ci si sarebbe potuto attendere. E' giunto il tempo di voltare pagina, di cambiare linguaggio e meccanismi decisionali con scelte coraggiose a cominciare dagli uomini che verranno chiamati a dirigerlo nei prossimi anni. (Comunicato stampa - Salvatore Valentino, Consigliere comunale PD - Coordinatore Comitato per Matteo Renzi - “Brindisi Democratica)





 


CONFCONSUMATORI
CONFEDERAZIONE GENERALE DEI CONSUMATORI
FEDERAZIONE PROVINCIALE DI BRINDISI
Via Danimarca n. 29 – 72100 Brindisi
Tel. 347 – 0628721 - www.confconsumatoribrindisi.it

Furti sul conto online: vittoria da € 7.000,00

Furti sul conto corrente online: dopo numerose pronunce favorevoli ottenute davanti all’Arbitro Bancario Finanziario, Confconsumatori vince ancora, questa volta in sede giudiziaria, e ottiene per una coppia di associati un risarcimento del danno pari ad € 7.000,00.

Nel 2008 due coniugi, che avevano attivato presso un Istituto di credito un sistema di home banking, si erano accorti, accedendo al proprio conto online, di alcune disposizioni di pagamento non autorizzate per il valore di € 5.910,00. Il furto era avvenuto senza che i due avessero mai comunicato a terzi la password necessaria per operare sul conto. Il Tribunale, al quale i consumatori si sono rivolti, ha condannato la banca a risarcire il danno, maggiorato degli interessi e della rivalutazione monetaria, per un totale di € 7.100,00. La banca è stata condannata sulla base dell’art. 1228 c.c., per non avere superato la “presunzione di colpa” e, dunque, non aver potuto dimostrare che le credenziali fornite al cliente fossero entrate in possesso di terzi per una condotta colposa del medesimo.

“Una sentenza fondamentale - dichiara l’avv. Emilio Graziuso, componente del Consiglio Direttivo Nazionale della Confconsumatori - che si colloca nell’ambito di un orientamento giurisprudenziale sempre più consolidato nella tutela dei correntisti che operano con sistemi di home banking. Si desume infatti dalla sentenza che nel gestire tale servizio la banca deve rispettare una diligenza professionale parametrata dal criterio dell'accorto banchiere. E non è sufficiente che l’istituto fornisca la prova che non si sia registrato il tentativo di immissione di credenziali errate e che, conseguentemente, l’utilizzo dei codici di accesso e dei dispositivi sia da imputarsi ad un’acquisizione dei medesimi da parte di terzi”.

La sentenza, inoltre, secondo l’Associazione costituisce un importante precedente anche per coloro che subiscono, a loro insaputa, prelievi attraverso carte di credito clonate, fenomeno in continuo aumento, come dimostra il numero di segnalazioni che pervengono alla Confconsumatori.

Per essere aggiornati sulle battaglie e le iniziative della Confconsumatori potete consultare il sito www.confconsumatoribrindisi.it o contattare l’associazione al numero 347 - 0628721





 


CONFCONSUMATORI
CONFEDERAZIONE GENERALE DEI CONSUMATORI
FEDERAZIONE PROVINCIALE DI BRINDISI
Via Danimarca n. 29 – 72100 Brindisi
Tel. 347 – 0628721 - www.confconsumatoribrindisi.it

Trascorre 4 ore del giorno di Ferragosto in aereoporto a causa del ritardo del volo aereo Brindisi – Roma: il Giudice di Pace risarcisce un consumatore brindisino!

Il Giudice di Pace di Brindisi, con una sentenza emessa nei giorni scorsi, ha condannato una Compagnia aerea al risarcimento dei danni patiti da un consumatore brindisino, associato della Confconsumatori, che aveva trascorso la maggiore parte del giorno di Ferragosto 2012 nell’aereoporto di Brindisi, a causa del ritardo di circa 4 ore del volo Brindisi – Roma.

In particolare il Giudice di Pace, dott. Francesco De Vitis, ha riconosciuto il diritto del consumatore ad ottenere il risarcimento dei danni patiti, liquidati equitativamente in € 350,00, per due ordini di motivi. Il primo: il non avere la Compagnia aerea fornito al consumatore l’assistenza prevista dal Regolamento CE n. 261/2004 che disciplina la responsabilità del vettore nel caso di ritardo dei voli. La Compagnia convenuta, infatti, come emerso nel corso del giudizio, non aveva provveduto alla somministrazione di “pasti e bevande in relazione alla durata dell’attesa e l’effettuazione a titolo gratuito di due chiamate telefoniche o messaggi via telex, fax o posta elettronica”. Il secondo: “il disagio è avvenuto il giorno di Ferragosto, dedicato al riposo e allo svago delle persone”.

“Siamo particolarmente soddisfatti per questa ennesima vittoria giudiziale ottenuta da un associato della Confconsumatori” - afferma l’avv. Emilio Graziuso, Presidente della Confconsumatori – Federazione Provinciale di Brindisi “Con essa, infatti, il consumatore ha ottenuto il giusto ristoro per il danno dallo stesso patito. Inoltre, con la pronunzia in esame il Giudice di Pace di Brindisi, oltre ad avere applicato il regolamento comunitario che disciplina la responsabilità del vettore nel caso di ritardo dei voli, ha aderito all’orientamento giurisprudenziale il quale riconosce, in favore del consumatore, il danno non patrimoniale nel caso di ritardo nei voli aerei”.


Per essere aggiornati sulle battaglie e le iniziative della Confconsumatori potete consultare il sito www.confconsumatoribrindisi.it o contattare l’associazione al numero 347 - 0628721





 


CONFCONSUMATORI
CONFEDERAZIONE GENERALE DEI CONSUMATORI
FEDERAZIONE PROVINCIALE DI BRINDISI
Via Danimarca n. 29 – 72100 Brindisi
Tel. 347 – 0628721 - www.confconsumatoribrindisi.it

Recupero crediti: Antitrust multa per € 300.000,00 un’impresa segnalata da Confconsumatori

Migliaia di citazioni presso sedi di Giudici di Pace sistematicamente non competenti e con date fittizie della prima udienza

La Confconsumatori accoglie con soddisfazione il recentissimo provvedimento dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato che, recependo la segnalazione inoltrata dalla nostra Associazione, sanziona l’impresa di recupero crediti Fire Spa con una multa da 300 mila euro.

L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha multato la società di recupero crediti per aver posto in essere una pratica aggressiva nei confronti dei consumatori. Da tempo, infatti, per recuperare crediti la Fire spa inoltrava ai consumatori atti di citazione con l’indicazione fittizia della data della prima udienza e conveniva gli stessi presso sedi di Giudici di Pace diverse da quelle territorialmente competenti e senza quasi mai procedere ad iscrivere a ruolo la causa. Su ben 4.160 di atti di citazione inoltrati solo il 3,43% riguarda citazioni instaurate presso Giudici di pace competenti e solo l’1,49% riguarda cause effettivamente iscritte a ruolo. I consumatori destinatari degli atti di citazione ne erano immediatamente spaventati. A prescindere dalla fondatezza della propria posizione debitoria, e senza poter valutare la completezza e la correttezza della richiesta, preferivano, in molti casi, provvedere rapidamente al pagamento dell’importo intimato, piuttosto che esporsi ad un contenzioso giudiziario. La condotta di Fire spa, in buona sostanza, era idonea a creare un grado di pressione psicologica tale da condizionare il comportamento del consumatore ed è perciò stesso stata ritenuta commercialmente scorretta e aggressiva. La Fire s.p.a. agiva su mandato di diverse società: Agos Ducato S.p.A., Seat Pagine Gialle S.p.A., GDF Suez Energie S.p.A., Sorgenia S.p.A. e Securisation Services Funding S.A., che avevano conferito l’incarico di svolgere le attività di gestione e di recupero dei crediti.

«Il provvedimento adottato – afferma l’avv. Emilio Graziuso, Componente del Consiglio Direttivo Nazionale della Confconsumatori – conferma, da un lato, l’efficacia della normativa in materia di pratiche commerciali aggressive a tutela dei consumatori e, dall’altro lato, l’utilità del lavoro svolto dalla nostra Associazione che, quotidianamente, raccoglie le istanze dei cittadini, trasmettendo le stesse all’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato e, quindi, supportando la stessa nel raggiungimento di questi brillanti risultati». Confconsumatori rinnova l'invito a tutti i consumatori, vittima di società di recupero crediti senza scrupoli, a segnalare i comportamenti commercialmente scorretti e/o aggressivi e ingannevoli.

Per essere aggiornati sulle battaglie e le iniziative della Confconsumatori potete consultare il sito www.confconsumatoribrindisi.it o contattare l’associazione al numero 347 - 0628721





 


CONFCONSUMATORI
CONFEDERAZIONE GENERALE DEI CONSUMATORI
FEDERAZIONE PROVINCIALE DI BRINDISI
Via Danimarca n. 29 – 72100 Brindisi
Tel. 347 – 0628721
www.confconsumatoribrindisi.it

Conversione in legge del c.d. decreto del fare: cosa cambia nel rapporto cittadino – concessionario della riscossione tributi

Con la legge n. 98 del 9 agosto 2013 è stato convertito in legge il d.l. 21 giugno 2013 n. 69, recante disposizioni urgenti per il rilancio dell’economia, c.d. “decreto del fare”.

Il coordinamento costituito tra la Confconsumatori – Federazione Provinciale di Brindisi e l’Associazione Nazionale Dalla Parte del Consumatore manifesta la propria soddisfazione per l’intervento legislativo dal quale dovrebbero derivare dei benefici per i consumatori, molti dei quali, loro malgrado, stante la grave crisi economica che ha investito il nostro Paese, si trovano nell’impossibilità di fare fronte alle richieste di pagamento agli stessi pervenute dalla società concessionaria della riscossione tributi.

È stata, infatti, prevista: 1) la possibilità per il contribuente di chiedere la dilazione del pagamento dei debiti tributari in 120 rate mensili, vale a dire in 10 anni, qualora ricorra una grave situazione di difficoltà; 2) la decadenza dal piano di rateizzazione solo dopo che non siano state pagate 8 rate (e non due rate come avveniva in passato) anche non consecutive; 3)divieto di espropriazione dell’unico immobile di proprietà del debitore adibito a casa di abitazione dello stesso.

Con riferimento alla possibilità per il contribuente di chiedere la dilazione del pagamento dei propri debiti in 120 rate, il coordinamento Confconsumatori – Dalla Parte del Consumatore evidenzia che la concessione non è automatica. Il legislatore, infatti, ha previsto che debba sussistere una comprovata e grave situazione di difficoltà, intendendosi per tale “quella in cui ricorrono congiuntamente le seguenti condizioni: a) accertata impossibilità per il contribuente di eseguire il pagamento del credito tributario secondo un piano di rateizzazione ordinario; b) solvibilità del contribuente, valutata in relazione al piano di rateizzazione concedibile ai sensi del presente comma” (art. 52 c.d. decreto del fare) “Consigliamo ai contribuenti che decidano di chiedere la dilazione, di recarsi allo sportello della società concessionaria per la riscossione muniti della documentazione necessaria a dimostrare l’ impossibilità a rispettare gli impegni che derivano da un piano di dilazione ordinario, il quale può avere una durata massima di 72 rate mensili, ed inoltre che la situazione di crisi economica non è, però, così grave da pregiudicare anche il pagamento di un piano di rientro straordinario in 120 rate, vale a dire in 10 anni” afferma l’avv. Emilio Graziuso, componente del Consiglio Direttivo Nazionale della Confconsumatori.

Di particolare importanza, è l’intervento contenuto nel decreto del fare, convertito con legge 98/13, con il quale è stato completamente modificato l’art. 76 d.p.r. 602/1973 in materia di espropriazione immobiliare da parte del concessionario della riscossione. “Al riguardo – conclude l’avv. Graziuso - il legislatore ha previsto che il concessionario della riscossione non possa dare corso alla espropriazione immobiliare del debitore qualora l’immobile: costituisca l’unico immobile di proprietà del debitore; sia adibito ad uso abitativo; costituisca la residenza anagrafica del debitore. Inoltre il concessionario non potrà procedere ad espropriazione immobiliare qualora l’importo complessivo dovuto dal contribuente non superi € 120.000,00 e qualora non siano decorsi almeno sei mesi dall’iscrizione dell’ipoteca prevista dall’art. 77 dpr 602/1973 senza che il debito sia stato estinto”.

Per essere aggiornati sulle battaglie e le iniziative della Confconsumatori potete consultare il sito www.confconsumatoribrindisi.it o contattare l’associazione al numero 347 - 0628721






 


CONFCONSUMATORI
CONFEDERAZIONE GENERALE DEI CONSUMATORI
FEDERAZIONE PROVINCIALE DI BRINDISI
Via Danimarca n. 29 – 72100 Brindisi
Tel. 347 – 0628721
www.confconsumatoribrindisi.it

Mutui ed usura: la Confconsumatori inoltra le prime diffide

Dopo la recente sentenza della Corte di Cassazione con la quale è stato sancito l’importante principio che, qualora nel contratto di mutuo siano stati convenuti interessi usurari, la clausola è nulla e non sono dovuti interessi, la Confconsumatori ha inoltrato, per conto di alcuni associati, le prime diffide nei confronti di Istituti Bancari e società operanti nel settore del credito.

Sono tanti, infatti, da tutta Italia, i mutuatari e consumatori che avevano richiesto finanziamenti e/o prestiti personali e ora si sono rivolti alla Confconsumatori avendo riscontrato nei propri contratti un presunto interesse usurario. “La battaglia nei confronti dei tassi di interesse usurari nei mutui, nei finanziamenti, nei leasing e nelle carte revolving, non è nuova alla nostra Associazione” afferma l’avv. Emilio Graziuso, Componente del Direttivo Nazionale della Confconsumatori “Da anni, infatti, cerchiamo di tutelare i consumatori da tale fenomeno. Oggi, però, grazie alla recente sentenza della Corte di Cassazione abbiamo un precedente giuridico importantissimo e, quindi, un’arma in più da poter utilizzare, anche in sede giudiziale, qualora siano riscontrate interessi usurari nei singoli contratti. Come Associazione, abbiamo, quindi, già all’indomani della pubblicazione della sentenza, cominciato a raccogliere le segnalazione dei cittadini, ad analizzare i contratti dei nostri associati e, dove ne ricorrano gli estremi, a predisporre le diffide nei confronti delle Banche e degli altri enti creditizi. Inoltre, i legali della Confconsumatori, nei giudizi in corso, hanno cominciato ad invocare, esibire e depositare la sentenza della Suprema Corte, nella speranza che, così come è avvenuto con l’anatocismo bancario nei conti corrente, anche in materia di mutui e finanziamenti, i Tribunali italiani adottino delle decisioni conformi al dettato della Cassazione”.

Per essere aggiornati sulle battaglie e le iniziative della Confconsumatori potete consultare il sito www.confconsumatoribrindisi.it o contattare l’associazione al numero 347 - 0628721






 

AL VIA L’ ESTATE RAGAZZI 2013 DELL’ ORATORIO SALESIANO DI BRINDISI
NEL SEGNO DEL MERAVIGLIOSO MAGO DI OZ

Un'estate avventurosa ricca di sorprese e di divertimento attende i ragazzi dal 25 giugno al 19 luglio presso il Centro Giovanile Salesiano di Brindisi. L’iniziativa coinvolge tutti i bambini e i giovani offrendo la possibilità di trascorrere un’esperienza estiva alternativa ed appassionante, quest’anno con la travolgente ed incantata favola del Mago di Oz.

Giochi a squadre, sfide avvincenti, mare, gite e tanto altro ancora assieme a Dorothy e al suo fedele cagnolino Toto e con i tre bizzarri compagni di avventura: lo Spaventapasseri, un Leone Vigliacco e un Boscaiolo di Latta. La loro avventura accompagnerà i ragazzi nelle quattro settimane, nel viaggio incantato fra città spettacolari e foreste ancestrali, lottando contro la perfida Strega dell’Ovest e dei suoi terribili mostri, per giungere alla tanto desiderata Città di Smeraldo per incontrare il potente Mago di Oz. Questa vecchia favola insegna come sia importante credere e aver fiducia nelle proprie capacità perseguendo i propri sogni. Ciascuno di noi ha un sogno e delle potenzialità ancora inespresse, l’importante è saperle riconoscere. Ogni passo che compiamo per raggiungere il traguardo finale è sempre un arricchimento personale e in questo percorso non saremo mai soli. Le iscrizioni sono già aperte. Se anche voi, volete scoprire con Dorothy e i suoi compagni la città di Smeraldo, il potente Mago di Oz e conoscere questo straordinario racconto venite a trovarci in Oratorio ! La giornata inaugurale comincerà alle ore 17 e ad accogliere i ragazzi con strepitosi giochi e balli ci saranno gli animatori e gli artisti della TENROCK Thetaer Circus di Gabriele Cagnazzo. Lo spettacolo degli artisti si struttura con attività di animazione itinerante e momenti di spettacolo da circo, dove la giocoleria, la clownerie, l’acrobatica, l’equilibrismo e la magia, lasceranno adulti e bambini con il fiato sospeso. Da non perdere in conclusione, la performance che incanterà tutti con il mondo misterioso del fuoco. Un'artista sensuale e affascinante, interpreta lo spettacolo, attraverso la danza e la giocoleria dei diversi attrezzi infuocati. Vi aspettiamo numerosi !!! E seguiteci anche sulla nostra pagina Facebook!

La TENROCK Theater Circus è un centro permanente di vita associativa a carattere volontario e senza scopo di lucro, al fine di svolgere attività laboratoriali educative, di promozione sociale e sportiva applicata alle arti circensi, per lo sviluppo formativo e occupazionale del territorio. Nell'ambito dei fini culturali essa opera per la diffusione e l'incentivazione di festival di circo sociale, produzione di spettacoli teatrali e circensi, meeting, e proposte letterarie genericamente artistiche. Nell’ambito dei fini sportivi essa opera per l’ideazione di corsi di avviamento agli sport, alle attività motorie, alle attività di mantenimento psico-fisico, all’arte circense-teatrale in generale, nonché all’ideazione di corsi di formazione e di qualificazione per performer di circo e/o operatore di arti circensi, in reale assetto con le reali prospettive della scuola. Il Nuovo Circo (senza animali) – spiega Gabriele Cagnazzo, direttore artistico dell’associazione TENROCK Theater Circus - favorisce la creatività in un mondo dove la comunicazione diventa universale, e questo ci sembra una metafora particolarmente importante: oltre a rappresentare lo sfondo ludico-sportivo, ideale soprattutto in ambito educativo, è in qualche modo una chiave filosofica di lettura del mondo e della realtà in osmosi con la danza, il teatro ed il circo. Una chiave che apre le porte dell’invenzione fantastica, dell’ironia, della leggerezza, dell’arte e del gioco. Per Maggiori informazioni - Centro Giovanile Salesiani di Brindisi - Via Appia, 195 – Brindisi. (Federica Caniglia)





 

LA SCUOLA DI BALLO “DANCE FOR YOU BRINDISI” VINCE
QUATTRO TITOLI ITALIANI AI CAMPIONATI “FIDA” DI DANZA AMATORIALE

Prestigiosa prestazione delle coppie brindisine al Campionato Italiano 2013 FIDA che si è svolto nelle giornate del 7, 8 e 9 giugno al Palasport di Cervia, sede che ospita ormai da anni eventi di grande rilevanza nazionale e internazionale.

In un contesto di alto livello, che ha visto impegnate centinaia di coppie provenienti da tutte le re-gioni d'Italia, con giudici di gara nazionali e internazionali, la Scuola di ballo “DANCE FOR YOU Brindisi”, diretta dai maestri Vincenzo e Anna Licchello, ha conquistato ben quattro titoli italiani. I ballerini si sono distinti in entrambe le discipline del ballo standard e del ballo da sala, portando a Brindisi risultati davvero importanti e rappresentando brillantemente la nostra città. Nello standard (valzer inglese, tango, valzer viennese, slow fox, quick-step) ha conquistato il titolo italiano nella categoria 35/45 – Classe Internazionale proprio la coppia composta dai maestri Vin-cenzo Licchello e Anna Berdicchia, che è risultata anche 1^ classificata nella gara OPEN, over 35 Standard. Altre tre coppie di ballerini della “Dance For You Brindisi” hanno conquistato il titolo italiano, supe-rando tutti gli avversari nella difficile e lunga competizione: Giorgio Zecca e Rosa Daniele vincitori nella categoria 35/45 - Standard Classe B; Salvatore Cordella e Giovanna Giudice vincitori nella categoria 46/55 - Ballo da Sala Classe D; Pierluca Tara e Giorgia Zecca vincitori nella categoria 14/15 - Standard Classe D. In questa stessa gara un’altra coppia di giovanissimi, composta da Alessandro Tara e Martina Lanza, è risultata vi-ce campione. Apprezzabili risultati sono stati conseguiti anche da altre coppie della scuola brindisina che hanno disputato le finali: Renato Cogliandro e Teodora Di Presa, finalisti nella cat. 46/55 - Standard Classe D; Giuseppe Sergio e Anna Maria Pierini, finalisti nella cat. 46/55 - Standard Classe E.

Molto soddisfatti, i ballerini della Scuola “Dance For You Brindisi” hanno voluto dedicare gli impor-tanti traguardi raggiunti ai loro maestri Vincenzo e Anna Licchello che, con grande professionalità, dedizione e serietà preparano le coppie agoniste. Visibilmente emozionati anche i maestri al termine delle gare sia per i risultati dei propri allievi e sia, ovviamente, per i titoli conquistati da essi stessi. Complimentandosi con i ballerini, hanno sot-tolineato come i risultati raggiunti nei Campionati Italiani di Cervia rappresentano il coronamento del continuo impegno, studio e determinazione profusi dalle coppie nel loro percorso agonistico (alcune coppie vantano già altri titoli italiani e regionali). Suggestiva e emozionante è stata la cerimonia della premiazione finale dei campioni italiani con le note dell’Inno di Mameli, cantato a gran voce anche dal numerosissimo pubblico presente.





 

L'Ordo Equestris Templi Arcadia a Galatone per una nuova cerimonia d'investitura

23 giugno 2013 Palazzo Marchesale in Piazza S.S. Crocifisso di Galatone (LE) 18,00 – 21,00

Anche quest'anno l'Ordo Equestris Templi Arcadia organizza l' annuale Cerimonia di Investitura dei nuovi cavalieri dell’Ordine attraverso la quale i nuovi membri, dopo un lungo percorso di noviziato, diventano membri effettivi. Sulle tracce di un antico cerimoniale, i novizi effettueranno il loro passaggio a Cavalieri di Arcadia, scegliendo di seguire come principi ispiratori quelli di uguaglianza, carità verso il prossimo, della giustizia e fratellanza. Saranno presenti Autorita Civili e Nobiliari, e saranno Presenti Ordini Provenienti da ogni parte d'Italia e dall'Estero, inoltre saranno Nominati Cavalieri ad Honorem di Arcadia Persone che si sono Distinti per Meriti nel Sociale. La Cerimonia è pubblica, perciò aperta a chiunque voglia assistervi. Dunque il 23 giungo 2013 l'Ordo Equestris Templi Arcadia terrà la cerimonia d'investitura di nuovi cavalieri presso il Palazzo Marchesale in Piazza S.S. Crocifisso di Galatone (LE), manifestazione patrocinata dal Comune di Galatone e dalla Provincia di Lecce.

E' previsto il saluto istituzionale del sindaco del Comune di Galatone Dott. Livio Nisi. La giornata del 23 giugno si struttura come segue: ore 17,00 Accoglienza e Registrazione; ore 17,30 SS. Messa presso Chiesa del SS. Crocifisso (Galatone); ore 18,30 è previsto il Corteo Cavalieri e Novizi; ore 18,45 Dimostrazione di “Scherma Medievale” a cura dell’Accademia di Scherma Federico II, ore 19,00 è previsto il messaggio di Benvenuto a cura delle Autorità e del Gran Maestro dell’Ordo Equestris Templi Arcadia, ore 19,15 “Cerimonia d’ Investitura”, ore 21,00 Agape Fraterno.

I nuovi cavalieri nominati durante la cerimonia sono: Stefano Cazzato, Enrico Stanca, Rosanna Cafaro, Nadia Chittano, Vincenza Quero, Giuliana Soddu.

Interverranno come Ordini Ospiti : rappresentanti direttamente dalla Scozia del Clan Saint Clair; una delegazione del direttivo del The Ancient and Noble Order of Knight Templar dall’Inghilterra; una delegazione del direttivo dell’ AMES-Antiquae Militiae Equestri Sanctorum (Quattour Coronatorum-Ordo Monasticus Templi -Pietà Pellicano); una delegazione dell’Order of The Joint Knight's sempre dall’Inghilterra; una delegazione dell’ Order of the Temple Great Prior of Scotland dalla Scozia. Come Associazioni Ospiti: Associazione Leoni di San Marco; Associazione Creattiva Mens; Associazione Scherma Medievale Federico II; Associazione AGUVS (Associazione Nazionale Gruppi Uniti Vittime della Strada). Come Autorità: S.A.R.I. Principe Antonio Tiberio Dobrynia. Verranno nominati Cavalieri ad Honorem: Ammiraglio Guglielmo Nardini (Presidente Ass. Leoni di San Marco); Aiutante Gianfranco Melfi (Medaglia al Merito della Repubblica); Damiano D’Autilia; Mauro Madaro; Appuntato Scelto CC Antonio Longo; VVF Specializzato Giancarlo Capoccia; Disegnatore Giuseppe De Luca

L'Ordo Equestris Templi Arcadia si occupa sin dalla sua costituzione di onorare la storia e il valore dei Cavalieri Templari, di risvegliare i valori e le qualità della Cavalleria, oramai dimenticate e sommerse dal qualunquismo e dalla deriva della società contemporanea. Questo comporta non solo il riutilizzo di una rigida etichetta votata al rispetto dell'Altro, ma anche una ferma volontà nel riscoprire virtù e sentimenti ormai sepolti dal tempo.
Per l’occasione verranno donate agli Ordini Ospiti delle bottiglie offerte dalla prestigiosa Cantina Leone De Castris che ha voluto sposare fortemente l’iniziativa, le cui etichette rigorosamente in Edizione Limitata sono state realizzate dall’artista salentina Paola Scialpi che ha donato l’opera all’Ordo Equestris Templi Arcadia. Info Palazzo Marchesale - Piazza S.S. Crocifisso - Galatone (LE) Tel. 3498551800 oppure Tel. 329.7040907 - www.ordoequestristempliarcadia.it - E-mail. info@ordoequestristempliarcadia.it






 

“La vendita di pacchetti turistici. Aspetti sostanziali, processuali e risarcitori”

Il nuovo libro dell'avvocato Emilio Graziuso

“La vendita di pacchetti turistici. Aspetti sostanziali, processuali e risarcitori” è il titolo del nuovo libro dell’avv.Emilio Graziuso, pubblicato nei giorni scorsi da Giuffrè Editore, una delle più antiche e prestigiose case editrici giuridiche italiane.

Il volume esamina nel dettaglio tutti gli aspetti giuridici collegati alla vendita di pacchetti turistici, la cui disciplina è attualmente contenuta nel codice del turismo.

Nello studio vengono esaminati, ad esempio, le varie tipologie di danno, ivi compreso il danno da vacanza rovinata, per le quali il turista, ricorrendone gli estremi, può chiedere il risarcimento e gli obblighi di informazione che l’organizzatore e l’intermediario sono tenuti a fornire, sia nella fase precontrattuale sia al momento della stipula del contratto.

Il lavoro è il risultato di anni di attività di ricerca svolta dall’avv. Graziuso, attraverso la pubblicazione di vari altri studi in materia di diritto civile e la costante collaborazione con illustri esponenti nazionali del mondo accademico, quali il prof. Paolo Cendon, il prof. Nicola Scannicchio ed il prof. Antonio Iannarelli, nonché dell’esperienza maturata “sul campo” come avvocato e dirigente nazionale della Confconsumatori - www.confconsumatoribrindisi.it





 

8 x mille alla Chiesa Cattolica

Giornata dell’8xmille anche a Brindisi

Domani, Domenica 5 Maggio, si celebra la Giornata nazionale dell’8xmille, occasione per ricordare a tutti, l’opportunità di destinare l’8xmille alla Chiesa cattolica con una firma sul modello fiscale della propria dichiarazione dei redditi. La Giornata intende ricordare ai contribuenti che destinare l’8xmille alla Chiesa cattolica è un gesto di partecipazione concreta alla vita della Chiesa e non comporta il pagamento di alcuna tassa in più. Anche il Servizio per la Promozione del Sostegno Economico alla Chiesa dell’Arcidiocesi di Brindisi-Ostuni, domenica 5 maggio, sarà presente in piazza Vittoria a Brindisi, dalle 9 alle 12, per distribuire materiale promozionale e informare sulla destinazione dell’8xmille alla Chiesa cattolica.

Ad oggi, grazie a più dell’80% dei contribuenti che ha scelto di firmare per la Chiesa cattolica, nel 2012 è stato possibile contribuire in modo concreto alla missione della Chiesa: per il culto e la pastorale nelle diocesi e nelle parrocchie, le nuove chiese parrocchiali, le iniziative nazionali e il restauro del patrimonio artistico (479 milioni), per i progetti di carità in Italia e nei Paesi in via di sviluppo (255 milioni), per sostenere circa 37 mila sacerdoti diocesani, compresi i circa 500 fidei donum in missione all’estero (364 milioni di euro). Il rendiconto è consultabile tutto l’anno sul sito www.8xmille.it dove si può trovare la mappa delle opere 8xmille realizzate con questi fondi. (Giovanni Morelli)






 

XII edizione Festa del Primo Maggio a Kurumuny - Martano


La festa si svolge a Martano, in campagna, località Kurumuny, con una lunga giornata tra germogli di vino e braci di canti selvatici e balli spargi-sale, artisti extra-vaganti giocolieri di luce, diritti in mostra ai colori della primavera. Il lavoro dovrebbe essere la festa di tutti perché “un uomo che vuol lavorare e non trova lavoro è forse lo spettacolo più triste che l’ineguaglianza della fortuna possa offrire sulla terra” (T. Carlyle). (clicca sulla foto per il programma)






 

“Liberi e forti”: oltre le vecchie logiche

A Sandonaci, il volontariaro scende in campo contro le logiche dei partiti politici

Il Movimento di partecipazione democratica “ Liberi e forti” conferma con forza e determinazione la sua discesa in campo nella prossima competizione elettorale sandonacese, soprattutto in seguito agli incontri con le altre forze politiche ai quali è stato invitato a partecipare.

“Le nostre certezze – afferma il candidato sindaco del Movimento, il geometra Marco Pecoraro - sono state ampiamente confermate: i partiti, tutti, sono spaccati e frantumati in gruppi coagulati intorno ai vari personalismi. Non si vuole leggere la chiara indicazione data dalle elezioni politiche di un mese e mezzo fa, non si vuole recepire la necessità di cambiamento espressa dai cittadini italiani che con forza hanno detto basta alla vecchia politica di assembramenti numerici e, spesso, vuoti di contenuto.

Noi ci proponiamo con le nostre idee, il nostro entusiasmo, la forza e la consapevolezza di essere in grado di dare nuova linfa al nostro paese che negli ultimi anni è tornato al centro di pericolosi atti di violenza, ha visto chiudere scuole, attività lavorative, partire giovani ed adulti in cerca di lavoro. Entusiasmo e speranza che ci vengono da moltissimi cittadini che condividono, confidano e sostengono un nostro risultato positivo contro le logiche della politica locale che si può riassumere così: tutto cambia se io resto! Per cui figure fino a pochi giorni fa contrapposte in consiglio comunale da furenti attacchi denigratori reciproci, si presentano uniti nella stessa compagine da nuovi “stimoli” e “progetti” comuni. Noi pensiamo e vogliamo concretamente che politica sia il bene comune di un paese e non inizi e finisca con questi soliti personaggi che da decenni si ripresentano con tutto ed il contrario di tutto purché determinino le sorti del paese. In alcuni casi siamo alla terza generazione nell’ambito della stessa famiglia e, sovente, a questa si accompagnano altri tipi di fortune negate a tutti gli altri cittadini. È ora di dire basta: San Donaci non è un feudo! Solo noi rappresentiamo novità di contenuti e di stile che traspare evidente all’esterno, nella società civile, fra la gente comune come noi, al punto che il nostro comitato elettorale sta lavorando per ridurre l’esubero di adesioni confluite spontaneamente al contrario di chi è alla ricerca angosciosa dei nomi per chiudere la lista. Il Movimento “Liberi e forti”, costituitosi a settembre, dopo aver discusso al suo interno, non ha ritenuto dunque che ci sia alcun presupposto per condividere con nessun raggruppamento la sua proposta. Essa è caratterizzata da una forte dimensione civica che va oltre la forma-partito e contro ogni personalismo sopra descritto. Metterà in campo una compagine che non si identifica con quelle logiche deleterie e distruttive né con chi le rappresenta. Il Movimento è stretto e compatto intorno a Marco Pecoraro, figura della società civile che si è spesa in tutta la sua vita nel volontariato." (Comunicato stampa)






 

A Brindisi….”Nel Mondo delle Farfalle”!!!

A Brindisi dal 17 aprile al 5 maggio - Ex convento Scuole Pie

Per la prima volta a Brindisi arriva il Museo Vivente “Nel mondo delle farfalle” ideato e realizzato da Antonio Festa. A partire dal 17 Aprile e fino al 5 Maggio sarà possibile visitare, nella splendida cornice dell’Ex Convento delle Scuole Pie di Brindisi, circa 60 metri lineari di esposizione di farfalle in teche (oltre 1.200 specie!) e suggestionarsi alla presenza di esemplari vivi contenuti nella “Butterfly House” che sarà allestita all’interno di una serra-voliera di circa 40 metri quadrati.

Fin dal loro ingresso, i visitatori avranno la sensazione di immergersi nei meravigliosi e lussureggianti habitat delle foreste tropicali di Asia, Africa e Centro-Sud America, splendidamente rappresentati da centinaia di esemplari di farfalle conservati in scatole entomologiche ed accompagnati da esaurienti didascalie.

Un gigantesco modello 3-D riproducente perfettamente tutta la morfologia delle farfalle introdurrà alla visita guidata e sarà un validissimo strumento didattico per capire come sono fatti, da vicino, questi meravigliosi insetti. Nella “Butterfly House” lo stupore e la curiosità della visita introduttiva si trasformeranno in puro coinvolgimento sensoriale ed emotivo: nella serra, infatti, verrà ricreato un vero e proprio “angolo tropicale”, dove meravigliose farfalle di svariate specie potranno essere ammirate DAL VIVO sottoforma di simpatici bruchi, incredibili crisalidi da cui miracolosamente si schiudono coloratissimi esemplari adulti, che volano leggeri, si nutrono, si corteggiano, si accoppiano, e non di rado si posano delicatamente sul volto, sulle mani o sugli indumenti dei visitatori, che a quel punto avranno la sensazione di trovarsi nell’Eden…

Vedere volare davanti ai propri occhi splendide specie quali l’Idea Leuconoe delle Filippine, definita “Aquilone di carta” per la leggiadria quasi ipnotica del suo volo, la Morpho peleides del Costa Rica, con le sue ali di uno sgargiante blu metallizzato, e la sua versione “madreperlacea” (Morpho polyphemus), le possenti Charaxes e Prepona, robuste farfalle africane e sudamericane tra le più veloci al mondo (fino a 40 km/h!!), la Papilio palinurus e le sue meravigliose ali screziate di verde smeraldo, ammirare la capacità mimetica di questi insetti nelle sue più svariate “applicazioni”: dalla Kallima paralekta, detta “farfalla-foglia” per la sua incredibile somiglianza, ad ali chiuse, ad una foglia secca, alla Caligo eurilochus, detta “Farfalla-civetta” per via dei grossi occhi perfettamente disegnati sulle sue ali che ricordano in maniera impressionante quelli dell’uccello da cui prende il nome, dai “colori di avvertimento” delle graziose e leggiadre Heliconius all’imitazione di questi ultimi da parte delle magnifiche Papilio rumanzovia, è una sensazione unica ed irripetibile che consigliamo vivamente, in quanto altamente educativa ed emotivamente coinvolgente per le scolaresche, ma anche per tutte le altre fasce di pubblico.

Da segnalare per le scuole, inoltre, la possibilità di concordare la realizzazione di un progetto integrativo di Educazione ambientale, consistente in una coinvolgente ed istruttiva attività di “allevamento in classe” di una particolare specie di farfalla: il Baco da seta. Siete tutti invitati, quindi, ad entrare con entusiasmo “Nel mondo delle farfalle”…

Per info e prenotazioni: Dr. Antonio Festa - Tel.: 0825-673411 - Cell.: 393-8868896 - Fax: 0825-1806926 - E-mail: info@lepidoptera.it - Sito web: www.lepidoptera.it

Orari di apertura: tutti i giorni, dalle 8:30 alle 19:00 - Biglietto d’ingresso: - Adulti: € 5,00; - Scolaresche, minorenni, gruppi oltre 25 persone: € 3,00 - Accompagnatori gratis - Visita guidata di oltre un’ora inclusa nel prezzo - Composizione gruppi: max 50-55 alunni contemporaneamente.






 

Earth Hour - Brindisi, sabato 23 marzo ore 19.00

Earth Hour è il più grande evento globale che riunisce cittadini e comunità di tutto il Pianeta nella lotta ai cambiamenti climatici. Ormai alla settima edizione mondiale, Earth Hour è partita da Sydney nel 2007 con il coinvolgimento dei suoi 2,2 milioni di abitanti. In pochi anni è diventata un movimento globale in grado di unire milioni di persone in 152 Paesi e oltre di 7000 città in tutto il mondo, per l’unica cosa che abbiamo davvero in comune: il Pianeta. Il 23 marzo il mondo si spegne per un’ora: monumenti, case, uffici, città resteranno al buio per testimoniare l’impegno dei cittadini, governi e amministrazioni nella lotta ai cambiamenti climatici.

Sabato 23 marzo, unisciti a noi alla manifestazione di Brindisi. Saremo a piazza Cairoli, insieme ad altre associazioni cittadine, per l’Ora della Terra, con il patrocinio del Comune di Brindisi.

19:00 – 22:00 Banchetto informativo del WWF Brindisi a piazza Cairoli
19:30 – 20:30 biciclettata energizzante con partenza e arrivo da piazza Cairoli
20:30 – 21:30 Earth Hour, l’Ora della Terra. Spegnimento delle luci della Fontana delle
Ancore e delle Colonne Romane; del Castello Svevo e del Palazzo della Provincia di
Brindisi. Durante l’Ora, letture e canzoni a lume di candela.
21:30 – 22:30 musica ZEROCO2.

Partecipano all’evento: Comune di Brindisi, Provincia di Brindisi, Marina Militare Maribase, Brindisi, Prefettura di Brindisi, Sara Bevilacqua, Franco Zuccaro, Pierpaolo Petrosillo, Intothebike, Mamme NAC, Legambiente Brindisi, NO AL CARBONE, Io Donna. PARTECIPA AMCHE TU! Dai la tua adesione qui https://www.wwf.it/oradellaterra/registrati.aspx#.UUox6heZaSo E vieni a trovarci a piazza Cairoli, Brindisi..






 

Sabato 23 marzo “Marcia della Fede” dei giovani della Diocesi

Brindisi 23 marzo ore 16.00

Si ripeterà anche quest’anno il tradizionale appuntamento con la Marcia della Fede. L’iniziativa vedrà coinvolti, sabato 23 marzo, vigilia della Domenica delle Palme, i giovani della Diocesi i quali, a partire dalle ore 16, si ritroveranno a Brindisi presso il Santuario S. Maria del Casale.

Dopo l’accoglienza festosa, ci sarà un momento di preghiera animato e un messaggio dell’Arcivescovo, Mons. Domenico Caliandro. Alle ore 17.45 avrà inizio la Marcia vera e propria che vedrà i giovani camminare verso il centro città con animazione festosa, lettura di testi e canti.

Quest’anno le riflessioni dei giovani, lungo il percorso, valorizzeranno alcuni luoghi storici della città, come la fontana Tancredi, il castello, piazza santa Teresa e piazza Duomo.
Lungo il tragitto, inoltre, i sacerdoti presenti saranno a disposizione dei giovani che vorranno accostarsi al Sacramento della Confessione, così da potersi preparare al meglio a vivere la Settimana Santa e la Pasqua.

Dopo aver attraversato le strade della città, i giovani, intorno alle ore 19, giungeranno presso la Basilica Cattedrale per un breve momento di sosta e per rinnovare le promesse del Battesimo. Subito dopo si rimetteranno in marcia per giungere su Corso Umberto (nei pressi di piazza della Vittoria) per vivere un momento conclusivo di festa animato dall’Azione Cattolica diocesana.

La Marcia della Fede giunge a conclusione di un percorso di preghiera e di riflessione vissuto dai giovani della Diocesi, nelle singole città, durante la Quaresima.

La Marcia della Fede, appuntamento che si ripete ormai da molti anni, è organizzata dal Servizio diocesano per la Pastorale Giovanile e dall’Ufficio Missionario diocesano.

La Marcia di sabato sarà l’occasione per celebrare la 28ª Giornata della Gioventù, in vista della Giornata Mondiale che si svolgerà a Rio de Janeiro, con Papa Francesco, nella prossima estate e per ricordare i Missionari martiri uccisi nel 2012, la cui celebrazione, quest’anno, coincide con la Domenica delle Palme. (Giovanni Morelli)






 

Mons. Caliandro su elezione Papa Francesco

Commento di Sua Eccellenza Mons. Domenico Caliandro,
Arcivescovo di Brindisi-Ostuni, sulla elezione del nuovo Papa:

"Quella di oggi è una giornata di grande gioia per tutta la Chiesa. Dopo aver assistito all’avvenimento storico delle dimissioni di un Papa, ieri sera abbiamo vissuto con trepidazione la elezione del nuovo Pontefice.

Di Papa Francesco mi ha colpito lo stile con il quale si è presentato al popolo, sia a quanti erano radunati in piazza San Pietro, sia all’umanità intera collegata attraverso i mezzi di comunicazione. Dai pochi gesti compiuti e dalle prime parole pronunciate dal nuovo Pontefice, è emerso l’amore e l’affetto per il suo popolo. Considero un gesto sublime l’atto di inchinarsi per ricevere la benedizione del popolo. Ancor più sorprendente è stata la reazione della piazza che ha risposto all’invito del Papa con un silenzio eloquente. Si è trattato, insomma, di una bella sintonia tra il Pontefice e il suo popolo, proprio all’inizio di un nuovo cammino. La semplicità di Papa Francesco, emersa dai suoi primi gesti, ma anche dalla scelta del nome legato al santo di Assisi, ci ricorda che l’umanità è una grande famiglia in cui siamo tutti fratelli amati da Dio e nella quale viene riscoperta la solidarietà e valorizzata la dignità di ogni uomo.Francesco è un Papa che porta con sé il profumo del Vangelo, ma anche il profumo della sua gente dalla quale non vuole estraniarsi, ma che invece vuole continuare a servire, condividendone il cammino, soprattutto con i piccoli e i poveri, così come ha dimostrato nel suo ministero di Arcivescovo di Buenos Aires.

L’elezione di Papa Francesco è un dono grande dello Spirito Santo e dimostra che, al di là di umane previsioni, il Signore continua a donare alla Chiesa la persona giusta per affrontare le grandi sfide che ogni epoca storica pone davanti. Mentre accogliamo con gioia ed esultanza la lieta notizia, invito i fedeli e l’intera comunità diocesana a pregare per la Chiesa e per il nuovo Papa". (Giovanni Morelli)






 

L’Ordo Equestris Templi Arcadia di Lecce
si occuperà e sarà responsabile per l’Italia
del Santissimo Ordine Aragonese dei Cavalieri di Santiago
di Compostela e del Pellicano

L’Ordo Equestris Templi di Lecce* è lieto di comunicare che ha ottenuto, dopo una serie di incontri e trattative, in base ad un accordo formale e istituzionale tra l’Augusta Imperiale Real Casa Tiberio Dobrynia di Russia di Roma-Byzantium e d'Aragona di Sicilia Retta da S.A.R.I. Principe Don Antonio Tiberio Dobrynia Dimitrijevich* di Russia, e Gran Maestro dell’Ordo Equestris Templi Arcadia Zanzarella Valentino, ottenendo dall’Augusta Persona del Principe, il placet a gestire, seguire e promuovere per l’Italia (oltre la Persona del Gran Maestro, se ne occuperà il Direttivo dell’Ordo Equestris Templi Arcadia) il Santissimo Ordine Aragonese dei Cavalieri di Santiago di Compostela e del Pellicano.

Il Santissimo Ordine Aragonese Cavalieri di Santiago di Compostela e del Pellicano è una Milizia Cavalleresca, Cristiana ma Ecumenica, e quale soggetto di Diritto Internazionale, appartenente a pieno titolo al Patrimonio Storico e Araldico Dinastico Ereditario dell’Augusta Casa Imperiale e Granducale Tiberiana-Dobryniana-Anghelos di Roma e Russia, è assolutamente, totalmente autonomo, cioè pienamente indipendente da ogni temporale o spirituale sovranità.

In esso si sono riversati anche i Saperi ed il Misticismo propri della Antichissima Cultura Inca ("Figli del Sole"). In eccezionali casi, l’Ordine può essere conferito anche ai non Cristiani che abbiano acquistato speciali benemerenze verso la Gloriosa Militia, cioè verso il Glorioso Ordo, o si siano resi altamente benemeriti dell’umanità, così come praticasi dalla Santa Sede per l’Ordine dello Speron d’Oro e l’Ordine Piano.

*L’Ordo Equestri Templi Arcadia nasce nel febbraio del 2008, non con lo scopo di ricostituire l’antico ordine dei Poveri Commilitoni di Cristo e del Tempio di Salomone, sospeso amministrativamente nel 1312 con la bolla "Vox in Eccelso", ma con quello di costituire un gruppo di Persone che unite dallo Spirito Templare fossero in grado identifcarsi e distinguersi.

Arcadia ricostituisce, al suo interno, l’antica Gerarchia dell’Ordine, e ne segue, adeguatamente con i tempi, l’antica Regola. Opera in tutti ciò che può portare un contributo agli altri, dalle attività Religiose alle attività di Solidarietà, dalla diffusione della Cultura alla diffusione delle Tradizioni, dalla tutela del Patrimonio alla tutela dell’Ambiente.

*Status Internazionale di S.A. Imperiale e Reale Don Antonio Tiberio Dobrynia Dimitrijevich di Russia: Legittimo Capo Dinastico, Soggetto di Diritto Pubblico Internazionale. Gran Maestro degli Ordini Cavallereschi di propria Collazione Dinastica. Legittimamente esercita la Fons Honorum derivantegli dalla discendenza da Real Casa ex Sovrana che non ha mai subito la debellatio. Riconosciuto pienamente per tutte le prerogative dinastiche, e quale soggetto di diritto internazionale, con sentenze internazionali esecutive di Autorità Giudiziaria in Italia e all'estero nei territori degli Stati aderenti alla Convenzione di New York del 10 giugno 1958 [ Vedasi Pubblicazioni di Stato: Bollettino Ufficiale della Confederazione Elvetica, 11 marzo 2010; Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - Repubblica Italiana, n° 74 del 12 maggio 2011 ].

Info: Ordo Equestris Templi Arcadia - http://ordoequestristempliarcadia.it

Augusta Imperiale Real Casa Tiberio Dobrynia di Russia di Roma-Byzantium e d'Aragona di Sicilia - http://www.imperialclub.net/






 

“S.O.S. carte revolving”

“S.O.S. carte revolving” è il nuovo servizio attivato dalla Confconsumatori – Federazione Provinciale di Brindisi e dall’Associazione Nazionale Dalla Parte del Consumatore per tutelare i cittadini nell’ennesimo episodio di risparmio tradito costituito dai tassi di interesse applicati da molte società finanziarie nel caso di utilizzo di carte revolving, le quali, pur rientrando nella categoria delle carte di credito, hanno delle modalità operative profondamente diverse rispetto a queste ultime.

Esse, infatti, permettono di effettuare acquisti immediatamente e di pagare in rate mensili successive: da qui la denominazione di carte di debito.

La problematica principale che tali carte presentano è rivestita dal tasso di interessi applicato non solo alle singole rate, già di per sé alto, ma soprattutto dagli interessi di mora nei casi di mancato pagamento. In questi casi il tasso supera spesso le soglie dell’usura stabilite dalla Banca d’Italia. Dalle perizie effettuate dalla Procura di Trani, dinnanzi alla quale è in corso un procedimento nei confronti di primarie società finanziarie che emettono carte revolving, è emerso che i tassi di queste ultime, in alcuni casi, sono giunti, in caso di ritardo nel pagamento, fino al 54,21 %. Oltre il doppio, cioè, dei limiti, pur elevati, del 25,68 % consentiti dalla legge sull’usura per il credito finalizzato all’acquisto rateale per tali tipologie di prestiti.

“Dal 2010, anno nel quale abbiamo cominciato ad occuparci delle problematiche collegate alle carte revolving, ad oggi numerosissimi consumatori si sono rivolti alla nostra Associazione per avere chiarimenti in merito a pagamenti agli stessi richiesti dei quali non solo non riescono a comprendere l’entità ma anche, in alcuni casi, la durata” - afferma l’avv. Emilio Graziuso, Componente del Consiglio Direttivo Naizonale della Confconsumatori e responsabile del coordinamento "Confconsumatori – Dalla Parte del Consumatore Associazione Nazionale” – “I consumatori, quindi, che vogliono vederci chiaro devono effettuare dei conteggi dettagliati in merito ai tassi di interesse applicati, al fine di verificare se vi siano gli estremi per chiedere la restituzione delle somme illegittimamente pagate. In tal caso, come Associazione,consigliamo, innanzitutto, di inviare una diffida alla società che ha emesso la carta revolving chiedendo la restituzione del maltolto ed eventualmente, in caso di risposta negativa, promuovere una azione legale per la tutela dei propri diritti”.

Per essere aggiornati sulle battaglie e le iniziative della Confconsumatori potete consultare il sito www.confconsumatoribrindisi.it o contattare l’associazione al numero 347 - 0628721





 


CONFCONSUMATORI
CONFEDERAZIONE GENERALE DEI CONSUMATORI
FEDERAZIONE PROVINCIALE DI BRINDISI
Via Danimarca n. 29 – 72100 Brindisi
Tel. 347 – 0628721
www.confconsumatoribrindisi.it

Carne equina: Confconsumatori scrive alla GDO

A seguito dello scandalo della carne equina, che ha comportato, nei giorni scorsi, il ritiro dalla distribuzione italiana di alcuni prodotti commercializzati con marchi della multinazionale Nestlé, Confconsumatori ha scritto chiedendo chiarimenti ai responsabili della Grande Distribuzione Organizzata (Conad, Coop, Sma/Simply, Auchan, Esselunga, Unes, Lidl, Carrefour, Pennymarket, Eurospin, Pam, Sigma, Selex, Despar Italia, Crai e Billa). Ecco il testo della lettera inviata alla GDO: “Nei giorni scorsi abbiamo appreso dai mezzi di informazione dello scandalo che sta riguardando alcuni piatti pronti a base di carne. In particolare, dalle notizie apprese, esistono sul mercato confezioni di lasagne a Marchio FINDUS che non contengono solo carne di manzo, come erroneamente riportato in etichetta, ma anche carne equina. É notizia di oggi che anche in alcuni prodotti commercializzati con marchi della multinazionale Nestlé si è riscontrato il medesimo problema. La società italiana, C.S.I., che detiene il marchio FINDUS in Italia, ha precisato che non sussiste alcun collegamento tra il marchio Findus commercializzato in Italia e il marchio Findus commercializzato in UK e nel resto d’Europa. Alla luce di quanto sopra osservato, Vi chiediamo di fare chiarezza in merito alla commercializzazione, nelle filiali italiane appartenenti al Vostro gruppo,di prodotti alimentari a base di carne (o di altri ingredienti) venduti a marchio FINDUS, che provengano dalle società ad oggi coinvolte nello scandalo. Analogo chiarimento chiediamo per gli alimenti prodotti dalla società H. J. Schypke. Da ultimo, domandiamo se la Vostra catena ha posto in essere, o se intende farlo, una serie di controlli autonomi per verificare se, nei prodotti a base di carne da Voi commercializzati, ciò che è presentato ai consumatori è ciò che viene loro effettivamente venduto. In tal caso, Vi chiediamo la cortesia di conoscere i risultati di tali autonomi controlli.”

"Abbiamo già ricevuto i primi riscontri, non sempre esaustivi, da parte dei Grandi distributori - ha commentato l’avv. Emilio Graziuso, Componente del Consigilio Direttivo Nazionale della Confconsumatori ma non accetteremo reticenze: è inaccettabile che il consumatore non sappia che cosa stia mangiando. Scandali come questo devono stimolare le Istituzioni comunitarie: è urgente, infatti, l’implementazione di una legislazione che assicuri la piena conoscenza dell’origine dei prodotti, con particolare riferimento alla gastronomia trasformata. La GDO può aiutare i cittadini in questo, esercitando le giuste pressioni sui propri fornitori per migliorare in qualità e trasparenza.

Per essere aggiornati sulle battaglie e le iniziative della Confconsumatori potete consultare il sito www.confconsumatoribrindisi.it o contattare l’associazione al numero 347 - 0628721





 

Comunicato stampa


Nel caso del canile comunale di Torchiarolo, la Lega Protezione Animali, appresa la notizia dai mass media locali, ha prontamente presentato un esposto presso la Procura della Repubblica di Brindisi ed il N.O.E. di Lecce il 30 gennaio scorso, dando input ai dovuti accertamenti.

Attraverso gli accessi effettuati nel mese di febbraio, nei giorni 03-07-09, l’associazione animalista ha potuto documentare le condizioni degli animali, avviare una campagna di adozione e concordare con l’Amministrazione locale le misure urgenti da adottare. Il verbale redatto in data odierna, all’esito dell’incontro tra il Presidente ed il Vicepresidente della Le.p.a, il sindaco, il veterinario del rifugio e la polizia municipale locale, ha stabilito gli interventi imminenti per garantire il benessere degli animali, ufficializzando la disponibilità del Comune a collaborare con le associazioni animaliste. La Le.p.a. ha così spiegato ai rappresentanti delle istituzioni oggi intervenuti presso la struttura comunale, che seppure i cani attualmente presenti non appaiono denutriti, non è sufficiente una scodella colma di croccantini per garantire il benessere degli stessi… Intanto le indagini necessarie a far luce sull’intera vicenda restano affidate agli inquirenti. Pertanto la Le.pa ha chiesto: l’adeguamento delle coperture del rifugio e del sanitario; l’adozione di misure idonee a garantire il drenaggio dell’acqua nell’area del rifugio onde evitare che in caso di pioggia i cani possano restare nel fango; la realizzazione di recinzioni atte a evitare il passaggio dei cani da una zona all’altra del rifugio; la creazione di un’area di sgambamento (individuando nella parte nord della struttura un ampio terreno che richiede un’opera di bonifica e l’innalzamento delle recinzioni già presenti); l’inserimento di cucce; la dotazione dell’ambulatorio con ogni presidio medico-veterinario necessario ad apprestare le dovute cure. Riguardo a quest’ultima richiesta, la veterinaria ha riferito di recare con sé, di volta in volta, il materiale necessario per il pronto soccorso al fine di evitare che lo stesso resti incustodito. E mentre gli operatori del Comune provvedevano a colmare le buche presenti nelle aree del rifugio attraverso l’immissione di nuova terra e a riparare le reti metalliche che separano i gruppi dei cani ivi detenuti, la Le.p.a. lascia la struttura del Rinalda con l’intento di seguire i risvolti dell’accordo raggiunto.

Per noi, qualcosa di utile e buono comincia a delinearsi, nonostante qualcuno ha asserito che la Le.p.a. dovesse vigilare sui canili di tutta la provincia in quanto soggetto preposto (prendendo così il posto degli enti all’uopo deputati - Comuni e Aziende Sanitarie Locali) o ancora peggio, che l’associazione abbia sottovalutato una situazione (che in realtà non conosceva, al pari di tutte le altre Associazioni Animaliste locali che diversamente avrebbero effettuato una segnalazione). Avessimo le forze e le risorse necessarie per essere presenti in tutte le strutture provinciali che accolgono i nostri amici a quattro zampe presteremmo comunque volentieri un servizio di vigilanza. Ma fa niente. L’operato dei volontari della Le.p.a. continua e infatti, dei cani del Rinalda, due sono già stati adottati mentre la mamma e i suoi cuccioli potranno partire verso una meta tranquilla e sicura, unitamente ad altri sette cagnolini trovati abbandonati da una famiglia di San Pancrazio Salentino. (Avv. Claudia Roma - presidente Le.p.a. - 9 febbraio 2013)





 


CONFCONSUMATORI
CONFEDERAZIONE GENERALE DEI CONSUMATORI
FEDERAZIONE PROVINCIALE DI BRINDISI
Via Danimarca n. 29 – 72100 Brindisi
Tel. 347 – 0628721
www.confconsumatoribrindisi.it

MPS, Saipem e Fonsai: la Confconsumatori chiede
una Procura Nazionale contro i reati finanziari

I recenti casi MPS, Saipem, Fondiaria/Sai si aggiungono al lungo elenco di risparmio tradito (Parmalat, bond argentini, Cirio ecc.). I costi li pagano in massima parte gli ignari risparmiatori e i piccoli azionisti sulla cui pelle si scaricano i costi della finanza malata. Quasi tutti i casi sopra ricordati non sono solo frutto di assenza di regole ma di violazione (talvolta anche clamorosa) di norme, spesso di carattere penale, già esistenti e chiarissime. A livello nazionale la Confconsumatori ha indirizzato una lettera ai Candidati alla Presidenza del Consiglio chiedendo di “istituire con urgenza una Procura Nazionale per i reati finanziari, sia per evitare nuovi casi di massacro di piccoli risparmiatori, sia per tutelare la credibilità della Borsa”. Un Organo di questo tipo, che dovrebbe – secondo Confconsumatori – essere composto da Magistrati esperti nella trattazione di procedimenti inerenti tale materia, sarebbe in grado di colpire condotte e reati che richiedono, per essere perseguiti, una forte specializzazione; rappresenterebbe una garanzia di tutela dei piccoli risparmiatori e un forte deterrente per chi violenta il diritto al risparmio tutelato dalla Costituzione nell’art. 47”.

“La proposta che abbiamo inoltrato” afferma l’avv. Emilio Graziuso, componente del Consiglio Direttivo Nazionale della Confconsumatori, “è volta a creare, in materia di reati finanziari, un modello di Procura simile alla Procura Nazionale Antimafia, e, quindi, un organo della Procura generale presso la Corte di Cassazione con il compito di coordinare, in ambito nazionale, le indagini relative alle condotte illecite in materia di finanza che incidono sul pubblico risparmio”. Seguendo esattamente il modello della Procura Nazionale Antimafia, quindi, secondo la Confconsumatori, alla Procura Nazionale per i reati finanziari potrebbero affiancarsi le Direzioni Distrettuali per i reati finanziari, istituite presso le Procure della Repubblica dei Tribunali dei capoluoghi di distretto di Corte d'appello.

“Secondo il modello proposto dalla nostra Associazione” continua l’avv. Graziuso “la Procura Nazionale per i reati finanziari avrebbe poteri di coordinamento delle Procure distrettuali, di sorveglianza, controllo ed eventuale avocazione delle indagini condotte dalla Procura che dimostra grave inerzia o che non si è coordinata con le altre. Anche per le indagini, la Procura Nazionale e le Procure Distrettuali dovrebbero potersi avvalere di una struttura specializzata in reati di tal genere, creata sempre sul modello della DIA, con componenti delle Forze dell’Ordine aventi una formazione specifica in materia”.

Per essere aggiornati sulle battaglie e le iniziative della Confconsumatori potete consultare il sito www.confconsumatoribrindisi.it o contattare l’associazione al numero 347 - 0628721





 


CONFCONSUMATORI
CONFEDERAZIONE GENERALE DEI CONSUMATORI
FEDERAZIONE PROVINCIALE DI BRINDISI
Via Danimarca n. 29 – 72100 Brindisi
Tel. 347 – 0628721
www.confconsumatoribrindisi.it

Scandalo MPS: è tempo di dimissioni

Confconsumatori chiede le dimissioni di quei componenti del CdA e degli organi di vigilanza
che erano presenti all’epoca dei fatti oggetto d’indagine e siedono oggi agli stessi posti

Si è svolta nei giorni scorsi una riunione straordinaria del Consiglio Direttivo Nazionale della Confconsumatori per esaminare nel dettaglio la vicenda che ha coinvolto la Banca Monte dei Paschi di Siena ed individuare le più opportune azioni di tutela dei piccoli azionisti dell’Istituto di credito. Dalla riunione è emerso che quello di Monte dei Paschi di Siena è l’ennesimo scandalo di finanza speculativa che finisce con il ripercuotersi sugli ignari piccoli azionisti e sulla collettività.
La Confconsumatori chiede, quindi, le immediate dimissioni limitatamente a quei componenti del CdA e degli organi di controllo che erano presenti all’epoca dei fatti oggetto d’indagine e che ancora oggi siedono agli stessi posti. Secondo l’Associazione è, quindi, giusto non commissariare la Banca, ma occorre un segnale concreto di credibilità che l’Istituto di credito deve dare, indipendentemente dalle responsabilità civili, penali, personali o dalle negligenze colpose che saranno accertate dalla Magistratura. Da un punto di vista giuridico l’Associazione tutelerà gli azionisti della Banca Monte dei Paschi di Siena sia in sede civile sia in sede penale. Nei prossimi giorni, infatti, l’Associazione ha deciso di mettere a disposizione dei propri associati coinvolti nella vicenda i moduli per la costituzione di parte offesa. Ancora la Confconsumatori presentarà, comunque, istanza, autonoma, di ammissione di parte civile, ruolo che è già stato riconosciuto alla Associazione in altri processi penali.

“La nostra Associazione tutelerà, sia in sede civile sia in sede penale, i diritti degli azionisti e dei risparmiatori in questo ennesimo caso di risparmio tradito” afferma l’avv. Emilio Graziuso, Componente del Consiglio Direttivo Nazionale della Confconsumatori “Innanzitutto chiederemo alla Magistratura di accertare l’ipotesi di truffa agli azionisti. È un dato di fatto incontestabile che MPS nel gennaio 2008 ha comunicato le modalità di finanziamento dell’operazione di acquisizione di Antonveneta (c.d. operazione Fresh 2008) e un’azione del MPS in quel momento valeva 2,08 euro, mentre ieri il valore di un’azione ha chiuso a 0,26 euro! Il nesso di causalità tra il crollo del titolo detenuto da migliaia di piccoli risparmiatori e le operazioni ardite compiute in questi anni dal precedente board, saranno il cuore delle vicende penali e civili che ci vedranno impegnati”.
Per essere aggiornati sulle battaglie e le iniziative della Confconsumatori potete consultare il sito www.confconsumatoribrindisi.it o contattare l’associazione al numero 347 - 0628721





 


CONFCONSUMATORI
CONFEDERAZIONE GENERALE DEI CONSUMATORI
FEDERAZIONE PROVINCIALE DI BRINDISI
Via Danimarca n. 29 – 72100 Brindisi
Tel. 347 – 0628721
www.confconsumatoribrindisi.it

Un associato della Confconsumatori dopo il trasloco ha atteso 268 giorni per il trasferimento dell’utenza telefonica: la compagnia deve risarcirlo

Il rapporto tra utenti e gestori di telefonia (fissa e mobile) è spesso conflittuale. Ogni giorno pervengono alla Confconsumatori – Federazione Provinciale di Brindisi numerose segnalazioni da parte di utenti che hanno subito inadempimenti contrattuali di varia natura da parte di compagnie telefoniche.

Particolarmente interessante è un caso recentemente risolto grazie all’intervento della Confconsumatori. Un associato della Confconsumatori dopo aver traslocato ha dovuto attendere 268 giorni per il trasferimento della propria utenza telefonica. Vani sono stati i numerosi reclami inoltrati dall’utente nei confronti del gestore, così come infruttuoso si è rivelato il tentativo di conciliazione volto a cercare di dirimere bonariamente la controversia. Solo attraverso l’instaurazione di un processo dinnanzi al Giudice di Pace, l’utente ha, finalmente, ottenuto giustizia. Allo stesso, infatti, è stato riconosciuto un indennizzo pari ad € 770,00.

Numerose sono le segnalazioni di ritardi nel trasloco dell’utenza telefonica che pervengono alla nostra Associazione – afferma l’avv. Emilio Graziuso, Componente del Direttivo Nazionale della Confconsumatori - La sentenza ottenuta dal nostro associato statuisce un importante principio secondo il quale, a fronte del mancato trasloco dell’utenza al nuovo domicilio dopo un certo lasso di tempo, il consumatore può recedere dal contratto per inadempimento della società telefonica. Su quest’ultima, infatti, grava l’onere di procedere con l’operazione nel termine fissato nella propria Carta dei Servizi. Inoltre l’utente, in caso di ritardo, salvo la prova del maggior danno, ha diritto almeno all’indennizzo contrattualmente fissato dal gestore telefonico per ogni giorno di ritardo”.

Dato il numero elevato di richieste di chiarimento che ogni giorno pervengono alla Confconsumatori – Federazione Provinciale di Brindisi in materia di controversie tra utenti e gestori telefonici, l’Associazione ha dedicato una apposita sezione del proprio sito internet www.confconsumatoribrindisi.it a tale problematica.

Per essere aggiornati sulle battaglie e le iniziative della Confconsumatori potete consultare il sito www.confconsumatoribrindisi.it o contattare l’associazione al numero 347 - 0628721






 


CONFCONSUMATORI
CONFEDERAZIONE GENERALE DEI CONSUMATORI
FEDERAZIONE PROVINCIALE DI BRINDISI
Via Danimarca n. 29 – 72100 Brindisi
Tel. 347 – 0628721
www.confconsumatoribrindisi.it

“Aumento di sfratti per morosità nel Comune di Brindisi del 57,50% dal 2006 al 2012”

La Confconsumatori – Federazione Provinciale di Brindisi e l’Associazione Nazionale Dalla Parte del Consumatore stanno conducendo, a livello provinciale, una indagine dettagliata volta a far emergere quelle che sono in concreto le ricadute della crisi economica che stiamo attraversando.

Accanto ai dati diramati nei giorni scorsi relativi ad un aumento del 33% dal 2006 al 2012 dei pignoramenti immobiliari nella Provincia di Brindisi, il coordinamento Confconsumatori – Dalla Parte del Consumatore lancia oggi un nuovo allarme. Dalla ricerca condotta dalla Associazione, infatti, è emerso un aumento del 57,50% delle procedure di sfratto per morosità promosse nel 2012 rispetto al 2006 nel solo Comune di Brindisi. Dal 1° gennaio al 31 dicembre 2012 sono, infatti, state promosse 159 cause volte ad ottenere il rilascio di immobili a scopo abitativo per il mancato pagamento del canone di locazione rispetto a 101 azioni giudiziarie promosse nel 2006.

“Oggi, ormai, ovunque si parla della crisi economica in atto. Come Associazione, però, stiamo volendo affrontare tale problematica da una prospettiva diversa, evidenziando quelle che sono le reali e concrete ricadute del fenomeno sul nostro territorio e sulle famiglie brindisine. I dati che abbiamo raccolto nel corso della nostra indagine, per quanto riguarda sia l’aumento dal 2006 al 2012 dei pignoramenti immobiliari, nella misura del 33%, sia le procedure di sfratto per morosità, nella misura del 57,50%, sono veramente allarmanti, in quanto sintomatici di una sofferenza economica e sociale acuta e diffusa sul nostro territorio. Come Associazione auspichiamo, quindi, che le Istituzioni, a tutti i livelli, locale e nazionale, adottino le più opportune iniziative volte a fronteggiare il preoccupante dilagare di tali fenomeni”
afferma l’avv. Emilio Graziuso, componente del Direttivo Nazionale della Confconsumatori.

Numero degli sfratti nel comune di Brindisi: 2007 - 103, 2008 - 102, 2009 - 97, 2010 - 135, 2011 - 149, 2012 - 159.

Per essere aggiornati sulle battaglie e le iniziative della Confconsumatori potete consultare il sito www.confconsumatoribrindisi.it o contattare l’associazione al numero 347 - 0628721






 

Evento Meridiani Perduti


L’associazione Meridiani Perduti, l’Is.P.E.Di.S. – Comune di Brindisi ed il Centro di Aggregazione Giovanile “Brindisi Per I Giovani” presenteranno, il prossimo 11 Gennaio 2013 alle ore 18.00, presso il C.A.G. “Brindisi Per i Giovani” del quartiere Paradiso, il cortometraggio Friendly Floatees – regia di Piero Gioia.

“Nella primavera del 1995 due navi mollarono gli ormeggi all’incirca negli stessi giorni. Una si chiamava “APL China” e salpava dal porto di Hong Kong, Cina; l’altra si chiamava “Scanderbeg” e salpava dal porto di Durazzo, Albania. La “APL China” era un mercantile e trasportava paperelle di gomma per conto dell’azienda americana “Friendly Floatees”; anche la “Scanderbeg” era un mercantile, e trasportava profughi albanesi. Entrambe le navi ebbero un incidente qualche ora dopo la partenza e persero parte del loro carico in mare. Le paperelle di gomma galleggiavano. I profughi albanesi no”(Friendly floatees) Inizia così il cortometraggio “ Friendly floatees” , il dramma dello sbarco degli albanesi della “Scanderberg” avvenuto nel 1995 poco a largo della costa brindisina raccontato dagli occhi di un ragazzo di dodici anni Ispirato all’omonimo racconto di Emiliano Poddi, Friendly Floatees (letteralmente “Amichetti galleggianti”) è il frutto del progetto “Corto Scuola – Tutti Registi” voluto dall’Is.P.E.Di.S. Comune di Brindisi che ha coinvolto le scuole primarie e secondarie di primo grado della città di Brindisi da gennaio ad Aprile 2012.

Il cortometraggio della Scuola Salvemini-Virgilio, dirette da Piero Gioia e la troupe di Meridiani Perduti si è aggiudicato, in quell’occasione, la menzione speciale della giuria (presieduta da Antonella Gaeta, giornalista e Presidente dell’Apulia Film Commission). Lo scorso Dicembre il corto è stato presentato al Festival Sottodiciotto di Torino e si è aggiudicato il Premio UNICEF con la seguente motivazione: “Per la Delicatezza e l’assenza di retorica con cui racconta non soltanto il tema della migrazione, ma anche i climatici meccanismi psicologici che la sottendono”. Nel corso della serata del prossimo 11 gennaio il C.A.G. ospiterà anche la cerimonia di consegna ufficiale del riconoscimento ricevuto a Torino all’Amministrazione Comunale che ha permesso la realizzazione del film.






 


CONFCONSUMATORI
CONFEDERAZIONE GENERALE DEI CONSUMATORI
FEDERAZIONE PROVINCIALE DI BRINDISI
Via Danimarca n. 29 – 72100 Brindisi
Tel. 347 – 0628721
www.confconsumatoribrindisi.it

“Aumento di pignoramenti immobiliari nella Provincia di Brindisi
del 33% dal 2006 al 2012”

Anche nel corso del 2012 è stato registrato nella Provincia di Brindisi un notevole aumento dei pignoramenti immobiliari rispetto all’anno precedente. Da un’indagine svolta dal coordinamento istituito tra la Confconsumatori – Federazione Provinciale di Brindisi e l’Associazione Nazionale Dalla Parte del Consumatore è emerso, infatti, che le procedure esecutive immobiliari iscritte presso il Tribunale di Brindisi dal 1° gennaio al 31 dicembre 2012 sono state 396 rispetto alle 376 iscritte nel corso del 2011. L’aumento è allarmante.

Ogni anno, infatti, assistiamo ad un aumento sempre crescente dei pignoramenti immobiliari. Inoltre, sempre sulla base della ricerca condotta dal coordinamento Confconsumatori – Dalla Parte del Consumatore emerge un aumento dei pignoramenti immobiliari nella nostra provincia del 33% dal 2006 ad oggi. Ed ancora, dai dati in possesso del Coordinamento (questi ultimi rilevati alla data del 2 gennaio 2012 dal sito www.tribunaledibrindisi.net) si riscontra che, allo stato attuale, per 330 immobili sottoposti a pignoramento è stata già fissata la vendita all’asta ed è stata espletata la pubblicità della stessa ordinata dal Giudice.

Nell’ambito della Provincia di Brindisi, il Comune capoluogo, anche quest’anno, risulta essere quello con il maggior numero di beni in vendita all’asta. Dei 330 immobili per i quali è stata fissata la vendita da parte del Tribunale, infatti, 74 sono a Brindisi. Il Comune di Torchiarolo, invece, risulta essere quello con il minor numero di beni, soltanto 1, oggetto, attualmente, di vendita presso il Tribunale mentre per nessun immobile sito nel Comune di Erchie è stata espletata la pubblicità relativa alla vendita all’asta.

“Il 33% di aumento dei pignoramenti immobiliari in soli 6 anni è, indubbiamente, un dato allarmante che deve far riflettere sull’impatto dirompente e drammatico che la crisi economica in atto ha sul nostro territorio. Le famiglie, infatti, hanno visto ridursi sensibilmente la capacità di accesso al credito e, conseguentemente, la sostenibilità del debito. Ovviamente, le conseguenze di questi fenomeni sono ancor più gravi quando vengono ad incidere sul credito che sorregge l’acquisto dell’abitazione principale. Perdere la casa, infatti, è diventato un vero e proprio incubo per i cittadini” afferma l’avv. Emilio Graziuso, componente del Consiglio Direttivo Nazionale della Confconsumatori.

Numero immobili all’asta (dati www.tribunaledibrindisi.Net aggiornati al 2.1.2013): Brindisi 74, Fasano 36, Ceglie Messapica 35, Francavilla Fontana 32, Mesagne 30, Ostuni 24, Cellino San Marco 14, Oria 13, San Donaci 12, San Pietro Vernotico 11, Latiano 10, San Vito Dei Normanni 8, Torre Santa Susanna 8, Villa Castelli 7, Carovigno 5, Cisternino 4, San Pancrazio Salentino 4, San Michele Salentino 2, Torchiarolo 1, Erchie 0.

Per essere aggiornati sulle battaglie e le iniziative della Confconsumatori potete consultare il sito www.confconsumatoribrindisi.it o contattare l’associazione al numero 347 - 0628721






 


Ordinanza per il divieto di sparo di fuochi pirotecnici il 31 dicembre e il 1 gennaio

Il sindaco di Brindisi Mimmo Consales ha emesso in data odierna un’ordinanza con cui si fa divieto di “ogni tipo di sparo in luogo pubblico di qualunque tipo di fuoco, benché di libera vendita, nei giorni del 31 dicembre 2012 e del 1° gennaio 2013”. L’ordinanza sarà valida su tutto il territorio comunale, nei giorni indicati, quando sarà “vietato usare o portare con sè nei luoghi pubblici o aperti al pubblico materiale esplodente, accendere fuochi, fare esplodere petardi, castagnole e simili e artifici esplodenti”. Il tutto, sulla scorta del fatto che “durante le festività natalizie - ed in particolare nella città di Brindisi - in tutti i quartieri si verifica l’accensione di molteplici, contemporanei e numerosi spari e fuochi pirotecnici mediante ordigni appositamente confezionati di libera vendita; che tra le categorie a maggiore rischio in relazione all'impiego dei prodotti pirotecnici vi sono i minori, cui deve essere riservata speciale tutela, senza sottacere le conseguenze negative che vengono a determinarsi anche a carico degli animali domestici e selvatici; che tale usanza procura ogni anno una serie di conseguenze dannose che minacciano l’incolumità pubblica e incidono sulla sicurezza urbana provocando danni a persone”. Ma l’ordinanza del sindaco Consales, in questo caso, è stata emessa anche a tutela degli animali, i quali subiscono danni anche dalla semplice esplosione di fuochi e petardi.






 


Il Sindaco di Brindisi Mimmo Consales ha firmato in data odierna le designazioni
per i componenti di nomina comunale di società partecipate


In particolare, alla presidenza della società partecipata “Bocca di Puglia S.p.A.” (proprietaria del porticciolo turistico di Brindisi) è stato designato il dott. Dario Montanaro. 43 anni, laureato in Scienze dei Servizi Giuridici, Montanaro è iscritto all’Albo dei consulenti del lavoro ed all’Ordine dei Dottori commercialisti della provincia di Brindisi. E’ presidente del Consiglio provinciale dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro di Brindisi, presidente del Collegio dei Revisori dei Conti dell’Agenzia regionale risorse irrigue e forestali della Regione Puglia e consigliere nazionale dell’Associazione dei Consulenti del Lavoro.

Ad Amministratore Unico della società “Energeko Gas Italia S.p.A.” è stato designato il sig. Giovanni Ribezzo.
57 anni, ragioniere e perito commerciale, è stato Presidente del consiglio di amministrazione della società “Brindisi Multiservizi S.p.A.”, consigliere provinciale e assessore provinciale con deleghe al bilancio, patrimonio, cooperazione internazionale e patrimonio.

Ad Amministratore unico della società “Servizi Farmaceutici Brindisi s.r.l.” è stato designato il sig. Gianluca Quarta.
36 anni, ragioniere, ha maturato esperienze di docenza in numerose scuole di formazione e di manager in aziende che operano a livello territoriale.

Il Sindaco Consales ha designato anche il dott. Fabio Fragnelli a sindaco effettivo del Collegio Sindacale della società partecipata “Bocca di Puglia S.p.A.” e il dott. Vincenzo Di Giulio a sindaco supplente del Collegio Sindacale della società partecipata “Bocca di Puglia S.p.A.”



 

 

Test per i corsi di laurea dell’area medica e sanitaria


L’ISBEM (Istituto Scientifico Biomedico Euro Meditarraneo) organizza corsi di formazione e preparazione ai test d’ammissione per le lauree dell’area medica e sanitaria (medicina e chirurgia, odontoiatria e corsi triennali delle professioni sanitarie). Destinatari sono gli studenti frequentanti nell’anno in corso l’ultimo anno del quinquennio e i diplomati dell’anno scolastico 2011-2012.

I corsi hanno l’obiettivo di preparare i giovani a: comprendere il meccanismo dei test di ingresso per accedere in modo consapevole al corso universitario; potenziare la capacità analitica e di sintesi, la conoscenza e la comprensione della lingua italiana, l'attitudine numerica e logico-spaziale; incrementare le conoscenze di base riguardanti i programmi delle scuole superiori (matematica, fisica, chimica, biologia, storia, letteratura, lingue straniere, etc.).

Il programma dei corsi è strutturato in sessioni teoriche e pratiche consistenti nella simulazione guidata e correzione ragionata dei test su contenuti generali e disciplinari. Verranno forniti gli spunti necessari per l’approfondimento delle conoscenze sugli argomenti indicati dal Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca e sui quali verteranno le prove d’esame. Verranno affrontati temi di cultura generale con attinenze all’ambito letterario, storico-filosofico, sociale ed istituzionale nonché argomenti della biologia, della chimica, della fisica e della matematica. Il percorso prevede incontri pomeridiani a partire dall’8 Gennaio fino ad Agosto 2013.

La sede del corso è a Mesagne, presso l’ex Convento dei Cappuccini – via Reali di Bulgaria. Per ulteriori informazioni scrivere a testfor.pi.sa@isbem.it o telefonare dal lunedì al venerdì allo 0831 713511-13-15.



 

 

Test per i corsi di laurea dell’area medica e sanitaria


L’ISBEM (Istituto Scientifico Biomedico Euro Meditarraneo) organizza corsi di formazione e preparazione ai test d’ammissione per le lauree dell’area medica e sanitaria (medicina e chirurgia, odontoiatria e corsi triennali delle professioni sanitarie). Destinatari sono gli studenti frequentanti nell’anno in corso l’ultimo anno del quinquennio e i diplomati dell’anno scolastico 2011-2012.

I corsi hanno l’obiettivo di preparare i giovani a: comprendere il meccanismo dei test di ingresso per accedere in modo consapevole al corso universitario; potenziare la capacità analitica e di sintesi, la conoscenza e la comprensione della lingua italiana, l'attitudine numerica e logico-spaziale; incrementare le conoscenze di base riguardanti i programmi delle scuole superiori (matematica, fisica, chimica, biologia, storia, letteratura, lingue straniere, etc.).

Il programma dei corsi è strutturato in sessioni teoriche e pratiche consistenti nella simulazione guidata e correzione ragionata dei test su contenuti generali e disciplinari. Verranno forniti gli spunti necessari per l’approfondimento delle conoscenze sugli argomenti indicati dal Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca e sui quali verteranno le prove d’esame. Verranno affrontati temi di cultura generale con attinenze all’ambito letterario, storico-filosofico, sociale ed istituzionale nonché argomenti della biologia, della chimica, della fisica e della matematica. Il percorso prevede incontri pomeridiani a partire dall’8 Gennaio fino ad Agosto 2013.

La sede del corso è a Mesagne, presso l’ex Convento dei Cappuccini – via Reali di Bulgaria. Per ulteriori informazioni scrivere a testfor.pi.sa@isbem.it o telefonare dal lunedì al venerdì allo 0831 713511-13-15.






 

Il mare e la vela come terapia per combattere il disagio mentale:
a Bari l’evento conclusivo dell’iniziativa “Tutti insieme in barca a vela”
promossa dalla Fondazione Carlo Valente onlus

Il progetto è uno dei vincitori del concorso ‘Orizzonti solidali’
della Fondazione Megamark di Trani


Bari, 9 novembre 2012 - Il mare e la vela sono due preziosi alleati per combattere il disagio mentale. Lo sanno bene i medici, gli skipper e i volontari che hanno contribuito alla realizzazione del progetto “Tutti insieme… in barca a vela”, promosso e organizzato dalla Fondazione Carlo Valente onlus e vincitore del bando di concorso “Orizzonti solidali”, promosso dalla Fondazione Megamark di Trani in collaborazione con i supermercati A&O, Dok, Famila e Iperfamila e finalizzato a sostenere lo sviluppo di iniziative di responsabilità sociale in Puglia nel 2012.

Si è tenuto questa mattina al Circolo della Vela di Bari l’evento conclusivo del progetto, giunto alla quarta edizione, che ha visto la partecipazione di oltre 30 giovani in condizione di disagio mentale, coinvolti in un percorso riabilitativo psico-fisico finalizzato, attraverso la navigazione in barca a vela, al loro recupero e reinserimento sociale. Nel corso della manifestazione sono state illustrate le finalità dell’iniziativa, gli effetti terapeutici della velaterapia e i risultati raggiunti; tutti i partecipanti hanno ricevuto il diploma di partecipazione al corso velico e la tessera della FIV (Federazione Italiana Vela).

Nello specifico, il progetto si è sviluppato in due momenti: un primo corso velico realizzato nel mese di giugno nella darsena Mar di Levante di Bari e un secondo corso velico, tenutosi a Monopoli in ottobre nella sezione della Lega Navale Italiana. In mare i giovani sono stati seguiti dagli operatori dei Centri di Salute Mentale, delle cooperative sociali e delle comunità di Bari e provincia e dagli skipper delle organizzazioni “Mar di Levante” di Francesco Lorusso e “Pugliasailing” di Chicco Caricato che hanno tenuto i corsi velici con grande disponibilità e professionalità.

«Grazie al contributo della Fondazione Megamark di Trani - ha sottolineato Aurelio Valente, presidente della Fondazione Carlo Valente onlus - che con la lodevole iniziativa “Orizzonti solidali” ha permesso di rafforzare l’impegno in concreti progetti rivolti alle fasce deboli della nostra comunità, abbiamo avuto la possibilità anche quest’anno di sostenere con l’attività sportiva questi giovani meno fortunati. Attraverso la teoria e la pratica della navigazione abbiamo offerto a questi giovani la possibilità di vivere un’esperienza indimenticabile, che li valorizza e li aiuta a superare il senso di disagio, di solitudine e le difficoltà nel rapporto con gli altri che spesso accompagnano il disagio mentale».

«Siamo lieti di aver contribuito alla realizzazione di una iniziativa come questa – ha commentato il Cav.Lav Giovanni Pomarico, presidente della Fondazione Megamark- che pone al centro dell’attenzione un tema molto dibattuto in ambito sanitario, che è quello della riabilitazione attraverso le terapie alternative e complementari alle cure tradizionali, particolarmente efficaci nella prevenzione e cura del disagio mentale». «Con il bando ‘Orizzonti solidali’- ha concluso Pomarico – abbiamo avuto conferma, dato il gran numero di richieste pervenute da tutto il territorio pugliese, che il terzo settore ha fortemente bisogno di un sostegno concreto, in grado di sopperire a una sempre crescente carenza di risorse economiche: quindi è sempre più importante il ruolo delle imprese per contribuire alla realizzazione di iniziative di responsabilità sociale».

«Anche quest’anno - ha aggiunto Raffaele Ricci, presidente del Comitato della VIII zona della Federazione italiana della vela - la Federazione ha concesso con estremo piacere il patrocinio a questa bella iniziativa, che contribuisce ad aiutare tutte quelle persone che soffrono e che da sole non riescono a vincere le loro paure, i loro disagi e le loro difficoltà».

«Il Circolo della Vela – ha concluso Lorenzo Calabrese, presidente facente funzione del Circolo della Vela di Bariè ben lieto di aver dato un supporto tecnico-logistico al progetto della Fondazione Carlo Valente; siamo convinti infatti, che questa attività abbia contribuito realmente a dare un grosso sollievo e miglioramento psico-fisico ai giovani partecipanti. Saremo sempre vicini a queste lodevoli iniziative. Ringrazio la Fondazione per averci dato questa opportunità».

La Fondazione Carlo Valente Onlus, costituita nell’aprile 2007 e intitolata alla memoria di Carlo Valente, giovane tragicamente scomparso, si propone di promuovere una stretta collaborazione tra le associazioni sportive locali, le organizzazioni no profit, le strutture sanitarie, le organizzazioni di volontariato e gli enti locali al fine di favorire la diffusione dello sport contro l’isolamento e il disagio giovanile. La Fondazione Carlo Valente onlus (www.fondazionecarlovalente.it ) ha sede a Bari, in via Marchese di Montrone 47; info e contatti al numero 080.5283274 o all’indirizzo di posta elettronica info@fondazionecarlovalente.it ed al sito www.fondazionecarlovalente.it di recente innovato ed arricchito di diverse sezioni.






 

 

Il Cardinale Filoni a Brindisi per inaugurare l’Anno della Fede

Sabato 13 ottobre, alle ore 18, presso la Basilica Cattedrale di Brindisi

BRINDISI - L’Arcivescovo, Mons. Rocco Talucci, in una sua lettera indirizzata a tutta la comunità diocesana (TESTO DELLA LETTERA), ha invitato i fedeli a vivere l’appuntamento di sabato in piena comunione con il Papa Benedetto XVI il quale, nella mattinata di giovedì 11 ottobre, aprirà ufficialmente l’Anno della Fede con una solenne celebrazione in piazza San Pietro. Sabato 13 ottobre, alle ore 18, presso la Basilica Cattedrale di Brindisi, Sua Eminenza il Cardinale Fernando Filoni, Prefetto della Congregazione per l’evangelizzazione dei popoli, presiederà la solenne concelebrazione di apertura dell’Anno della Fede nell’Arcidiocesi di Brindisi-Ostuni. Saranno centinaia i fedeli che giungeranno a Brindisi dalle diverse comunità parrocchiali, dai gruppi, dalle associazioni e dai movimenti per partecipare alla celebrazione presieduta dal Cardinale Filoni – pugliese di origine - e concelebrata da tutti i sacerdoti della Diocesi.

II canti della celebrazione saranno eseguiti dal Coro Polifonico Arcivescovile “San Leucio” diretto dal M° Gianpaolo Argentieri. Per l’occasione il “San Leucio” sarà arricchito dalla presenza di altre voci provenienti da diversi cori parrocchiali presenti in Diocesi. La Santa Messa di sabato 13 ottobre verrà ripresa e trasmessa in diretta su Telenorba 7. Coloro che non troveranno posto all’interno della Basilica potranno seguire la celebrazione attraverso due maxi-schermo che saranno posizionati, uno all’interno, nel salone San Michele, l’altro all’esterno, in piazza Duomo. La celebrazione di sabato, per volontà dell’Arcivescovo Mons. Talucci, avrà valore di pellegrinaggio diocesano. La Diocesi di Brindisi-Ostuni si è preparata a questo importante evento inaugurale con una serie di iniziative che proseguiranno nel corso dell’Anno a livello, sia parrocchiale, che cittadino e diocesano, con catechesi, incontri, dibattiti, approfondimenti e confronti. Il 9 gennaio 2013 è previsto il pellegrinaggio diocesano a Roma, ad Petri sedem.

La celebrazione in Cattedrale sarà preceduta da un altro significativo momento pubblico. Nella mattinata di sabato 13 ottobre, infatti, alle ore 11:30, il Cardinale Filoni si recherà presso Palazzo “Granafei-Nervegna” dove sarà accolto dal Sindaco di Brindisi, dott. Mimmo Consales, il quale gli porgerà il saluto della città alla presenza delle altre autorità e dei rappresentanti istituzionali del territorio.

L’Anno della Fede è uno speciale evento - durerà fino al 24 novembre 2013 - indetto da Papa Benedetto XVI con la Lettera Apostolica “Porta Fidei”, nel 50° anniversario dall’apertura del Concilio Vaticano II e a 20 anni dalla pubblicazione del Catechismo della Chiesa Cattolica (per approfondimenti: www.annusfidei.va). L’Anno della Fede – scrive il Pontefice nella Lettera di indizione - sarà “occasione propizia per introdurre l’intera compagine ecclesiale ad un tempo di particolare riflessione e riscoperta della fede”. Scrive ancora Benedetto XVI: “Mentre nel passato era possibile riconoscere un tessuto culturale unitario, largamente accolto nel suo richiamo ai contenuti della fede e ai valori da essa ispirati, oggi non sembra più essere così in grandi settori della società, a motivo di una profonda crisi di fede che ha toccato molte persone. […] L’Anno della Fede, in questa prospettiva, è un invito ad un’autentica e rinnovata conversione al Signore, unico Salvatore del mondo”. Infine, l’auspicio del Papa: “Desideriamo che questo Anno susciti in ogni credente l’aspirazione a confessare la fede in pienezza e con rinnovata convinzione, con fiducia e speranza. Sarà un'occasione propizia anche per intensificare la celebrazione della fede nella liturgia, e in particolare nell’Eucaristia. […] Nel contempo, auspichiamo che la testimonianza di vita dei credenti cresca nella sua credibilità. Riscoprire i contenuti della fede professata, celebrata, vissuta e pregata, e riflettere sullo stesso atto con cui si crede, è un impegno che ogni credente deve fare proprio, soprattutto in questo Anno”. Durante tutto questo Anno, i fedeli, a determinate condizioni riportate in un decreto della Penitenzieria Apostolica, potranno acquisire l'Indulgenza plenaria concessa dal Santo Padre Benedetto XVI. (Giovanni Morelli)

Chi è il Cardinale Fernando Filoni. Il Cardinale Fernando Filoni è nato a Manduria (Ta) il 15 aprile 1946. I suoi genitori erano di Galatone (Le), cittadina dove di fatto Mons. Filoni ha trascorso la sua infanzia fino al suo ingresso nel Seminario Minore di Nardò. Ha frequentato il liceo nel Seminario Regionale di Molfetta e ha compiuto gli studi filosofici e teologici nel Seminario Maggiore di Viterbo. Mons. Filoni si è laureato in Filosofia e in Diritto Canonico. È stato ordinato sacerdote il 3 luglio 1970 a Galatone, incardinandosi nella diocesi di Nardò. Ha anche svolto per qualche anno il suo ministero sacerdotale nella parrocchia Tito e Timoteo di Roma prima di entrare nel Servizio diplomatico della Santa Sede il 3 aprile 1981. Successivamente ha prestato la propria opera presso le Rappresentanze Pontificie in Sri Lanka (1982-1983) e in Iran (1983-1985), presso la Segreteria di Stato (1985-1989), in Brasile (1989-1992) e nelle Filippine (1992-2001), risiedendo di fatto ad Hong Kong e conoscendo molto bene la situazione della Chiesa cattolica in Cina. Dopo la nomina a Nunzio Apostolico in Iraq e Giordania (2001-2006), è stato ordinato arcivescovo titolare di Volturno il 19 marzo 2001 da Giovanni Paolo II nella Basilica Vaticana a Roma. Durante la consacrazione, Giovanni Paolo II gli disse nell'omelia: "Sono certo che sarai per le comunità cristiane sparse in quelle terre un messaggero di pace e di speranza". E così è stato: Mons. Filoni non ha mai abbandonato la popolazione irachena anche nei momenti più difficili. Nel 2006 è stato nominato Nunzio Apostolico nelle Filippine. Il 2 maggio 2006, durante una seduta straordinaria del Consiglio Comunale, la Città di Galatone gli ha conferito la cittadinanza onoraria. Il 9 giugno 2007 Benedetto XVI lo ha chiamato a collaborare nella Segreteria di Stato, accanto al Cardinale Tarcisio Bertone, affidandogli l’incarico di Sostituto per gli Affari Generali. Il 10 maggio 2011 il Santo Padre Benedetto XVI lo ha nominato Prefetto della Congregazione per l’evangelizzazione dei popoli. Il 18 febbraio 2012 Benedetto XVI lo ha creato cardinale durante il Concistoro pubblico.

La Congregazione per l’evangelizzazione dei popoli. La Congregazione per l’evangelizzazione dei popoli fu istituita il 22 giugno 1622 con la Bolla Inscrutabili Divinae, emanata da Papa Gregorio XV. All’inizio si chiamava Propaganda Fide. Il compito specifico della Congregazione è da sempre la propagazione della Fede nel mondo intero, con la specifica competenza di coordinare tutte le forze missionarie, di dare direttive per le missioni, di promuovere la formazione del clero e delle gerarchie locali, di incoraggiare la fondazione di nuovi Istituti missionari ed infine di provvedere agli aiuti materiali per le attività missionarie.






 

 

UniCredit: si completa la nuova struttura organizzativa della rete commerciale in Puglia

Nominati i due Direttori d’Area Commerciale in Puglia, che riporteranno al Regional Manager Felice Delle Femine.
Piccini: “Una catena di comando più corta per una Banca più efficace e vicina ai Territori”

Si completa anche in Puglia la riorganizzazione della rete commerciale di UniCredit che sarà operativa dal prossimo gennaio 2013 e che prevede l’integrazione delle reti Famiglie & PMI e Corporate Banking in Italia.

Coerentemente col nuovo progetto organizzativo approvato dal Consiglio di Amministrazione lo scorso 10 luglio e in linea con gli obiettivi del piano strategico presentato nel novembre 2011, il nuovo assetto della rete commerciale italiana di UniCredit sarà in grado di garantire una migliore capacità di risposta ai bisogni dei clienti attraverso un’organizzazione più semplice, processi decisionali più snelli e maggiore efficacia operativa.

Sono stati nominati i due Direttori d’Area Commerciale che guideranno le attività della banca in Puglia, a riporto del Regional Manager Felice Delle Femine: Massimo D’Olimpio, che guiderà l’Area Puglia Nord (Foggia, BAT e Bari), definita Area Top in quanto si contraddistingue per dimensioni, numero di risorse e masse gestite; Vincenzo De Angelis per l’Area Puglia Sud (Lecce, Brindisi e Taranto).

Le due Aree Commerciali gestiranno una rete di punti vendita specializzati: 36 Distretti per le Famiglie e le Piccole Imprese (che coordineranno un totale di 140 sportelli) e cinque Centri Corporate per le Medie e Grandi Imprese. La nuova struttura prevede inoltre il decentramento a livello locale di strutture operative come Crediti, Organizzazione, Risorse Umane e Controlli Interni, al fine di garantire la massima efficacia e rapidità decisionale sui territori.

Si completa il processo di riorganizzazione della nostra rete commerciale in Italia, in un’ottica di semplificazione e di maggiore aderenza alle esigenze della clientela e dei territori – ha dichiarato Gabriele Piccini, Country Chairman Italia di UniCredit – I referenti della banca per i clienti resteranno inalterati, ma cambierà l’assetto: in Puglia saranno 2 le Aree Commerciali che garantiranno maggiore rapidità nei processi grazie a una catena decisionale più corta. Nove pratiche creditizie su dieci verranno deliberate sul territorio e lo stesso varrà per le richiese di prezzo. I 2 Direttori d’Area Commerciale riporteranno al Regional Manager Sud Felice Delle Femine” (Bari, 1 ottobre 2012)






 


CONFCONSUMATORI
CONFEDERAZIONE GENERALE DEI CONSUMATORI
FEDERAZIONE PROVINCIALE DI BRINDISI
Via Danimarca n. 29 – 72100 Brindisi
Tel. 347 – 0628721
www.confconsumatoribrindisi.it

Erogazione del gas: condannata societa’ fornitrice per “consumi fantasma”


Si è conclusa con una splendida vittoria la vicenda di un associato della Confconsumatori al quale una società di erogazione di gas aveva, nel corso degli anni, prelevato somme dal conto corrente nonostante il recesso dal contratto posto in essere dal consumatore. Più in particolare, era accaduto che nel 2006, l’utente aveva comunicato all’ente gestore, in forma scritta e tempestivamente, il proprio recesso dal contratto, a seguito del trasferimento in altra abitazione, per la quale aveva stipulato un altro contratto con un diverso fornitore. Nonostante questo, la società di erogazione aveva dato ugualmente esecuzione al contratto, benché nell'abitazione non vi fosse più nessuno, continuando a prelevare dal conto corrente postale dell'attore, somme non dovute e relative alla fornitura di gas mai realmente erogato. A ciò si deve aggiungere che nessuna risposta è stata mai fornita alle contestazioni scritte formulate dal consumatore. Il Giudice di Pace ha, quindi, condannato la società di erogazione del servizio al pagamento, in favore del consumatore, della somma di € 1.175,54, oltre interessi. “Purtroppo la vicenda conclusasi favorevolmente per il nostro associato è una delle tante fattispecie nelle quali, purtroppo, i consumatori sono vittime di società di erogazione di energia elettrica e/o di gas” afferma l’avv. Emilio Graziuso, Componente del Consiglio Direttivo Nazionale della Confconsumatori – “La nostra Associazione consiglia, quindi, a tutti i consumatori di contestare immediatamente, attraverso raccomandata a.r., ogni inadempienza posta in essere dalle società di fornitura ed ogni fatturazione anomala che dovesse agli stessi pervenire”.

Per essere aggiornati sulle battaglie e le iniziative della Confconsumatori potete consultare il sito www.confconsumatoribrindisi.it o contattare l’associazione al numero 347 - 0628721






 


Riapertura esattoria comunale

Si comunicai ai contribuenti che, a partire dal 26 settembre prossimo, nei locali siti in Brindisi, in via Bastioni San Giorgio n. 25, angolo via Appia, sarà operante la sede del nuovo concessionario delle attività di gestione e riscossione dei tributi locali (IMU, TARSU, TARES, TOSAP Imposta pubblicità e pubbliche affissioni, riscossione coattiva), nonché di riscossione delle entrate rivenienti dalle sanzioni del Codice della Strada e dai fitti patrimoniali. Gli uffici del nuoco concessionario - Raggruppamento Temporaneo di Imprese (R.T.I.) tra ABACO S.p.a. ed ENGINEERING Tributi S.p.a. – saranno aperti al pubblico dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle 13 e dalle 15.30 alle 16.30. L’attività di ricezione del pubblico e di supporto allo stesso, svolta dal personale del Settore Tributi in sostituzione del concessionario uscente, dalla stessa data (26 settembre) non sarà più effettuata.






 

Audizioni al Coro di San Leucio

Il coro ricerca nuovi coristi e apre i battenti alle audizioni

Al via da domani le audizioni per nuovi coristi del Coro Polifonico Arcivescovile “San Leucio” di Brindisi.

Dal 20 settembre al 18 ottobre, infatti, tutti i lunedì e i giovedì, dalle ore 19.30 in poi, il Coro apre i battenti a tutti coloro che desiderano entrare a far parte di questa realtà ormai affermata nel territorio brindisino. Per informazioni sulle audizioni, che si terranno presso la sede dell’Associazione culturale-musicale “San Leucio” in via Madonna della Scala N. 56, contattare il numero 347/8617300. Numerose le manifestazioni che vedranno coinvolto il Coro, a partire dall’apertura diocesana dell’Anno della fede: il “San Leucio”, infatti, il prossimo 13 ottobre, animerà la Santa Messa, nella Basilica Cattedrale di Brindisi, che sarà presieduta da Sua Eminenza il Cardinale Fernando Filoni, Prefetto della Congregazione per l’Evangelizzazione dei popoli.

Inoltre, il Coro sarà protagonista di varie iniziative natalizie, tra le quali il prestigioso concerto “Come le stelle del cielo” che si svolgerà presso la Cattedrale di Trani e l’ormai consueto “Concerto di Natale” nella città di Brindisi che coinvolgerà artisti di fama nazionale e internazionale. (Giovanni Morelli)




 


CONFCONSUMATORI
CONFEDERAZIONE GENERALE DEI CONSUMATORI
FEDERAZIONE PROVINCIALE DI BRINDISI
Via Danimarca n. 29 – 72100 Brindisi
Tel. 347 – 0628721
www.confconsumatoribrindisi.it


Pil: Istat, crolla spesa famiglie. Occorre un Decreto legge salva consumi

La Confconsumatori invita i commercianti ad aderire alla giornata di protesta del 19 settembre.
“Serrande a mezz’asta e sconti nei negozi”


Secondo i dati resi noti in data 10 settembre 2012 dall'Istat, la spesa delle famiglie sul territorio nazionale nel secondo trimestre 2012 ha registrato un crollo del 3,5%. “Purtroppo ci troviamo di fronte a dati allarmanti – afferma l’avv. Emilio Graziuso, Componente del Direttivo Nazionale della Confconsumatori e Presidente della Federazione Provinciale di Brindisi - che dimostrano come per rilanciare i consumi e, quindi, la crescita di questo Paese, non basti non aumentare l'Iva o dare incentivi alle imprese perché assumano dei giovani”. Quanto fatto finora dal Governo per aiutare lo sviluppo, fin dalla prima manovra di dicembre, con benefici fiscali e tagli di tasse per le imprese (Irap, Ace) ha finora prodotto un crollo del Pil del 2,6% rispetto al secondo trimestre 2011 ed una caduta del 10,1% degli acquisti di beni durevoli. Solo rilanciando la capacità di spesa delle famiglie e del ceto medio i consumi potranno risalire e le imprese avere ossigeno con nuovi ordinativi. Per questo motivo la Confconsumatori, unitamente ad altre 10 associazioni, ha chiesto al Governo un Decreto Legge salva consumi. La Confconsumatori, quindi, anche a livello locale, rivolge un appello alle organizzazioni dei commercianti affinché aderiscano alla giornata nazionale di protesta indetta per il giorno 19 settembre 2012, un'occasione per spingere il Governo ad adottare misure urgenti finalizzate alla ripresa dei consumi. “In linea con le decisioni assunte dalla nostra associazione a livello nazionale, anche in ambito provinciale chiediamo ai commercianti di partecipare alla giornata del 19 settembre 2012 tenendo per un’ora le serrande a mezz’asta ed effettuando in tale ora sconti e promozioni speciali alla clientela, come forma di protesta contro l’immobilismo del Governo di fronte al drastico calo dei consumi registrato in Italia” afferma l’avv. Graziuso.

Per essere aggiornati sulle battaglie e le iniziative della Confconsumatori potete consultare il sito www.confconsumatoribrindisi.it o contattare l’associazione al numero 347 - 0628721






 

Musica antica, i festival pugliesi tornano in rete per fare «sistema»

Dal 23 agosto al 16 ottobre Trenta appuntamenti dal Gargano al Salento

I festival pugliesi di musica antica tornano a fare sistema. E si relazionano nuovamente all’interno di ReMaP, la Rete di Musica antica in Puglia sostenuta dal Progetto Puglia Sounds (P.O. FESR Puglia 2007-2013 Asse IV). Dunque, per il secondo anno consecutivo il network celebra in uno spirito di cooperazione l’utilizzo degli strumenti delle prassi esecutive storiche, col recupero di un modo di suonare sino a non molto tempo fa considerato perduto, per entusiasmare un pubblico sempre più trasversale attraverso la costruzione di un ordito di pagine inedite e di repertorio, con particolare attenzione agli autori pugliesi.

Alla base di quest’offerta culturale dal respiro europeo, in calendario dal 23 agosto al 16 ottobre, ci sono la promozione della musica antica e la sua diffusione attraverso una sinergia tra quattro istituzioni con identità diverse, storie consolidate e visioni culturali alternative. Sono il Barocco Festival Leonardo Leo (23 agosto - 5 settembre), il Giovanni Paisiello Festival (8 - 19 settembre), Anima Mea (21 settembre - 16 ottobre) e La Via Francigena del Sud (22 settembre - 7 ottobre), manifestazioni nelle quali saranno coinvolti oltre 200 musicisti, per un totale di 30 concerti in 13 comuni della regione, dal Gargano al Salento, attraverso le provincie di Foggia, Bari, Brindisi e Taranto, all’interno di un network che opera in collaborazione con associazioni, enti pubblici e privati.

Sono i soggetti di un intervento di valorizzazione di competenze e conoscenze che, nell’ottica di una promozione dei luoghi, nell’affascinante legame tra proposte musicali di qualità e siti architettonici di straordinario valore storico e culturale, si fa palcoscenico per artisti ed ensemble di caratura internazionale, specialisti nell’esecuzione del repertorio antico anche su strumenti d’epoca, chiamati a restituire con uno sguardo coerente una vasta gamma di stili, epoche e geografie sonore.

Nelle programmazioni pensate dai direttori artistici Cosimo Prontera (Barocco Festival), Lorenzo Mattei (Giovanni Paisiello Festival), Gioacchino De Padova (Anima Mea) e Agostino Ruscillo (La via Francigena del Sud), sono contemplati concerti per organici diversi, dal medioevo al barocco, dalla musica da camera al repertorio per orchestra, dalla musica sacra al repertorio moderno e contemporaneo. E tra i nomi dei quattro cartelloni spiccano presenze illustri.

Per il secondo anno consecutivo al Barocco Festival di San Vito di Normanni (che propone appuntamenti anche a Brindisi, Carovigno e Mesagne) suona, per la serata inaugurale di giovedì 23 agosto, il gigante del violoncello Christophe Coin, con il quale la Confraternita de’ Musici completa l’esecuzione dei sei Concerti per violoncello di Leonardo Leo. Tra i tanti artisti, il calendario della manifestazione brindisina annovera, inoltre, il tenore Pino De Vittorio, lo specialista di flauto a becco Dan Laurin col suo Piromàfo Baroque Ensemble e uno dei personaggi più straordinari nel panorama della musica antica, Paolo Pandolfo, l’allievo di Jordi Savall considerato lo Yo Yo Ma della viola da gamba. Pandolfo si esibirà con il consort di viole I Ferrabosco, sia per il Barocco Festival che per Anima Mea, dove accanto ad opere antiche, eseguite con strumenti e prassi storiche, si potranno ascoltare, tra Molfetta e Acquaviva delle Fonti, musiche nuove, in alcuni casi composte appositamente, ma sempre in un rapporto esplicito con l’antico. Come nel caso del concerto dal titolo «Amore contraffatto», nel quale brani tardo-rinascimentali di Carlo Gesualdo verranno affiancati da «Devequt II», una pagina che un autore dei nostri giorni, Gianvincenzo Cresta, ha composto recuperando antichi stilemi. Per Anima Mea se ne faranno interpreti i Solistes XXI diretti da Rachid Safir e il celebre violista Christophe Desjardins, uno dei mostri sacri del concertismo internazionale, nonché membro dell’Ensemble InterContemporain fondato da Pierre Boulez. Altro personaggio di rilievo, Alessandro Ciccolini, tra i migliori violinisti barocchi d’Europa, impegnato per Anima Mea con l’ensemble di casa Orfeo Futuro.

Tra le proposte del Giovanni Paisiello Festival, dedicato al compositore tarantino che, prima ancora di Rossini, compose un celebre «Barbiere di Siviglia», imponendosi tra i protagonisti del teatro musicale europeo a cavallo tra Settecento e Ottocento, spiccano la performance di teatro danza «Corporalità» con Yvonne Pouget e David Russo e il recital con il mezzosoprano Marianna Pizzolato accompagnata da Stefano Montanari nell’inedita veste di specialista del fortepiano, lui che è uno dei grandi interpreti al violino del repertorio barocco. È previsto anche un concerto incentrato sulla musica da chiesa di Paisiello. Mentre musica e fede si incroceranno per tutta la programmazione della Via Francigena del Sud, con lo stesso direttore artistico Agostino Ruscillo impegnato sul podio in alcuni dei nove concerti organizzati dall’associazione Cappella Musicale Iconavetere. Otto di questi si terranno in altrettante aule liturgiche di Foggia, Troia, San Marco in Lamis, San Giovanni Rotondo, Manfredonia e Monte Sant’Angelo, lungo le strade dei viaggi devozionali (le peregrinationes maiores) che, per secoli, hanno diretto milioni di pellegrini a Roma e a Gerusalemme, per un originale esperimento di musica sacra nei luoghi di culto simbolo della terra di Capitanata.

Scarica e visualizza il calendario degli eventi






 

 

Brindisi, nota sui traffici portuali del primo semestre 2012

La crisi si riflette anche su altri porti adriatici

Brindisi - L’andamento dei traffici del primo semestre 2012 conferma nel complesso la situazione di diffusa crisi economica in cui molte nazioni europee si trovano ed in particolare, per quanto riguarda i porti dell'Adriatico, la Grecia e l’Italia. Per il porto di Brindisi i dati di giugno 2012 mostrano tuttavia un segno positivo in rapporto allo stesso periodo dell’anno precedente (il numero complessivo dei passeggeri ha registrato un incremento del 4,67% così come quello degli autoveicoli con un +7,03%). Nel dettaglio il numero dei passeggeri per l’Albania vede un incremento del 1,35%; mentre quello per la Grecia ha subito una flessione del 1,74%. Anche il volume complessivo delle merci registra un incremento del 4,15% con una flessione delle rinfuse liquide (meno 9,15%) e delle merci varie in colli con una riduzione del 49% circa; mentre per le rinfuse solide si registra un incremento del 31,50%.

Il porto di Ancona nello stesso periodo ha registrato un calo del 30% circa per quanto riguarda i passeggeri ed un calo del 9% per i TIR e trailers delle navi Ro-Ro mentre per le merci il calo è del 3,70%. I dati complessivi relativi al primo semestre del 2012 per il porto di Brindisi mostrano una riduzione rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente del 22,43% imputabile sostanzialmente alla situazione greca. La flessione viene registrata esclusivamente sul numero di passeggeri diretti in Grecia (meno 38%) contro una sostanziale tenuta dei passeggeri per l’Albania. In diminuzione anche il traffico degli autoveicoli, mentre risulta positivo il dato relativo ai bus con un incremento complessivo del 7,47%, frutto di un dato positivo relativo al traffico con l’Albania ed uno negativo per il traffico con la Grecia.

Il volume totale delle merci movimentate registra un incremento di circa il 10% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente seppure con una distribuzione che vede un leggero segno negativo per le merci liquide ed un sostanzioso segno positivo per le merci solide. Confermato il dato negativo per le merci varie in colli. Per quanto riguarda il porto di Ancona i dati relativi al traffico passeggeri nel primo semestre del 2012 mostrano un andamento negativo del 32,66% rispetto allo spesso periodo dell'anno 2011 con un dato, per quanto riguarda la Grecia, di -39,43%. Negativo anche il dato relativo al traffico TIR e Trailers del 22,41%. Per le merci il dato complessivo relativo al porto di Ancona mostra un segno negativo del 13,7%.

Per quanto riguarda il porto di Bari il dato relativo ai passeggeri per il primo semestre del 2012 rispetto allo stesso periodo del 2011 mostra un segno negativo del -3,42% frutto di dati entrambi negativi del 13,93% sulla direttrice Albania e 1,96% sulla direttrice Grecia. Segni positivi invece per i Bus ed i TIR per quanto riguarda la direttrice Grecia (+ 30% i Bus e + 12, 31% i TIR) mentre risultano negativi i dati relativi alla direttrice Albania (-8,60% i Bus e -12,80% i TIR). Negativi anche i dati relativi alle direttrici Croazia e Montenegro per i passeggeri rispettivamente -3,40% e -6,69%. Negativi ma non ancora quantificati definitivamente i dati relativi al traffico delle merci.

Si evidenzia che, per quanto attiene il porto di Brindisi, i dati relativi ai passeggeri sono quelli forniti dalle compagnie di navigazione mentre per quanto riguarda il porto di Bari i dati sono quelli registrati dal sistema di controllo messo recentemente a regime dall'Autorità Portuale in quel porto.





 







 


Primo consiglio comunale

Il Sindaco Mimmo Consales ha convocato per martedì 17 luglio, con inizio alle ore 17, presso la sala consiliare “Italo Giulio Caiati” di Palazzo di Città, il primo consiglio comunale dopo la proclamazione degli eletti avvenuta lo scorso 5 luglio.
All’ordine del giorno sono stati inseriti i seguenti argomenti:

1) Esame delle condizioni di eleggibilità e convalida degli eletti alla carica di Sindaco e di Consigliere comunale di Brindisi, a seguito delle consultazioni elettorali amministrative del 6 e 7 maggio 2012 ed eventuali surrogazioni;
2) Giuramento del Sindaco ai sensi dell’art. 50, comma 11, del decreto legislativo n. 267/2000;
3) Nomina commissione Elettorale Comunale per il quinquennio 2012/2017;
4) Comunicazione dei componenti della Giunta (e presentazione delle linee programmatiche relative alle azioni e ai progetti da realizzare nel corso del mandato);
5) Definizione degli indirizzi per la nomina e la designazione dei rappresentanti del Comune presso Enti, Aziende e Istituzioni;
6) Nomina del Presidente e del Vice Presidente del Consiglio comunale ai sensi dell’art. 18 dello Statuto comunale.






 


CONFCONSUMATORI
CONFEDERAZIONE GENERALE DEI CONSUMATORI
FEDERAZIONE PROVINCIALE DI BRINDISI
Via Danimarca n. 29 – 72100 Brindisi
Tel. 347 – 0628721
www.confconsumatoribrindisi.it


Energia elettrica: cambio fornitore senza autorizzazione, Enel condannata


Aumenta di giorno in giorno il numero di consumatori che si rivolge alla Confconsumatori per denunziare criticità nell’ambito dei rapporti contrattuali aventi ad oggetto il servizio di erogazione di energia elettrica. Accanto alle segnalazioni relative all’addebito di consumi anomali, sono spesso denunziati “passaggi”, a completa insaputa dei consumatori, da un gestore ad un altro.

Nell’ambito di tale problematica, di recente la Confconsumatori ha ottenuto un importante successo, in sede giudiziale.
Il Giudice di Pace, infatti, ha dato ragione a una coppia di associati della Confconsumatori che, senza aver mai espresso né per iscritto né verbalmente la volontà di cambiare fornitore, si erano ritrovati ad essere clienti non più di Enel Servizio Elettrico – Maggior tutela, ma di Enel Energia – Mercato Libero. Il giudice ha dichiarato integralmente nullo il nuovo contratto di fornitura a cui Enel aveva dato arbitrariamente esecuzione, contro la volontà dei due clienti.
Oltre alla “intromissione coattiva” del gestore nell’erogazione di fornitura elettrica, il giudice ha censurato la «condotta arbitraria e illegittima» della Società che aveva inoltrato ai clienti numerosi solleciti di pagamento, contenenti la minaccia di adozione, nei loro confronti, di provvedimenti sanzionatori nonostante il tentativo da parte della coppia di esercitare il diritto di ripensamento.

“Purtroppo, il caso dei nostri associati che hanno fatto valere in giudizio i propri diritti non è isolato – afferma l’avv. Emilio Graziuso, Componente del Consiglio Direttivo Nazionale della Confconsumatori – Ogni giorno, infatti, alla nostra Associazione pervengono segnalazione di persone che, a loro insaputa, si ritrovano come clienti di società di erogazione di energia elettrica, con le quali non hanno mai stipulato alcun contratto. La sentenza ottenuta dinnanzi al Giudice di Pace, quindi, costituisce un precedente importante per tutti i consumatori che si trovino in questa spiacevole situazione”

Per ulteriori informazioni si può contattare la Confconsumatori al numero 347 - 0628721 o visitare il sito internet www.confconsumatoribrindisi.it






 


Estate 2012 - animazione bambini

L’Amministrazione comunale – Assessorato ai Servizi Sociali – rende noto che, nell’ambito delle iniziative promosse dal Piano di Zona - Ambito Br1, ha organizzato con i servizi "La Città dei Ragazzi", “Ludoteca”, “Socio-Educativo per la Prima Infanzia” e “Centro di Aggregazione Brindisi per i giovani” un’attività di animazione territoriale denominata “Hakuna Matata - Estate 2012”. L’iniziativa, prevista nei mesi di giugno, luglio ed agosto, sarà itinerante e si terrà, quindi, diversi quartieri cittadini. La collaborazione e la programmazione attenta e costante tra i Servizi hanno permesso l’ideazione di un calendario di attività diversificato (caccia al tesoro, feste a tema, percorsi e giochi di squadra, balli e trucchi, laboratori a tema), con l’obiettivo di animare il tempo libero, sviluppando nei bambini/ragazzi la capacità di mettersi in rapporto cooperativo con gli altri, sperimentando i limiti, ma anche l’intelligenza, la creatività, l’attitudine al gioco di squadra e la fantasia.

Clicca visualizza e scarica la locandina degli eventi





 


Nuovo impianto semaforico in via Palmiro Togliatti

Più sicuro l'accesso al liceo classico "Marzolla"

Verrà attivato Lunedì 11 Giugno il nuovo impianto semaforico che regolerà il traffico alle intersezioni tra via P. Togliatti con via Nardelli. Il semaforo è dotato di dispositivi di nuova generazione come la pulsantiera e il segnalatore acustico di verde utile per l’attraversamento dell’incrocio alle persone ipovedenti. L’impianto sarà dotato di lampade a Led che garantiranno minori consumi energetici e maggiore durata.

"La semaforizzazione dell'incrocio, in passato teatro di incidenti anche gravi, è finalizzata a mettere in sicurezza l'attraversamento di via P. Togliatti - spiega il Sindaco, Mimmo Consales - In questa zona, infatti, si sovrappongono e spesso vanno in conflitto i forti flussi del traffico indirizzato ed in arrivo dalla viabilità extraurbana con quelli del traffico del quartiere Commenda, in particolare per gli spostamenti dei numerosi studenti, dei residenti e di coloro che frequentano un’area importante della città ad alta concentrazione di servizi. Il sistema che è stato realizzato ha l'obiettivo di conciliare questi due aspetti, migliorare la sicurezza per i pedoni senza pregiudicare eccessivamente la scorrevolezza del transito veicolare, particolarmente intenso nelle fasce di punta di prima mattinata e metà pomeriggio".

"A questo scopo - sottolinea l'Assessore alla Mobilità, Pasquale Luperti - è stato scelto di installare un dispositivo a chiamata, per non vincolare il traffico lungo via P. Togliatti a tempi fissi di arresto e un rilevatore di presenza veicoli sulla Via Nardelli. Inoltre, sulla Via Caduti di Via Fani sono stati installati dei rilevatori di velocità che modificheranno le fasi dei flussi qualora vi sia, da parte di alcuni automobilisti indisciplinati, il superamento dei limiti imposti nel centro abitato (50 Km./h). Per i pedoni sarà possibile attivare un'altra chiamata dalle colonnine semaforiche installate sull'aiuola spartitraffico posta tra le due carreggiate".





 

 

Brindisi diventa "porto crocieristico"

Ideale scalo per moltissime compagnie

Brindisi è ora nel Club MedCruise, l’associazione dei porti crocieristici nel Mediterraneo. Un risultato raggiunto per l’impegno del presidente dell’Autorità portuale di Brindisi, Hercules Haralambides, che a Tunisi ha partecipato ai lavori dell’assemblea generale del Club ed ha trovato accoglienza alla sua proposta di candidatura per Brindisi a ruolo di hub importante nel Mediterraneo. Dalle principali compagnie crocieristiche, come nel caso di Costa, MSC, Carnival Cruise Line, Royal Caribbean, Holland America, il presidente Haralambides ha registrato importanti segnali d’interesse per Brindisi, soprattutto in considerazione degli investimenti infrastrutturali che l’Autorità Portuale realizzerà per potenziare i servizi anche specificatamente dedicati proprio al settore crocieristico.

Il primo obiettivo del MedCruise è quello di promuovere il Mediterraneo ed i porti associati come destinazione per le crociere. Il tutto attraverso la creazione di una rete che aumenti l’efficienza dei porti associati attraverso lo scambio di informazioni relative al traffico dei passeggeri delle crociere e alle “buone norme” che sono necessarie per sviluppare i porti delle crociere, in modo da avere punti di vista condivisi su tutto quello che riguarda l’organizzazione, l’amministrazione e la gestione dei porti stessi. Inoltre, una delle missioni più importanti di MedCruise è quella di sviluppare ed accrescere le buone relazioni e la collaborazione tra tutti i porti crocieristici del mondo e l’industria delle crociere fornendo ai porti associati strumenti commerciali, per fare sistema e per svilupparsi professionalmente. “In un momento di grande crisi economica, la crescita del turismo crocieristico, che esiste ed è documentata, può apportare benefici importanti – dichiara il presidente dell’Autorità Portuale di Brindisi Hercules Haralambides - a territori come il nostro che si affacciano sul Mediterraneo, in quanto possono offrire tutto quello che un turista può desiderare di trovare: dal settore della cultura alla bellezza del paesaggio, dalla gastronomia all’accoglienza. Stiamo lavorando con impegno avendo l’obiettivo preciso di incrementare gli scali su Brindisi ma ovviamente è necessario che, ciascuno per il proprio ruolo, collabori unendo gli sforzi per rendere meno difficoltosa la conquista del traguardo”.





 


Puglia TV sul digitale terrestre


Puglia tv si fa in tre e triplica il suo impegno per Brindisi.Sul digitale terrestre sara' presente dal 25 maggio con tre canali i cui riferimenti sul telecomando sono: Pugliatv 116, Puglia tv news 289, Pugliatv cultura 632.

I tre palinsesti saranno diversi e nessuna ripetizione e' prevista tra i vari canali. Brindisi resta quindi sempre piu' presente nel contesto del panorama digitale con la sua unica emittente della citta' che trasmette i suoi programmi ininterrottamente dal 1988.

Per essere aggiornato su tutte le notizie e gli avvenimenti del proprio territorio c'e' solo un modo: memorizzare il telecomando ai numeri sopra indicati






 

 

Brindisi, sempre più navi da crociere approdano nel nostro porto

Rilancio, la parola d'ordine dell'autorità portuale

 

Brindisi - Da Dubrovnik a Corfù passando per Brindisi. Gli oltre 1.400 passeggeri della nave Thomson Majesty stanno affollando in queste ore la città in attesa della partenza per Corfù.

La nave della flotta Thomson Cruise, un autentico “gigante del mare”, è oggi per la prima volta a Brindisi incrementando così il numero delle navi crocieristiche che scelgono la nostra città e il nostro porto quale scalo nell’itinerario lungo il Mediterraneo. L’arrivo della Thomson Majesty segue di un giorno la partenza di Seabourn Spirit, avvenuta ieri pomeriggio, che tornerà a Brindisi il prossimo 19 maggio.

“Sono questi i segni concreti del rilancio del porto di Brindisi – ha dichiarato il Presidente dell’Autorità Portuale Hercules Haralambides – che confermano l’inversione di tendenza rispetto a quanto accaduto negli ultimi anni. Attraverso una meticolosa attività di riorganizzazione e promozione stiamo finalmente dando il giusto spazio alle grandi potenzialità del nostro porto attivando nuove rotte e integrando il traffico merci con quello passeggeri che diventa sempre più importante anche in termini numerici. Brindisi sarà punto di sosta e approdo per numerose navi da crociera che portano, ovviamente, anche indubbi benefici all’economia cittadina. Lo sviluppo di questo particolare settore è una delle principali priorità del programma di rilancio del porto e questi primi importanti risultati non sono altro che l’inizio di una più ampia strategia finalizzata a rendere finalmente il porto di Brindisi qualcosa di più di un semplice scalo”.





 


Il 12 maggio 2012 si inaugura presso le sale espositive del Bastione San Giacomo a Brindisi,
la mostra personale dedicata a Vittorio Sodo

Brindisi, Bastione San Giacomo - 12 maggio – 15 giugno 2012

Vittorio Sodo, pittore-scultore-incisore, è nato a Lecce e vive a Torino con studio a Pietrasanta dove scolpisce il marmo e fonde le sue sculture in bronzo. A Roca Marina di Melendugno (Lecce), scolpisce la pietra. La sua attività che cura fin da giovane età prende vita dalla famiglia di origine, famosa per intagliatori.

Le sue opere sono state esposte in tutte le più importanti città italiane ed europee, con presenze autorevoli negli Stati Uniti, nelle città di New York, Los Angeles, Washington, ecc. Vittorio Sodo è stato un dei primi artisti da utilizzare la tecnica della serigrafia, che con una cartella di dieci tavole vinse il primo premio in un incontro Italia - Stati Uniti a macerata, in cui da poco era nato un grosso centro di grafica con il nome di “ Nuovo Foglio “. Alcune sue opere sono state battute in asta presso la prestigiosa “ CRISTIE’S” di Londra e pubblicate in copertina su catalogo. Attualmente realizza grandi sculture che presenta all’aperto in varie città come, Torino, Firenze, Montecatini e Forte dei Marmi. Da aprile e per tutta l’estate è aperta al pubblico a Forte dei marmi Lucca) e A Roca (LE) una rassegna di sculture alla’aperto dal titolo “ Sculture in villa”. A Brindisi è stato presente per molti anni con la “ Rizzoli Fin’Arte” e con mostre presso le gallerie della città. In questa mostra saranno presenti opere che abbracciano un vasto periodo della sua produzione senza preciso nesso letterario, bensì pittorico che è il motivo principale della sua arte.





 


Audizioni al Coro “San Leucio”


Come ogni anno il Coro Polifonico Arcivescovile “San Leucio” apre i battenti alla Diocesi: tutti gli amanti del canto e coloro che vogliono accostarsi per la prima volta ad una esperienza musicale - corale potranno recarsi ogni lunedì, dal 7 maggio al 11 giugno 2012, dalle ore 19.30 in poi, presso la sede dell’Associazione musicale - culturale “San Leucio” sita in Brindisi in via Madonna della Scala 56.

Si tratta di una iniziativa che si colloca in una fase di rinnovamento che coinvolge l’intera associazione; infatti recente è la nomina del nuovo Presidente, nella persona della dott.ssa Antonia Di Totero, già presidente di diverse associazioni che operano in campo locale e nazionale, oltre quella del Direttore Artistico, M° Roberto De Leonardis, affermato pianista e docente presso il Conservatorio “N. Rota” di Monopoli. La direzione del coro resta affidata al giovane M° Giampaolo Argentieri.

Il Coro Polifonico Arcivescovile “San Leucio” si impegna ad animare le principali liturgie diocesane e si dedica all’attività di studio ed approfondimento di brani sacro-liturgici e classici, caratteristici del proprio repertorio. Il Coro ha collaborato con vari artisti, tra i quali l'étoile brindisino Toni Candeloro, il cantante Albano Carrisi, l’attore Rino Cassano, Lidia Cocciolo, i solisti del Coro della Diocesi di Roma, Paola Cecchi e Gianni Proietti, Vittorio Bari e Mariangela Aruanno. Diretto dal M° Giampaolo Argentieri, nel settembre 2011 ha riscosso grande successo con il concerto in onore del 50° anniversario di sacerdozio di S.E. Mons. Rocco Talucci, presso il Nuovo Teatro Verdi di Brindisi, accompagnato dall’ Orchestra “San Leucio”, composta da musicisti di chiara fama.

Presente nei momenti di più intensa spiritualità e più significativi per la città, il Coro “San Leucio”, il 7 Novembre del 2004, ha animato la liturgia domenicale trasmessa in diretta su Rai Uno presieduta da S.E. Mons. Rocco Talucci; il 16 novembre 2007 ha eseguito il concerto inaugurale per la riapertura della Cattedrale di Brindisi, restituita alla città ed al culto dopo i lunghi lavori di restauro e, nella stessa sede; il 18 novembre dello stesso anno ha esaltato la celebrazione liturgica, in occasione della visita di S. Em.za Rev.ma Card. Tarcisio Bertone, segretario dello Stato Vaticano. Infine, ha accompagnato l’evento di rilevanza storica avvenuto il 15 giugno 2008 nella nostra città e trasmesso in diretta dalla RAI ed in mondovisione per l’Angelus ed il messaggio “Urbi et Orbi”: la visita pastorale di S.S. Benedetto XVI a Brindisi. Durante tale evento il “San Leucio ”, accompagnato dall’orchestra diretta dal M° Salvatore Sica, ha eseguito i brani della più bella e solenne tradizione sacra durante la liturgia svoltasi sul Piazzale Sant’Apollinare, alla presenza di migliaia di fedeli.

L’Associazione musicale-culturale “San Leucio ”è anche da sempre sensibile ai temi della solidarietà e del sostegno ai più deboli, promuovendo numerose iniziative di carattere sociale (“Un fiore per l’Aquila” pro-terremotati ed “Un sorriso per ogni bambino” pro-Suore Vincenziane), per sostenere e favorire un processo di formazione umana, cristiana, culturale e musicale. Per informazioni sulle attività del coro e dell’Associazione: 3478617300 - corosanleucio@gmail.it; www.corosanleucio.it



 

 


Lungomare di Brindisi, riprendono i lavori della viabilità

In relazione ai lavori di riqualificazione del lungomare R. Margherita, in data odierna la Soprintendenza per i Beni Archeologici di Taranto ha comunicato che l’intervento di scavo del tratto sinora indagato ha restituito una struttura che si identifica con il limite della banchina portuale di fine settecento.

Circa l’opportunità di rendere fruibile la testimonianza emersa, Comune e Soprintendenza hanno condiviso di riproporre simbolicamente il tracciato rinvenuto sul basolato stradale dell’intervento di riqualificazione, attraverso l’impiego di diversa pavimentazione. Si documenterà così il segno storico del limite della banchina, in modo da rappresentare plasticamente l’espansione della città verso il mare. Inoltre, sarà allestito uno spazio didattico illustrativo, sul Lungomare, per documentare le fasi di scavo archeologico eseguite. Il parere della Soprintendenza, quindi, consente di procedere celermente, sotto la direzione dello stesso Organo, alla copertura della struttura emersa dallo scavo, salvaguardandola. I lavori di riqualificazione per altro verso, stanno procedendo su tratto diverso del percorso, secondo le indicazioni progettuali, fatti salvi eventuali ulteriori ritrovamenti che in questa fase non è possibile considerare.






 

 

Ristoratori svizzeri alla scoperta dei vigneti e del vino di Brindisi

Visita alle Cantine Risveglio Agricolo

Domani, domenica 22 aprile, alle ore 13, trenta ristoratori del cantone di Zurigo , visiteranno le cantine risveglio di Brindisi e i vigneti centenari allevati ad alberello pugliese. Una occasione voluta da un importatore di vini svizzero che ha scommesso sul negroamaro prodotto dalla cantina brindisina. Il 72100. L'ultima produzione delle cantine risveglio agricolo di Brindisi presentata in occasione della scorsa edizione del vinitaly nello scorso marzo. Ma non ultimo, il rosso doc Brindisi '' Simposio Riserva''. Il premiato vino brindisino che continua a riscuotere consensi oltre i confini. La città di Brindisi torna a far parlare dei suoi vini coinvolgendo i palati elvetici. Una occasione, dicono da Zurigo per approfittare della settimana della cultura promossa dall'amministrazione comunale e visitare la bella città di Brindisi.





 



“Il procedimento di composizione della crisi da sovraindebitamento
(l. 27 gennaio 2012 n.3): un’alternativa alle procedure esecutive”


“Il procedimento di composizione della crisi da sovraindebitamento (l. 27 gennaio 2012 n.3): un’alternativa alle procedure esecutive” è il titolo del convegno organizzato per il giorno 19 aprile 2012, alle ore 15,30, dal Centro Studi Persona Diritto e Mercato e dall’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli esperti Contabili presso la sala conferenze dell’Istituto Professionale Alberghiero, sita in Brindisi alla via Appia n. 356.

Il convegno sarà incentrato su uno dei temi giuridici di maggior attualità, vale a dire la nuova procedura per la composizione della crisi da sovraindebitamento, introdotta con la L.27 gennaio 2012 n.3, la quale costituisce uno strumento, alternativo alle procedure esecutive, per la risoluzione delle insolvenze che coinvolgono soggetti tradizionalmente esclusi dall’ambito di applicazione delle procedure concorsuali e degli accordi di ristrutturazioni dei debiti, quali i piccoli imprenditori ed i consumatori. Proprio per questo motivo, il Centro Studi Persona Diritto e Mercato e l’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili hanno voluto organizzare questo evento formativo per l’approfondimento di tale tematica sotto il profilo civile, sostanziale e processuale, commerciale e tributario. Al convegno parteciperanno, in qualità di relatori, il Prof. Gianpaolo Zeni, Presidente Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Brindisi, il dott. Francesco Giliberti, Magistrato presso il Tribunale di Brindisi, la Prof. avv. Carmela Perago, Associato di Diritto Processuale Civile- Università degli Studi del Salento, e la Prof.ssa Rosa Calderazzi, Ricercatrice in Diritto Commerciale-Università degli Studi di Bari. “Abbiamo voluto organizzare questo convegno, al fine di approfondire in modo dettagliato tutte le sfaccettature giuridiche ed economiche di una materia completamente nuova - affermano il prof. Gianpaolo Zeni, Presidente dell’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili e l’avv. Emilio Graziuso, Direttore Scientifico Centro Studi Persona Diritto e Mercato - Con la pubblicazione del decreto legge 22 dicembre 2011, n. 212 è stato introdotto nel nostro ordinamento, sulla scorta di quanto accade già in altri Paesi, un nuovo strumento di composizione della crisi e che si pone come obiettivo quello di porre rimedio alle crescenti situazioni di sovraindebitamento di imprese e consumatori attraverso la conclusione di un accordo con i creditori”.

Centro Studi Persona Diritto e Mercato - Via Mazzini n. 82, 72100 Brindisi - TEL. 0831 - 523228; FAX 0831 – 573942






 



La settimana della cultura a Brindisi dal 14 al 22 aprile

Musei, musica e visite guidate


L“Abbiamo individuato – ha esordito Paola Baldassarre in conferenza stampa – tre criteri sui quali abbiamo programmato le iniziative culturali. Il primo è quello di restituire alla cultura la funzione che le è propria attraverso una collegamento con le principali articolazioni del mondo sociale, in quanto la cultura svolge un ruolo di mediatrice, coinvolgendo, nel caso specifico, l’Ammi, l’Inner Wheel, Gli amici dei musei, Legambiente e le scuole del nostro territorio. In secondo luogo abbiamo voluto potenziare la fruizione da parte del pubblico dei beni architettonici del Museo e del Castello Alfonsino con delle aperture straordinarie e visite guidate e per ultimo quello di restituire alla musica il ruolo che le compete attraverso le esibizioni di giovani e giovanissimi musicisti”.

Il programma della Settimana della Cultura targata Provincia di Brindisi si apre con quello che è ormai un appuntamento fisso da tredici edizioni, ossia l’iniziativa “Il museo a misura di ragazzo” che vede i giovani scolari delle scuole primarie e secondarie di primo grado in veste di ciceroni per tutta la settimana che va dal 14 al 22 aprile all’interno delle sale museali per spiegare ai visitatori i preziosi e pregiati reperti ospitati. Quest’anno si è voluto coinvolgere il maggior numero di ragazzi grazie alla collaborazione con le scuole Marzabotto-Giulio Cesare, Pacuvio-Don Bosco, Salvemini-Virgilio, 2° circolo San Lorenzo via de Mille, 4° circolo Collodi, 7° circolo Rodari- Don Milani di Brindisi e la scuola primaria Don Milani di San Pacrazio Salentino.

Il 15 aprile è in programma la “Giornata Touring” con visite guidate al Museo e alla città, a cura di Eliconarte, in orari dalla ore 9.00 alle ore 12.00 e dalle ore 16.30 alle 18.30. Sempre il 15 aprile e con un secondo appuntamento il 20 aprile, entrambi alle ore 17.00. presso il Museo, è stato organizzato un laboratorio sensoriale dal titolo “Gli antichi profumi” a cura dall’associazione Anthianilla. Un laboratorio strettamente connesso alla mostra sull’iconografia femminile allestita nell’ambito del Museo. Per questa manifestazione è necessaria la prenotazione al numero 0831.565508.

Nei giorni 14, 15, 21 e 22 aprile sarà possibile effettuare visite guidate all’interno del Castello Alfonsino di Brindisi. Un’iniziativa della Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggisti della Puglia in collaborazione con Legambiente Brindisi, Marina di Brindisi Club e Monteco srl. Le visite, a cura di Eliconarte, saranno effettuate dalle ore 9.30 alle ore 13.30 e dalle ore 15.30 alle ore 17.30 previa prenotazione al numero 329.6904723.

Infine spazio alla musica all’interno del Museo provinciale con i giovani musicisti della Taricata il 14 aprile alle ore 20.00; del Liceo Musicale “Giustino Durano” il 16 aprile alle ore 18.00, della scuola Salvemini-Virgilio il 17 aprile alle ore 18.00, della scuola Pacuvio-Kennedy il 19 aprile alle ore 17.00 e del gruppo pop dei “B-side” il 22 aprile alle ore 20.00. Alla conferenza stampa di presentazione della Settimana della Cultura hanno preso parte, tra gli altri, l’assessore Paola Baldassare, il soprintendente al Museo Angela Marinazzo, la presidente dell’Associazione Mogli dei Medici Rosalia Rinaldi, la responsabile comunicazione di Monteco srl Sonia Dello Preite, la vice presidente dell’Inner Wheel Carmelina Casamassima, la presidente degli Amici dei Musei Franca Mariani, il dirigente tecnico della Stp Teodoro Muscogiuri, il consigliere del Marina di Brindisi Club Alessandro Caiulo e il responsabile di Legambiente Doretto Marinazzo.





 


CONFCONSUMATORI
CONFEDERAZIONE GENERALE DEI CONSUMATORI
FEDERAZIONE PROVINCIALE DI BRINDISI
Via Danimarca n. 29 – 72100 Brindisi
Tel. 347 – 0628721
www.confconsumatoribrindisi.it


La Corte Costituzionale boccia la norma “salva banche”


Il 5 aprile 2012 è, indubbiamente, per tutti i correntisti italiani una data storica. La Corte Costituzionale ha, infatti, dichiarato l’illegittimità costituzionale dell’art. 2, 61° comma, del decreto legge 29 dicembre 2010 n.225 c.d. mille proroghe convertito dalla legge 26 febbraio 2010 n.10, con il quale il precedente Governo aveva azzerato anni di battaglie e di vittorie giudiziali dei consumatori contro il famigerato anatocismo bancario, vale a dire il meccanismo perverso di moltiplicazione degli interessi sugli interessi del conto corrente. Grazie alla sentenza della Corte Costituzionale, quindi, i correntisti hanno nuovamente il diritto di chiedere alla Banca la restituzione degli interessi anatocistici, sin dalla data di apertura del rapporto con l’Istituto di credito. La prescrizione decennale di tale diritto, invece, a differenza di quanto prevedeva la norma dichiarata illegittima, decorre dalla data di chiusura del rapporto. “Una sentenza fondamentale – afferma l’avv. Emilio Graziuso Componente del Direttivo Nazionale della Confconsumatori – che fa tirare un sospiro di sollievo, non solo, a tutti i correntisti che avevano delle cause in corso al momento dell’entrata in vigore del c.d. decreto mille proroghe, ma anche a tutti coloro che intendono promuovere una azione giudiziale per far valere i propri diritti ed ottenere, ove ne sussistano gli estremi, la restituzione del mal tolto da parte delle banche. Sino a prima dell’entrata in vigore della norma, finalmente dichiarata illegittima, numerose sono state la vittorie giudiziali dei consumatori che hanno comportato la restituzione di quanto illegittimamente percepito da parte delle Banche ed oggi, grazie alla sentenza della Corte Costituzionale, tantissimi altri correntisti potranno agire in giudizio per far valere i propri diritti”. È, quindi, opportuno ed auspicabile, secondo la Confconsumatori che tutti coloro che hanno o hanno avuto (purchè non sia stato chiuso da più di 10 anni) un contratto di conto corrente che ha registrato degli scoperti ed al quale sono state illegittimamente addebitate somme da parte degli Istituti di credito, inviino una formale diffida, attraverso raccomandata con ricevuta di ritorno alla propria Banca, chiedendo la restituzione delle somme illegittimamente percepite. “Si è aperta una nuova fase nell’annoso contenzioso tra banche e clienti che oggi, grazie a questa importantissima sentenza, si è arricchita di un nuovo tassello in favore dei consumatori” conclude l’avv. Graziuso

Per ulteriori informazioni si può contattare la Confconsumatori al numero 347 - 0628721 o visitare il sito internet www.confconsumatoribrindisi.it






 


CONFCONSUMATORI
CONFEDERAZIONE GENERALE DEI CONSUMATORI
FEDERAZIONE PROVINCIALE DI BRINDISI
Via Danimarca n. 29 – 72100 Brindisi
Tel. 347 – 0628721
www.confconsumatoribrindisi.it


Mutui: portabilità e polizze assicurative. Finalmente si cambia!


La legge 24 marzo 2012, n.27, con la quale è stato convertito in legge il c.d. Decreto Monti sulle liberalizzazioni, ha introdotto una serie di norme di particolare importanza per il consumatore in materia di assicurazione, banche, clausole abusive nei contratti, class action ecc.
Secondo il coordinamento istituito a livello provinciale tra la Confconsumatori – Federazione Provinciale di Brindisi e l’Associazione Dalla Parte del Consumatore due articoli della legge rivestono un particolare importanza per la tutela degli utenti bancari.
È stato, infatti, previsto che, qualora il consumatore richieda la surrogazione del proprio contratto di finanziamento, vale a dire la sostituzione dell’Istituto di credito originario con uno nuovo, il procedimento deve perfezionarsi entro 10 giorni dalla data della richiesta.
Qualora la surrogazione non si perfezioni entro il detto termine per cause dovute alla banca e/o al finanziatore originario, quest’ultimo è tenuto a risarcire il cliente in misura pari all’1% del valore del finanziamento per ciascun mese o frazione di mese di ritardo.
“La norma riveste particolare importanza poiché in passato sono pervenute alla nostra associazione segnalazioni con le quali i consumatori lamentavano l’ostruzionismo, da parte di alcuni istituti di credito nella procedura di surrogazione. Speriamo che la previsione normativa di un risarcimento possa costituire un deterrente per le Banche ed evitare comportamenti lesivi dei diritti dei consumatori” afferma l’avv. Emilio Graziuso Presidente della Federazione Provinciale di Brindisi e Componente del Consiglio Direttivo Nazionale della Confconsumatori
Sempre nel settore bancario, particolare importanza riveste la norma in virtù della quale, finalmente, nei contratti di mutuo immobiliare e di credito al consumo le banche e le finanziarie non potranno più fare sottoscrivere al consumatore una polizza assicurativa a loro, direttamente o indirettamente, riconducibile.
Gli Istituti di credito, infatti, se condizionano l’erogazione del mutuo o del credito al consumo alla stipula di un contratto di assicurazione sulla vita sono oggi tenuti, a differenza di quanto è avvenuto in passato, a sottoporre al cliente almeno due preventivi di due differenti gruppi assicurativi, agli Istituti stessi non riconducibili.
“E’ bene ricordare – afferma l’avv. Emilio Graziuso – che sempre in virtù della nuova disciplina sulle liberalizzazioni, il consumatore è, comunque, libero di scegliere sul mercato la polizza vita da lui ritenuta più conveniente e che la banca è obbligata ad accettare tale scelta, senza variare le condizioni offerte per l’erogazione del mutuo o del credito al consumo”
In proposito in materia di polizze legate ai mutui, il coordinamento provinciale Confconsumatori – Dalla Parte del Consumatore ricorda che l’ ISVAP, già con il regolamento n. 35/2010, ha sancito il diritto del contraente alla restituzione della quota parte di premio unico versato e non goduto per l’anticipata estinzione o la surroga del mutuo per tutti contratti stipulati dopo il 1.12.2010. Restituzione che, purtroppo, però, ancora oggi, per i consumatori spesso non è facile ottenere!

Per ulteriori informazioni si può contattare la Confconsumatori al numero 347 - 0628721 o visitare il sito internet www.confconsumatoribrindisi.it






 



Inaugurato il sottopasso tra Piazza Crispi e via Tor Pisana

Frutto della proficua collaborazione tra il Comune e le Ferrovie dello Stato, rappresenta un’opera di particolare significato urbanistico e di viabilità, tesa com’è ad integrare fisicamente parti strutturalmente importanti della Città.
Per la realizzazione sono stati impiegati tredici mesi di lavoro, per una spesa ammontante a 1.639.944,53 di euro oltre IVA, fronteggiata con fondi POR 2000/2006 per euro 1.632.128,11 e per la restante parte con risorse del bilancio comunale.
Il sottopasso è stato anche dotato di un avanzato sistema informatico collegato con le forze dell’ordine, atto a garantire un elevato livello di sicurezza. Per la sua gestione sono state definite intese con la Questura, il Compartimento della Polizia Ferroviaria e le Ferrovie dello Stato.





 


“CERIMONIA STELLE AL MERITO SPORTIVO E MEDAGLIE AL VALORE ATLETICO”

2 aprile 2012 ore 17.00

SALA CONVEGNI CAMERA DI COMMERCIO

Conduce
Antonio Celeste

Saranno presenti il Prof. Riccardo Agabio – Vice Presidente Nazionale del Coni
ed il Dott. Maurizio Romano – Direttore Centrale del Coni Nazionale





 


CONFCONSUMATORI
CONFEDERAZIONE GENERALE DEI CONSUMATORI
FEDERAZIONE PROVINCIALE DI BRINDISI
Via Danimarca n. 29 – 72100 Brindisi
Tel. 347 – 0628721
www.confconsumatoribrindisi.it


“Festività Pasquali: alcuni consigli per chi si mette in viaggio”


Nei prossimi giorni, dato l’approssimarsi delle festività pasquali, molti si concederanno una breve vacanza e studenti e lavoratori fuori sede rientreranno a casa dalla famiglia. Aereoporti e stazioni, quindi, come ogni anno, saranno particolarmente affollati. Negli anni scorsi, nel periodo pasquale, sono pervenuti al coordinamento istituito tra la Confocnsumatori – Federazione Provinciale di Brindisi e l’Associazione Nazionale dalla Parte del Consumatore denunzie da parte di consumatori relativi ad una serie di disservizi riguardanti sia il settore trasporto (es. voli cancellati, ritardi aerei e valigie smarrite) sia i pacchetti turistici (es. danno da vacanza rovinata). Il coordinamento Confconsumatori – Dalla Parte del Consumatore ritiene, quindi, opportuno fornire alcune informazioni in “pillole” ai consumatori.

E’ importante, infatti, che questi ultimi sappiano che:
-in caso di cancellazione del volo: il consumatore ha diritto al rimborso del prezzo del biglietto o in alternativa ad un volo sostitutivo;

-in caso di ritardo aereo: durante l’attesa la compagnia aerea deve offrire al consumatore una opportuna assistenza e, quindi, pasti, bevande, adeguata sistemazione in albergo, trasferimento dall’aereoporto al luogo di sistemazione;

-in caso di acquisto di pacchetti turistici: il consumatore ha diritto al risarcimento del danno da vacanza rovinata qualora vi siano delle difformità tra le reali caratteristiche della località turistica e/o della struttura presso la quale si svolge il soggiorno e il materiale illustrativo fornito dal tour operator o dall’intermediario al momento della sottoscrizione del contratto.

In tali ultime ipotesi, il consumatore dovrà conservare il contratto, il catalogo e tutti gli altri documenti allo stesso forniti relativi al viaggio; la documentazione fotografica e video attestante lo stato dei luoghi; formulare un reclamo, attraverso raccomandata a.r., entro e non oltre 10 giorni dal rientro nel luogo di partenza. “Durante tutti i periodi dell’anno si rivolgono alla nostra associazione consumatori per denunziare disservizi di vario genere nel settore dei trasporti e del turismo. Ovviamente durante le festività, il numero di consumatori che si contattano le nostre sedi aumenta sensibilmente” afferma l’avv. Emilio Graziuso componente del Consiglio Direttivo Nazionale della Confconsumatori “Siamo particolarmente soddisfatti per i risultati ottenuti, nel corso degli anni, a tutela dei diritti del turista. Nei giorni scorsi, ad esempio, alcuni nostri associati hanno ottenuto il riconoscimento del risarcimento del danno, oltre che patrimoniale, anche da vacanza rovinata, nella misura di € 500,00, da parte di Trenitalia. A causa, infatti, di un notevole ritardo accumulato da quest’ultima gli sfortunati turisti non hanno potuto raggiungere la località turistica, vedendo, così, andare in fumo la vacanza acquistata presso il tour operator”

Per ulteriori informazioni si può contattare la Confconsumatori al numero 347 - 0628721 o visitare il sito internet www.confconsumatoribrindisi.it






 


CONFCONSUMATORI
CONFEDERAZIONE GENERALE DEI CONSUMATORI
FEDERAZIONE PROVINCIALE DI BRINDISI
Via Danimarca n. 29 – 72100 Brindisi
Tel. 347 – 0628721
www.confconsumatoribrindisi.it


“www.italia-programmi.net: il tribunale giudiziario regionale non esiste ed il giudice tributario non è competente”


SIl coordinamento istituito tra la Confconsumatori – Federazione Provinciale di Brindisi e l’Associazione Nazionale Dalla Parte del Consumatore torna ad occuparsi del caso www.italia-programmi.net.
Nei giorni scorsi sono pervenuti al coordinamento Confconsumatori – Dalla Parte del Consumatore numerose segnalazioni di persone che hanno ricevuto email della Estesa Limited, società che gestisce il sito www.italia-programmi.it, con le quali - oltre a richiedere il pagamento della somma di € 96,00, all’anno, per due anni, in virtù di un contratto mai stipulato dagli utenti – quest’ultima preannunziava azioni legali dinnanzi al “tribunale giudiziario regionale” ed al “giudice tributario”.
Al riguardo il coordinamento Confconsumatori – Dalla Parte del Consumatore chiarisce che, nel nostro ordinamento, il “tribunale giudiziario regionale” non esiste e che il “giudice tributario” non è competente a decidere in materia non avendo la vicenda ad oggetto tasse e tributi.
“E’ bene sgombrare il campo da ogni equivoco – afferma l’avv. Emilio Graziuso responsabile del coordinamento Confconsumatori – Dalla Parte del Consumatore – il tribunale giudiziario regionale non esiste ed il giudice tributario non è competente in materia.
Ci troviamo di fronte all’ennesimo tentativo della Estesa Limited di ottenere il pagamento di somme non dovute, nonostante la sanzione alla stessa irrogata, in data 14 dicembre 2011, dalla Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato per comportamento lesivo dei diritti dei consumatori”.
Il coordinamento Confconsumatori – Dalla Parte del consumatore consiglia, quindi, a tutti i consumatori che ricevano la richiesta di pagamento, senza essere stati resi edotti correttamente ed in modo trasparente che lo “scaricare” il programma non era una attività gratuita, di diffidare, attraverso raccomandata con ricevuta di ritorno, la Estesa Ltd. Consigliamo, inoltre, di inviare la detta diffida, per opportuna conoscenza, anche all’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato.

Per ulteriori informazioni si può contattare la Confconsumatori al numero 347 - 0628721 o visitare il sito internet www.confconsumatoribrindisi.it






 


CONFCONSUMATORI
CONFEDERAZIONE GENERALE DEI CONSUMATORI
FEDERAZIONE PROVINCIALE DI BRINDISI
Via Danimarca n. 29 – 72100 Brindisi
Tel. 347 – 0628721
www.confconsumatoribrindisi.it


“www.italia-programmi.net: i consigli del coordinamento Confconsumatori
Dalla Parte del Consumatore”


Sono in continuo aumento i consumatori che segnalano al coordinamento istituito tra la Confconsumatori – Federazione Provinciale di Brindisi e l’Associazione Nazionale Dalla Parte del Consumatore di essere rimasti vittima dell’ormai famigerato sito www.italia-programmi.net.
Secondo le denunce ricevute dal coordinamento Confconsumatori – Dalla Parte del Consumatore, digitando sul motore di ricerca il nome di un determinato software accompagnato dalla parola “gratis” o “gratuito” o “free” i consumatori venivano indirizzati su un sito, sul quale non vi era alcun riferimento all’onerosità dell’operazione.
L’utente, quindi, “scaricava” il programma ma dopo qualche mese riceveva l’amara sorpresa: una richiesta di pagamento di € 96,00 all’anno per un abbonamento biennale instauratosi, a sua insaputa, con la società Estesa Limited.
Della vicenda si è occupata anche l’Autorità Garante della concorrenza e del mercato, la quale con delibera del 25 agosto 2011 ha disposto nei confronti della società Estesa e con riferimento al sito www.italia-programmi.net di cessare ogni attività di sollecito del pagamento del presunto abbonamento annuale nei confronti di quei consumatori che hanno reso noto alla società di non aver mai voluto sottoscrivere un abbonamento non essendosi neppure resi conto della natura onerosa del servizio offerto.
Nonostante ciò, però, sono continuate a pervenire agli ignari consumatori solleciti di pagamento.
“Purtroppo – afferma l’avv. Emilio Graziuso, Responsabile del Coordinamento “Confconsumatori – Dalla Parte del Consumatore” ci troviamo, probabilmente, di fronte all’ennesima attività lesiva dei diritti dei consumatori perpetuata in rete.
Questa volta, però, le proporzioni del fenomeno sono preoccupanti essendo notevoli, diffuse sull’intero territorio nazionale e protrattasi per lungo tempo.
Consigliamo, quindi, a tutti coloro che ricevono la richiesta di pagamento, senza essere stati resi edotti correttamente ed in modo trasparente che lo “scaricare” il programma non era una attività gratuita, di diffidare, attraverso raccomandata con ricevuta di ritorno, la Estesa Ltd. Consigliamo, inoltre, di inoltrare, per opportuna conoscenza, anche all’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato la detta diffida. Quest’ultima dovrà contenere una ricostruzione dettagliata della vicenda”.

Per ulteriori informazioni si può contattare la Confconsumatori al numero 347 - 0628721 o visitare il sito internet www.confconsumatoribrindisi.it






 

 

Autorità portuale di Brindisi

Ricerca personale


ESTRATTO DELL’AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA, PER TITOLI E PROVA ORALE, PER L’ASSUNZIONE A TEMPO PIENO E DETERMINATO TRIENNALE DI N. 1 “IMPIEGATO AMMINISTRATIVO ADDETTO AI SERVIZI INFORMATICI” NELL’AREA AMMINISTRATIVA DELL’ENTE (Inquadramento III Livello del C.C.N.L. dei Lavoratori dei Porti – Autorità portuali)

L’Autorità portuale rende noto che è indetta selezione pubblica per titoli e prova orale per l’assunzione di n. 1 “Impiegato amministrativo addetto ai servizi informatici”, con assunzione a tempo pieno e determinato per tre anni, previo periodo di prova, da inquadrare nell’area amministrativa, III livello del C.C.N.L. dei Lavoratori dei Porti – Autorità portuali.

REQUISITI FONDAMENTALI PER L’AMMISSIONE:

- Titolo di studio: diploma di scuola secondaria di 2° grado in Istituto Tecnico indirizzo Informatico ovvero Laurea triennale in Informatica, Scienze dell’Informazione o Ingegneria Informatica;
- Esperienza lavorativa subordinata, parasubordinata o autonoma almeno triennale presso aziende pubbliche o private nella assistenza e manutenzione tecnica di sistemi informatici (inclusi sistemi di video-ispezione, reti LAN cablate o WIFI);

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

ESTRATTO DELL’AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA, PER TITOLI E PROVA ORALE, PER L’ASSUNZIONE A TEMPO PIENO E DETERMINATO PER LA DURATA DI ANNI TRE DI N. 1 “IMPIEGATO AMMINISTRATIVO ADDETTO AL MARKETING ED ALLA PROMOZIONE” NELL’AREA AMMINISTRATIVA DELL’ENTE
(Inquadramento II Livello del C.C.N.L. dei Lavoratori dei Porti – Autorità portuali)


L’Autorità portuale rende noto che è indetta selezione pubblica per titoli e prova orale per l’assunzione di n. 1 “Impiegato amministrativo addetto alla promozione ed al marketing”, con assunzione a tempo pieno e determinato per tre anni, previo periodo di prova, da inquadrare nell’area amministrativa, II livello del C.C.N.L. dei Lavoratori dei Porti – Autorità portuali.

REQUISITI FONDAMENTALI PER L’AMMISSIONE:

-Titolo di studio: laurea magistrale in Marketing o in Scienze economico-aziendali (84/S o LM 77 D. M.I.U.R. 9.7.2009).
- esperienza lavorativa subordinata, parasubordinata o autonoma almeno triennale, pubblica o privata, nei settori portuale/marittimo, aeroportuale, trasporti e logistica, turistico, con le seguenti mansioni: attività di promozione/ relazioni esterne – marketing - sviluppo/ studi/ricerche nel settore marittimo portuale, nelle dinamiche concorrenziali e nell’analisi di mercato relativa al sistema portuale nel quadro della portualità nazionale ed internazionale;

Scadenza presentazione domande: trenta giorni dalla pubblicazione sulla GURI.

L’avviso integrale e lo schema di domanda sono disponibili all’albo dell’Ente e sul sito: http://www.portodibrindisi.it/ .

Informazioni possono essere richieste via mail all’indirizzo segreteria@portodibrindisi.it





 


CONFCONSUMATORI
CONFEDERAZIONE GENERALE DEI CONSUMATORI
FEDERAZIONE PROVINCIALE DI BRINDISI
Via Danimarca n. 29 – 72100 Brindisi
Tel. 347 – 0628721
www.confconsumatoribrindisi.it

Convegno: “Giornate di studio di diritto di famiglia”


“Giornate di studio di diritto di famiglia” è il titolo del convegno organizzato per i giorni 26 e 27 gennaio 2012, alle ore 15,30, dal Centro Studi Persona Diritto e Mercato presso la sala conferenze dell’Istituto Professionale Alberghiero, sita in Brindisi alla via Appia n. 356.
Il convegno sarà incentrato su uno dei temi giuridici di maggior attualità, vale a dire il diritto di famiglia e, più in particolare, sui procedimenti di separazione e divorzio, i quali, nel corso degli anni, hanno registrato un sensibile e costante aumento.
Proprio per questo motivo, il Centro Studi Persona Diritto e Mercato ha voluto organizzare un corso di due giorni per l’approfondimento di tale tematica sotto il profilo civile, sostanziale e processuale, penale, sostanziale e processuale, tributario e deontologico.
Inoltre, è stata prevista anche una relazione per l’approfondimento delle ripercussioni psicologiche, sia sulla coppia che sulla prole, dei procedimenti di separazione e divorzio.
Al convegno parteciperanno, in qualità di relatori, il prof. Fabio Aiello, Dottore commercialista e Componente della Commissione Tributaria Regionale della Regione Puglia, la prof.ssa Bianca Maria Cavaliere, Docente di Diritto di Famiglia – Università del Salento, il dott. Milto De Nozza, Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Brindisi, l’avv. Gianluca D’Oria, Professore incaricato di Diritto penale nella Facoltà di Scienze sociali,
politiche e del territorio dell'Università del Salento, l’ avv. Gianleo G. Greco, Professore incaricato di Diritto Privato del non profit presso la Facoltà di Scienze Politiche e delle relazioni internazionali dell’Università del Salento, il dott. Salvatore Nuzzo, Psicologo Psicoterapeuta e Consigliere dell’Ordine degli Psicologi Regione Puglia, l’avv. Carlo Panzuti, Presidente Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Brindisi, la prof.ssa avv. Barbara Poliseno, Ricercatore di Diritto Processuale Civile nella Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Bari, l’avv. Giorgio Poli, Dottore di ricerca in Diritto Processuale Civile presso l’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro” ed Assegnista di ricerca nell’Università degli Studi Roma Tre ed il dott. Antonio Sardiello, Magistrato presso il Tribunale di Brindisi.

“Abbiamo voluto organizzare in due giorni questo convegno, al fine di approfondire in modo dettagliato tutte le sfaccettature giuridiche di una materia in continua evoluzione quale il diritto di famiglia” afferma l’avv. Emilio Graziuso, Direttore Scientifico Centro Studi Persona Diritto e Mercato. “Anche nel Tribunale di Brindisi, infatti, in linea con i dati nazionali, si registra ogni anno un costante aumento dei procedimenti di separazione e divorzio. Da qui la necessità di momenti di formazione ed aggiornamento continuo”.

Centro Studi Persona Diritto e Mercato
Via Mazzini n. 82, 72100 Brindisi
TEL. 0831 - 523228; FAX 0831 – 573942

Per ulteriori informazioni si può contattare la Confconsumatori al numero 347 - 0628721 o visitare il sito internet www.confconsumatoribrindisi.it